lunedì 6 settembre 2010

Ristrutturare un appartamento in Brasile


Partiamo dal presupposto di aver già acquisito l'appartamento . Sorvoliamo per il momento sul processo di ricerca e perfezionamento dell'acquisto ed ipotizziamo di aver fatto un buon affare acquistando un appartamento usato di circa venti anni .

L'appartamento , come la maggioranza in Brasile viene consegnato semi ammobiliato in quanto c'è l'abitudine da parte dei costruttori di utilizzare armadi a muro ed altre strutture in legno incorporate nelle pareti . Non pensate neanche lontanamente di utilizzare i mobili in questione , oltre alla bassa qualità di realizzazione saranno pieni di cupim ( Termiti del legno ) che sono eliminabili solo dando alle fiamme il mobile .

L'impiantistica sia elettrica che idraulica va completamente rifatta e pavimenti , rivestimenti e sanitari sostituiti .

Ma procediamo con ordine : la prima cosa da fare è una pianta dell'appartamento con tutte le misure . Di solito non la trovate allegata alla documentazione di vendita e pertanto sarà necessaria rifarla . La pianta è uno strumento indispensabile per poter studiare a tavolino le modifiche da fare in fase di ristrutturazione .

Nel disegnare la nuova pianta , se si prevedono spostamenti di pareti verificate sempre se ciò è compatibile con la struttura in cemento armato . I pilastri non possono essere eliminati o indeboliti da tagli o incisioni . Se avete già del mobilio le modifiche dovranno tenere conto delle dimensioni degli stessi . Se al contrario prevedete di comprarli nuovi evitate le soluzioni " imbutite " ovvero incorporate alle pareti .

Gli architetti brasiliani fanno di tutto per disegnare degli ambienti dove nessun mobile commerciale entrerà mai e pertanto tutti ricorrono ai mobili cosiddetti " planejati " ovvero fatti su misura . Questo determina a mio parere i seguenti problemi :

1) Aumento smisurato dei costi . Il mobile va progettato dall'architetto e poi costruito da una società che di solito è a 1000 o più chilometri da dove abitate . Tutte le fabbriche di mobili sono infatti nel sud del Brasile . I falegnami locali hanno attrezzature inadeguate per realizzare mobili di buona qualità .
2) Aumento dei tempi di consegna
3) Rischio di errata realizzazione e conseguente rifacimento del pezzo

Per questi motivi il mio consiglio è quello di selezionare alcune Società costruttrici di mobili commerciali , procurarsi i cataloghi e disegnare la pianta tenendo conto delle dimensioni di questi.

Una scelta importante è quella del letto . Esistono due tipologie di letti : Cama box e letto con struttura tradizionale a doghe di legno . Personalmente trovo la Cama box molto valida poichè esistono costruttori di elevato standard qualitativo . Il problema è che la Cama box è prodotta senza la testiera ( Cabeçeira ) che va acquistata separatamente assieme ai comodini ( Criado mudo ) .

Esistono inoltre tre diverse dimensioni di letti matrimoniali : Casal , Queen e King le cui dimensioni sono via via crescenti . Io vi sconsiglio il Casal perchè è veramente piccolo . Naturalmente l'arredo per il letto va acquistato in funzione della dimensione scelta . Il Queen a mio parere è la scelta ideale .

Per i sanitari scegliete quelli con lo sciacquone incorporato ( Caxia acoplada ) che consente un notevole risparmio di acqua ed utilizzate solo marche primarie ( DECA , CELITE , ecc ) .
Di solito i bagni sono senza bidet e la doccia è preferita alla vasca da bagno . Scegliete un box doccia di vetro temperato con apertura scorrevole di almeno 80 cm .

Per l'illuminazione evitate i classici lampadari pendenti in quanto la varietà e qualità degli stessi è estremamente differente da quella italiana ed i costi esorbitanti . La soluzione più razionale è qualla di ricorrere alle luminarie incorporate nella controsoffittatura in gesso . Esiste la tradizione in Brasile di realizzare controsoffittature allo scopo sia di nascondere gli impianti idraulici che quindi non passano sotto il pavimento , che quelli elettrici . Le luminarie da incorporare nel soffitto sono disponibili in innumerevoli versioni , tutte relativamente poco costose e che consentono l'utilizzo di lampade a basso consumo energetico . Evitate di utilizzare lampade alogene , riscaldano e consumano molto .

Generalmente il costo del controsoffitto in gesso e delle luminarie incorporate è inferiore al costo dei soli lampadari pendenti .

Per i pavimenti date senz ' altro preferenza al cosiddetto porcellanato invece che alla ceramica . La qualità e la resistenza della ceramica brasiliana è di gran lunga inferiore al porcellanato e per risparmiare sul materiale potreste ritrovarvi con molte mattonelle incrinate dopo pochi mesi di uso . Nell'acquisto del materiale considerate lo sfrido e la necessità di avere una piccola riserva per modifiche o riparazioni successive . Se non lo fate subito rischiate , dopo appena un mese. di non trovare più l'articolo in vendita oppure , pur trovandolo , la costanza nella tonalità del colore non è garantita .

Nel rifare l'impianto elettrico cercate di introdurre il circuito di terra . Se manca una vera presa di terra potete crearne una collegandosi alla struttura metallica di uno dei pilastri dell'appartamento . Non è l'ideale ma è meglio di niente soprattutto se utilizzate , per la produzione di acqua calda delle docce , il cosiddetto " chuveiro eletrico " .

Si tratta di un dispositivo consistente di un soffione che incorpora una resistenza elettrica di elevata potenza che riscalda istantaneamente l'acqua . La resistenza è a diretto contatto con l'acqua e pertanto in caso di rottura della stessa sono possibili scosse a meno che non si disponga di un buon collegamento di terra .


Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate qui un vostro commento