domenica 2 maggio 2010

La Borsa brasiliana : il punto


Caso unico tra i listini mondiali, l'indice Bovespa della Borsa brasiliana si trova a un passo dai massimi storici grazie alle ottime prospettive di crescita dell'economia del principale Paese sudamericano.

Come si vede dal grafico seguente, l'indice si è portato su livelli record dal maggio 2008 a quota 71.784 punti, a circa 2 punti percentuali dai massimi storici toccati proprio nel corso di quel mese a quota 73.920 punti.
Dall'inizio del 2010 il guadagno della Borsa è pari a un modesto +4,7%, ma occorre ricordare che il 2009 si era chiuso con una performance positiva del +82% grazie a uno spettacolare rimbalzo avviato all'inizio dell'anno. Il 2009 è stato il sesto anno positivo degli ultimi sette, mentre il 2008 ha visto una contrazione del 44% dovuta agli effetti indiretti della crisi subprime ben presto riassorbiti.




E' altresì interessante notare che se l'andamento della Borsa brasiliana viene espresso in euro e non in valuta locale (il real), possiamo dire che l'indice si è già portato sui nuovi record assoluti perchè la nostra moneta unica dall'inizio del 2010 si è svalutata di circa il 5% contro il real (e non solo ovviamente) a causa delle turbolenze sulla questione greca.

Si tratta nel complesso di una buona notizia per tutte le società quotate a Piazza Affari che hanno importanti interessi nell'area. Citiamo Fiat, Impregilo, Parmalat, Pirelli, Telecom Italia.




By Web.sim

Fonte : Finanzaonline

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate qui un vostro commento