lunedì 4 maggio 2009

Il visto per il Brasile

Questo é il tema più scottante per chi vuole investire o semplicemente risiedere in Brasile. Il fatto di avere proprietà o quote di società brasiliane non da diritto alla residenza. Non é permesso permanere come turista più di 180 giorni durante 12 mesi a partire dalla prima entrata. Ultimamente, e in modo totalmente arbitrario, negli aeroporti di Fortaleza e Natal stanno rilasciando permessi d’entrata di soli 30 giorni (dicono per limitare il turismo sessuale), questo puó essere contestato (perché arbitrario) nello stesso aeroporto o in caso quando si richiede una proroga. Per specifici accordi tra Italia e Brasile abbiamo diritto a permanere 3 mesi + 3, sempre che si possa dimostrare di avere i soldi sufficienti per mantenersi. Alcuni trucchetti per rimanere oltre i sei mesi, tipo cambiare di passaporto, funzionano se si entra da frontiere terrestri, ma possono creare problemi se in un futuro si vuole richiedere la residenza. Inoltre bisogna analizzare bene il fattore residenza a livello fiscale, in quanto in teoria si é tassati anche su guadagni provenienti dall´estero, a meno che non abbiate modo di applicare i trattati sulla doppia imposizione. La legislazione in materia di rilascio visti per investitori stranieri in Brasile è stata recentemente modificata con l’introduzione della risoluzione n. 60 del 6 ottobre del 2004, per la quale è sufficiente un investimento iniziale di 50.000 USD, per la costituzione di una nuova azienda o capitalizzazione di una già esistente, aprendo altresì la possibilità anche ad investimenti inferiori a tale somma agli stranieri che presentino progetti per la creazione di posti di lavoro di perlomeno 10 unità per 5 anni. ( Questa legge è stata recentemente modificata , portando a 150 000 R$ il valore dell’investimento , NDR ) Bisogna tener conto che per investimento si intende um’attività produttiva quindi non l’acquisto di una casa o di un’auto. Se queste però sono parte del capitale di una società vengono riconosciute come investimento. Quindi attenzione: la casa che comprate a nome vostro non viene considerato investimento estero, mentre se la acquistate a nome della società si. In genere é più celere richiedere i visti in Italia e spostarsi in Brasile dopo averlo ottenuto, o richiederlo, andare in Brasile come turista e ritornare quando il visto é stato rilasciato. Perché avviene questo: i consolati incamminano direttamente la pratica la Ministero competente che di norma in 30 – 90 emette la risoluzione. Quando invece il visto viene richiesto in Brasile, in genere vanno incamminati direttamente o in seconda istanza attraverso al Polizia Federale e qui inizia l’incubo. .Per fare un esempio concreto, io sono entrato con un visto da giornalista valido un anno, poi mi sono sposato ed ho richiesto il visto permanente. Sono qui da 4 anni ed ancora non mi é stato concesso il visto. Questo é normale in Brasile. Ovviamente “spingendo” si possono accorciare i tempi, ma ovviamente questo ha un costo. Io ad esempio non ho un interesse specifico ad avere la residenza definitiva, ma questo significa anche che non posso essere amministratore di una societá, non posso avere la patente brasiliana (per cui in teoria dopo 6 mesi é come guidare senza patente), ho difficoltá ad aprire conti bancari, ecc.

Fonte : Intervista a Giovanni Caporaso del 20 Gennaio 2008

2 commenti:

  1. Ciao, quindi per quanto riguarda chiedere il visto permanente come investimento quello che consigli di fare per essere celeri e:

    -fare un investimento di 150milaR$ in brasile
    -chiedere il visto permanente in Italia
    -tornare in Brasile se si ha legami affettivi (mio caso)
    -tornare in Italia a ritirare il Visto

    la mia domanda e':
    Ok io chiedo il visto in Italia, ma quando torno i Brasile, rientrero' con il visto turisto? posso stare li' solamente 6 mesi, e se per ottenere il visto permanente ci vogliono 2 anni?
    Posso stare piu a longo dato che ho chiesto il visto o devo tornare in Italia e aspettare il visto permanente????

    RispondiElimina
  2. Ciao Enzo

    il post non è mio ma di Caporaso , come riportato in basso ed è molto vecchio , del 2008 .

    La procedura di richiesta di visto per investimento è contestuale e va fatto tutto insieme in Brasile . Ti conviene contrattare una societa' esperta in questo genere di cose . Se intendi fare l'investimento a Natal posso darti il nome della società .
    Quando fai la richiesta ti viene concesso un visto provvisorio con cui restare in Brasile sino all'ottenimento del definitivo .

    Auguri

    RispondiElimina

Lasciate qui un vostro commento