Home attualità La FED inietta altri 600 miliardi … in Brasile

La FED inietta altri 600 miliardi … in Brasile

1
6
CONDIVIDI

Il titolo è provocatorio ma non tanto . Mi riferisco all’ultima azione della FED che nel tentativo controverso di riavviare l’economia americana ha deciso di iniettare nel sistema economico altri 600 miliardi .

Dure critiche sono state mosse a Bernake da Germania , Cina e Brasile durante l’incontro tenutosi a Jacksonville in Florida .
La risposta di Bernake peraltro è chiara : il nostro obiettivo primario è il controllo della inflazione ed il massimo impiego all’interno degli Stati Uniti .
“Our first objective, the first goal that we have, is to meet our mandate to get price stability and maximum employment in the United States,”
Come dire : si salvi chi può !
Contemporaneamente , consci che questa valanga di soldi a basso costo finiranno almeno in parte qui in Brasile , aumentando quindi il valore del real e riducendo la competitività delle esportazioni brasiliane , Robson Andrade , il nuovo presidente della Confederazione Nazionale dell’Industria (CNI ) auspica nuove misure per controllare gli investimenti speculativi .
Quanto à questão cambial, Robson Andrade defende novas medidas para conter a valorização do real e garantir mais competitividade às exportações brasileiras. Além do aumento do Imposto sobre Operações Financeiras (IOF), que está em 6%, ele cita também a cobrança de Imposto de Renda (IR) nas aplicações de estrangeiros e quarentena sobre os recursos externos de curto prazo.

Para ele, o período de permanência do dinheiro aplicado por estrangeiros no país pode ser superior a 40 dias.“Temos de achar medidas para controlar a aplicação especulativa, tributando-a de tal modo que o diferencial de ganho não seja tão grande como é hoje”, afirmou o presidente da CNI.

E conclude : gli investitori internazionali captano denaro a basso costo negli Stati Uniti con un tasso di interesse prossimo a zero e lo applicano in Brasile dove il ritorno è del 10% al 12% all’anno oltre alla eventuale valorizzazione del real .

Como exemplo, ele disse que o investidor internacional capta recursos nos Estados Unidos a taxas próximas de zero e tem retorno anual de 10% a 12% no Brasil, além do eventual ganho com a valorização do real. “

Podemos, pois, tributar esses recursos ou criar uma quarentena.”

Booking.com

6 Commenti

  1. è possibile prevedere ulteriori tasse per noi stranieri, già ne parlano..
    se continueranno ad entrare dollari, il real si potenzierà e l'inflazione continuerà ad aumentare dovuto a maggior denaro in circolazione, aumento salri etc etc

    la tecnologia forse costerà meno per i brasiliani, ma per noi stranieri che già sappiamo che è tutta carissima non cambierà molto, sarà sempre cara

  2. Sembra quasi che gli Americani sperassero proprio nella elezione della Dilma!!
    Lula Mantega e compagnia hanno esposto il deretano, peccato di hubris e ora e´difficile tornare indietro e porre rimedio
    In un vecchio post Antonio disse: gli americani voglio far pagare la crisi al Brasile…

  3. staremo a vedere dopo la riunione in corea del g20, però ho l'impressione che non tireranno un ragno fuori dal buco, e stanno già pensando di tassare ulteriormente le rendite dei titoli di stato per gli stranieri, oltre ai titoli azionari, il che sicuramente farà qualcuno scappare, ma non troppo..
    non ho ancora capito se per stranieri intendano anche i stranieri residenti? perchè sarebbe una "leggera" ingiustizia oltrechè una discriminazione belle e buona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here