Home Vivere in Brasile Attenzione a chi sta per mettersi in viaggio : Madrid bloccata

Attenzione a chi sta per mettersi in viaggio : Madrid bloccata

4
0
CONDIVIDI

Il governo spagnolo ha dichiarato lo stato di emergenza per lo sciopero dei controllori di volo che sta paralizzando gli aeroporti del Paese. La procedura apre la strada all’azione penale contro chi aderisce all’agitazione. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno iberico, Alfredo Perez Rubalcaba, che non esclude l’arresto dei manifestanti se non verrà interrotto lo sciopero.

Con lo stato di emergenza, ha spiegato ancora Rubalcaba, ”i controllori, se non torneranno a lavoro, commetteranno il reato di disobbedienza previsto dal codice penale militare”. E’ la prima volta che la Spagna dichiara lo stato di emergenza dalla morte del Generale Francisco Franco, nel 1975.

Uno sciopero selvaggio, conseguenza di un duro braccio di ferro con il governo principalmente sugli orari di lavoro da parte dei controllori di volo, proclamato da ieri sera e che ha colto di sorpresa la Spagna proprio all’inizio di un lungo weekend di vacanze e nonostante la decisione del governo di affidare all’esercito il controllo aereo. Migliaia di passeggeri hanno trascorso la notte all’aeroporto “Barajas” di Madrid. Iberia ha annullato tutti i voli.

Ma la situazione del traffico aereo è critica un po’ in tutto il nord Europa a causa dell’ondata di gelo che sta paralizzando gli scali, in particolare in Francia, Germania e Inghilterra.

Le ripercussioni in Italia. A Fiumicino 28 finora le cancellazioni in partenza da parte di Alitalia, Vueling e Iberia, quattro le cancellazioni in partenza a Ciampino. Secondo una prima stima, finora sono circa 2mila i passeggeri rimasti bloccati e penalizzati a Fiumicino ma il dato potrebbe toccare, nell’arco dell’intera giornata, quota 4mila-5mila.

Una lunga fila di passeggeri, sorpresi e rassegnati, caratterizza, con un serpentone lungo fino a cento metri, un’area intera del Terminal 3 dinanzi alle compagnie aeree coinvolte dal blocco dei voli.

Sempre a Fiumicino sono atterrati dei voli intercontinetali inizialmente diretti a Madrid ma dirottati sullo scalo romano. A Milano sono quattordici, dieci a Malpensa e quattro a Linate, i voli in partenza cancellati oggi. In pratica tutti i voli con destinazione Madrid, Barcellona e anche per il Portogallo, in particolare per Oporto e Lisbona, sono stati soppressi.

Cancellazioni e disagi anche all’aeroporto “Marco Polo” di Venezia, dove in mattinata sono stati cancellati almeno cinque voli destinati a Madrid e Barcellona. Per quanto riguarda gli arrivi, altrettanti voli dalle due città spagnole sono saltati. Le compagnie interessate sono la ‘Iberia’ e la ‘Vueling airlines’.

Alitalia e grandi compagnie. Alitalia ha cancellato tutti i voli della mattinata da e per la Spagna. Alitalia precisa tuttavia che, in attesa dell’evoluzione della situazione e delle iniziative del governo spagnolo, rimangono al momento previsti sei voli del pomeriggio e della serata. La compagnia è pronta e attrezzata per allestire voli straordinari in caso di riapertura del traffico aereo. Anche Air France, KLM, Thai Airways, EasyJet e Ryanair hanno oggi cancellato i voli.

Fonte : La Repubblica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here