Home Vivere in Brasile Il Brasile ha il nuovo presidente

Il Brasile ha il nuovo presidente

2
11
CONDIVIDI

Il Brasile ha il nuovo presidente , è Dilma Rousseff ( PT ) , la candidata prescelta dal presidente uscente Luis Inàcio Lula da Silva . Dilma è stata eletta con il 56% delle preferenze contro il 44 % dell’ avversario : Josè Serra (PSDB ) .

11 Commenti

  1. Buon lavoro Presidente.
    La responsabilità che Dilma si è assunta è enorme.
    Speriamo che sappia gestirla nell'effettivo interesse di TUTTI i brasiliani e anche, un pò, nell'interesse di noi forestieri innamorati di questo Paese meravilgioso.

  2. Beh, io sinceramente penso che Dilma non ha l'esperienza e lo spessore politico per poter prendere iniziative
    Io vedo Dilma come la controfigura di Lula il quale è impossibilitato a potersi ricandidare
    Lula, vista l'ineleggibilità ha proposto Dilma che è praticamente una sua creatura
    Dilma penso che farà ministro Lula e quindi quest'ultimo continuerà a governare il Paese sotto le spoglie di Ministro
    Saluti e boa sorte
    raffaele

  3. Caro Raffaele,
    spero proprio che non si avveri quanto sostieni perchè sarebbe dare ragione e concretezza a tutto quanto asserito in questi ultimi mesi dalla ricca propaganda conservatrice in Brasile e all'estero.
    Io credo e mi auguro che Dilma sappia invece gestire al meglio il momento, procedendo a una suddivisione più equa della ricchezza brasiliana, in favore di quelle classi che sino ad oggi sono rimaste escluse dal boom economico favorito anche dalle politiche economiche di Lula che, sino ad oggi, può passare alla storia come il miglior Presidente che il Brasile abbia mai avuto.
    Per fare questo, ovvio, dovrà scontrarsi con gli interessi proprio di quelli che non l'hanno votata e l'hanno denigrata in campagna elettorale.
    Non sarà facile ma io credo che Dilma sapra tirar fuori tutto il suo carattere e la sua personalità.

  4. Ciao Marco,
    io ho espresso una mia sensazione
    Non ho mai visto un Presidente uscente sponsorizzare e promuovere così tanto un/a candidato/a
    Serra non ha avuto nessuno sponsor e penso che se avesse avuto Lula avrebbe vinto alla grande
    L'ago della bilancia è stato proprio il non candidato Lula e penso che quest'ultimo avrà sicuramente il suo tornaconto
    Penso che Lula sarà la vera ombra su questo governo Dilma
    Poi, e concludo, penso che Lula sia stato effettivamente un buon Presidente, ma per me si è trovato al posto giusto al momento giusto in concomitanza della grave crisi economica dei Paesi cosiddetti del Primo Mondo…il resto poi lo conosciamo compresi gli scandali del PT
    Sinceramente, in questa fase di crescita, avrei preferito un uomo politico di esperienza e rinomata competenza come Serra che non dimentichiamoci ha guidato lo stato di Sao Paulo che da solo produce quasi il 35% del Pil brasiliano
    Saluti e boa sorte!

  5. aumento salario minimo a 600 reais, aumento della bolsa familia e tutte le altre bolse, stanno pensando di rimettere la CPMF….

    bella roba..sicuramente sanno dove e come assicurarsi tutti i voti dei poveri e delle classi inferiori

    sicuramente aumenteranno la bolgia di vagabondi che vivono al limite e non contribuiscono certo ad una crescita delle "civiltà" del paese…e mi riferisco a tutto quel povo che vive di musica a tutto volume e bottiglie di plastica gettate per terra o nella spiaggia, etc etc, specie nel nordeste, dove ci sono delle "testine" spettacolari….

  6. Sto seguendo le dichiarazioni congiunte di Dilma & Lula del dopo elezione sul tema scottante della formazione della squadra di governo .

    Ebbene non posso non notare la presenza ingombrante dell'ormai ex – presidente Lula e l'imbarazzo evidente di Dilma di fronte ai giornalisti .

  7. X Raffaele,
    è vero, il pericolo che Dilma sia solo la controfigura di Lula esiste. Ma se questo avverrà sarà solo perchè Dilma non avrà saputo imporre la propria personalità e, quindi, lei stessa getterà le basi per la sua futura uscita di scena.
    Fino a fine anno siamo in un periodo di "interregno". Mi auguro che dal 1 gennaio Dilma sappia fare scelte appropriate senza troppi condizionamenti.
    X Roby,
    un conto sono le promesse elettorali, altra cosa sono i fatti. Dilma entrerà in carica con il nuovo anno e dubito che tutto quello che hai scritto diventerà realtà anche perchè non ci sono soldi per fare tutto questo. Tutti i candidati, inclusa Dilma, hanno promesso con il sangue in campagna elettorale forti aumenti della spesa pubblica per scuola, sanità e giustizia. Su questi 3 temi fondamentali si gioca il futuro civile del Brasile. Aspettiamo Dilma alla prova dei fatti.

  8. Domenica proprio a Natal ho assistito al dialogo di una signora con pensione da 20mila rs che diceva che Lula ..e´como um pai..rivolgendosi al giardiniere che annuiva, convinto che il con il petrolio del pre sal avrebbero pagato la sua bolsa familia e le parcelas di tutti !
    (Petrolio che tra l´altro e´ancora 5000mt in fondo al mare)

  9. tutto quello che ho scritto è tutto quello che dilma ha detto da quando eletta, quindi in poco tempo…

    d'altronde come pensi che premi i propi elettori? se non hanno i voti del povao non rimarebbero certo al potere…

    a me risulta che i conti siano in ordine e se lo possano permettere

    p.s ad oggi si parla di 560, 570 di minimo per ora, poi fine 2011 andrà sui 600

  10. E puntualmente all´aumento del salario minimo aumenta il prezzo dei butijao del gas..dell´acqua..ecc il minimo sara´raddoppiato con Lula ma ci si compra la meta´delle cose!

  11. Scusate ma a me sembra di ricordare che in campagna elettorale, nel corso del mese di settembre, il primo a parlare di salario minimo di 600 real da subito fu proprio Serra. E credo anche di ricordare che questo annuncio ad effetto, non certo ben visto da parte dei suoi elettori, gli sia costato qualcosa in termini di preferenze già nei sondaggi.
    O sbaglio?
    Certo l'aumento del salario minimo di per sè non risolverà proprio nulla se non si fanno anche profonde riforme dello stato sociale, quindi facendo massicci investimenti su scuola, sanità, giustizia e infrastrutture.
    Rimettere la CPMF poi sarebbe troppo impopolare.
    Marco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here