Home Vivere in Brasile Ciao a tutti , sono brasiliana …

Ciao a tutti , sono brasiliana …

13
11
CONDIVIDI


Riporto un interessante punto di vista di una brasiliana venuta a vivere nel nostro Paese . Mi e’ sembrata molto originale l’augurio che lei stessa si fa di una emigrazione in massa dall’Europa verso il Brasile , per migliorarlo e contemporaneamente salvarci dal nostro stile di vita .Mi piacerebbe conoscere il parere degli amici che mi seguono .

Ciao a tutti, sono brasiliana e sono venuta in Italia pe studiare e perchè ho trovato un’italiano 😛 e perchè credevo che l’europa fosse il paradiso, che tutti vivessino bene etc, tanti in Brasile hanno quest’immagine del “primo mondo”.già all’università ho visto che non è propio cosi, a venezia sono tutti snob, con vistiti di griffi, nessuna ragazza usa gonna! in brasile c’erano dei ragazzi che portavano la tavola di surf per andare al mare dopo le lezioni, tanta festa e amici…qui invece…da noi si va al bar (e ci sediamo, perchè il prezzo della bira non radoppia se stiamo seduti, non esiste copperto), si parla, si gioca carte. Esistono stagi pagati, c’è legge che tutela gli stagisti… miei genitori sono professori pubblici, hanno fatto concorso senza problemi, senza raccomendazioni…mia mamma ha fatto due concorsi in 3 anni e è stata chiamata dalle due università. Non abbiamo soldi per ricerca, ma almeno i baroni non ci sono…se ci sono non hanno questo potere com in italia! Cosa ho trovato: l’italia è tanto bella, ma vedo che è proprio un paese da vecchi…da noi quelli di 20 o quelli di 40 si divertono lo stesso. Sono andata via perchè non supportavo più la violenza , ma secondome il parlamento italiano è molto più violento, la tv qui è molto più violenta, e soffro ogni tanto con pregiudizi quando in realtà senza immigranti questo paese muore! Il brasile é bello perchè la gente è tanto diversa, un ebreo e un arabo hanno un negozio uno a fianco dell’altro e sono amici. Quello che ci colpisce è la differenza sociale, è una delle più alta al mondo. Spero davvero che con la crise in europa gli europei stanchi dei burocrati UE, politici conta balle, di questo euro vergognoso, della corruzione e dello “stablishment” immigrino in massa a brasile apposta per cambiare vita e cambiare mio paese, dove esiste ancora tanta burocrazia, corruzione, fame. I brasiliani da soli non ci la fann perchè un pò comme gli italiani nente ci stupisci più!Fonte : Scappo.it

11 Commenti

  1. Come non condividere le osservazioni della nostra amica? L'Italia e l'Europa sono al declino, il Brasile sta vivendo la sua alba. Non posso che augurare all'immigrata brasiliana che un felice ritorno in Patria. E spero di raggiungerla lì presto.

  2. Scusate se abuso dell'ospitalita' del sito ma essendo innamorato di una donna brasiliana mi trovo nel dilemma conflittuale da che parte stare.E come nel caso della rendita al 10% che non c'e' non mi trovo per nulla d'accordo con la ragazza brasiliana.Innanzi tutto qui l'universita' dura per gran parte nel periodo freddo.Cos'e' pensa di surfare con la temperatura sotto zero?In secondo luogo l'equipollenza di un qualsiasi titolo di studio qui non e' quasi mai riconosciuta in brasile si perche' qui la formazione dura piu' tempo.Inoltre dice che i genitori son professori pubblici,ricordiamo a tutti che l'educazione pubblica e' scadente in brasile mentre qui ci sono precari che non trovano lavoro fisso eppure in brasile sarebbe i migliori.Parla male dei politici su questo concordo ma in brasile possono insegnare anche a noi come rubare viste le porcherie anche degli ultimi tempi altro che ordem e progreso.L'italia e' un paese di vecchi?Forse si ma grazie alla sanita che funziona ancora mentre in brasile vecchio lo diventa solo chi si paga un assicurazione sanitaria.Per concludere l'Italia e' il paese della moda insegna a vestirsi a tutto il mondo e' normale che vedi gente ben vestita.Vedi te che mi tocca sentire.

  3. ma questo questo qua sopra, che non ha capito nulla del post e commenta a vanvera.. semplicemente lei dice che non sarebbe un orrore vedere ogni tanto una ragazza con la gonna e che ci si può vestire bene anche senza firme e che griffe non è sinonimo di eleganza, e questo attacca la manfrina sull' Italia che insegna il mondo a vestirsi bla bla bla… vallo a dire a Dior, Chanel, Yves Sain Laurent, Ralph Lauren o Calvin Klein… tutti brand italiani vero? Apri gli occhi pesce lesso e sii meno presuntuoso.

  4. Le facoltà universitarie pubbliche federali in Brasile sono di gran lunga molto meglio di quelle private e nulla hanno da invidiare a quelle occidentali.
    Aprire bocca e dare fiato può essere deleterio.
    saluti
    Marco

  5. Non sono d'accordo con la ragazza brasiliana. Sono in Brasile da qualche anno e me ne sto andando. Come me altri stranieri lo hanno gia' fatto o lo faranno. Il Brasile è il Paese piu' violento del mondo e su questo non ci piove. Avere un'arma è facile come avere un cellulare. C'è la cultura della violenza. Si uccide per nulla, per una partita a boccette, per un pollo. Ci sono canzoni che esaltano lo stupro, il traffico di droga e uccidere i poliziotti. Per la corruzione non avrei nulla da replicare se fosse un norvegese a farmi la predica. Ma un brasiliano non puo' dir nulla su questo argomento. La ccorruzione qua è normale, uno stile di vita. La TV italiana violenta? Forse, ma quella brasiliana è peggiore: ci sono programmi che in Italia non passerebbero nemmeno la notte. Vi divertite col surf? Si… i ragazzi di classe A e che vivono nelle citta costiere. Vai a vedere come si divertono i giovani nell'interno o nelle periferie. E' vero: vi divertite al bar. Infatti siete il primo consumatore mondiale di alcool. Dove non c'è l'alcool c'è la droga. Il Paese è conosciuto anche come crackolandia. Snob l'Italia lo è certamente. In Brasile lo è di piu'. Adorano le griffe…fin da bambini. Poi ci sono i Pit boys, ragazzi figli di papa' potenti che si divertono a picchiare o peggio i barboni. Non avendo figli non so come sia l'istruzione, ma vedo che spesso i professori finiscono all'ospedale picchiati dagli alunni e che gli alunni stessi si danno i voti. Mah! Poi che altro dire? Costo di vita altissimo, salari bassi,infrastrutture pessime, qualita' dei servizi (bancari, amministrativi), da paura. Aiutarvi? E perche'? Non volete essere aiutati. State bene cosi' dite voi.. Paese da sogno e orgulho de ser brasileiro. Non è un Paese da aiutare o da viverci…ma da evitare assolutamente! Consiglio spassionato..e posso portare tante testimonianze

  6. Perchè quando una persona fallisce in un progetto deve sempre attaccarsi a queste frasi tipo…."come me altri lo hanno fatto" e via dicendo. Mah….cmq torna qui nel Belpaese, dove regna il benessere (dei soliti), dove nn esiste corruzione (apparentemente), dove i bambini iniziano a bere a 12 anni, dove nn esiste il crack ma in compenso trovi la coca anche al supermercato e dove l'economia si sta riprendendo…..sisi!!!!
    Cmq io ho visto surfisti anche di classe F/G e giù a scendere……
    Su con la vita amico Anonimo……che il futuro e roseo!!!!
    Cri

  7. Dedicato a tutti, Sempre lo stesso problema e le stesse risposte! Questo blog e' di parte e qui non si discute, brasile e italia hanno problemi simili e non venitemi a dire che la politica italiana e' meno corrotta di quella brasiliana che qui c'e' piu violenza che la….balle e chi vive in brasile se non lo ammette e' perche noon vuole ammetterlo (obs seguite i notiziari la e vediamo un po come la mettiamo). Per uno scandalo in italia io ve ne dico uno in brasile scommettiamo? e se cominciamo andiamo avanti all'infinito..idem su episodi di violenza, idem su episodi di razzismo..chi ci vive lo sa bene… Quindi la scelta di dove e come vivere dipende ancora una volta da noi stessi e dalla nostra situazione professionale e mentale…c'e' chi si sentira piu appagato vivendo qui in italia per alcuni innegabili vantaggi che cio comporta , altri che si sentiranno piu felici in Brasile per lo stesso motivo! CONSIGLIO PER CHI PUO': PASSATE IN BRASILE UN LUNGO PERIODO (minimo 1-2 anni) e poi scoprirete dove vi sentite meglio ….e' l'unico modo. obs detto da uno che l'ha fatto..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here