Home costo della vita Vivere in Brasile : le vostre storie /5

Vivere in Brasile : le vostre storie /5

23
33
CONDIVIDI


Ho ricevuto proprio oggi questo commento che anche se breve mi sembra valga la pena di pubblicare come post all’interno della rubrica ” le vostre storie ” per dargli il risalto che merita .

Massimo , questo il nome del nostro lettore , pur essendo laureato ha lasciato l’Italia per aprire un negozio in Brasile , precisamente a Praia do Forte una splendida spiaggia nei pressi di Salvador famosa per il Progetto Tamar per la protezione della tartaruga marina che li vive e si riproduce .

Ciao sono Massimo, vivo vicino Salvador ed esattamente a Praia do Forte. Sono anche io un italiano, deluso dell’Italia, laureato, che ha deciso di lasciare il bel paese per tentare un’avventura in Brasile.

Io ho ottenuto il visto come investitore straniero (una burocrazia non facile) ed ho investito in Brasile la somma di circa € 60.000,00 con la quale ho acquistato un negozio e la mia Kombi con la quale rifornisco il mio negozio. L’immobile si è super rivalutato negli ultimi due anni ed ora si trova in una via di forte flusso di visitatori (non era così quando l’ho acquistato). Ora tutto questo è solo per dire che se hai una piccola o grande somma la puoi usare per investire ma dovrai sempre lavorare perchè in Brasile non si può arrivare pensando di vivere di rendita ma si DEVE SICURAMENTE LAVORARE!!!!!! (più o meno tanto).

Auguro buona fortuna a tutti quelli che hanno avuto il coraggio di venire o lo stanno per fare per vivere un’avventura qui in Brasile. Ciao Massimo

33 Commenti

  1. Ciao Massimo, anche io come te a breve sarò in brasile dopo aver versato …diciamo così..una somma più o meno simile alla tua. Quanti anni hai ? immagino che iniz. avrai faticato !!! come dici tu …vivere di rendita non si può … se non si è ricchissimi … poi il lavoro aiuta ad integrarsi con la soc…. penso .. perciò sono fiducioso e spero di potermi realizzare e coronare il mio sogno di vivere in Brasile. Ciao. Andrè

    • caro massimo con tutto il rispetto io sono stato 5 volte in brasile, al giorno di oggi 60-000 mila euro da parte non c'e' li ha quasi nessuno o almeno io personalmente no, non ci vuoi tu a darci lezioni di genio se avessi quella somma vivrei di rendita in italia tutto l'anno

    • un consiglio da un esperto del brasile, parlate parlate ma alla fine non date consigli utili e' fattibili , mi spiegate come posso cambiare la mia vita andando a vivere in brasile senza investire nulla grazie

    • Se il signor anonimo quà sopra, mi spiega come pensa di vivere di rendita tutto l'anno, con 60.000 euro… in Italia…giuro che investo questa cifra e gli dò la rendita direttamente a lui!!!!

      Per l'altro signore invece credo che, se leggesse di più il blog, avrebbe già carpito le sue risposte. Ma comunque sintetizzando:
      per cambiare la vostra vita in Brasile senza investire rimanendo nella legalità,presumendo che se non si vuole investire é perché mancano i liquidi,o sai fare un lavoro particolare e ben pagato,in cui c'é appunto richiesta di tecnici in Brasile perché é un lavoro che loro non sanno fare,o ti sposi una brasiliana benestante che ti giura amore eterno e che quindi non si separerà mai più da te!
      Boa sorte!

    • Caro Anonimo, non hai un capitale, da come scrivi sembra che non conosci la grammatica italiana (figuriamoci quella portoghese) e magari non hai neppure una professione e voglia di lavorare. Forse le tue 5 visite da gringo in Brasile non sono state sufficienti per toglierti dalla mente la falsa illusione che fosse il paese delle banane? Sole, mare, samba e belle donne?
      Mettitelo bene in testa: qui come altrove, dopo aver investito, BISOGNA LAVORARE, LAVORARE E ANCORA LAVORARE.
      Se non ti sta bene prova a campare di rendita con 60.000 euro in Italia che di sicuro ci riesci!

    • Rivolto al signore che dichiara che con 60mila in Itlaia si campa…mi potrebbe dare delle delucidazioni in merito? In che modo questa cifra potrebbe essere investita e garantire una rendita tale da sostentare una famiglia?
      La ringrazio anticipatamente della risposta.

  2. Io abito a Natal, ho 38 anni, sono due anni che abito qui anche se ho fatto parecchie volte avanti e indietro tra italia e brasile.
    Ho aperto un bar ristorante e sta andando molto bene per essere il primo mese.
    Mi sento di dire anlcune cose a chi sta arrivando:
    1- il Brasile ormai è più caro dell'italia, non venite con i soldi contati… se volete mangiare uno spaghettino barilla perchè morite di saudade sappaite che vi costerà 3 euro mezzo chilo! L'autobus costa un 1,2 € e la benzina (addittivata con il 25% di alchool quindi brucia velocissima) costa quasi 3 R$.
    2- In brasile non si improvvisa più niente… o sapete fare il lavoro che volete impiantare o fallirete perchè il pubblico brasiliano è diventato estremamente esigente… e anche un pò rompi palle!
    3- aramtevi di santa pazienza…. vi aspettano giornate intere tra banche e notai senza risolvere un cippa!!
    Paolo

  3. Ciao Paolo

    mi piace la tua franchezza e sinteticità . Non so se sei uno dei Paolo che conosco qui a Natal ( Ma vi chiamate tutti Paolo ? ) comunque concordo pienamente su tutto ma soprattutto sul punto 2.

    Naturalmente dello spaghettino Barilla faccio volentieri a meno … anche a Napoli 🙂

  4. Ciao Paolo … il tuo mess. è molto sintetico (come dice anto), ma allo stesso tempo forte … e penso anche io che in parte le cose che dici siano giuste a parte una. Quasi tutti …anzi, forse tutte le persone che ho conosciuto a Natal-Salvador ..ecc, con cui ho parlato tramite pc … ecc.. ecc… dicono la stessa cosa … " se venite qui non improvvisate un lavoro …fate quello che sapete fare " …bè io sinceramente non sono pienamente d'accordo. Solitamente chi è a Natal e dice questo o è nel campo del turismo o della ristoraz.(casualmente anche tu ) come lo era in Italia … e mi sembra una cosa sacrosanta portare la propria esperienza dall'Italia fin qui ( come avete fatto voi)… ma aimè il mondo non gira solo con queste tipologie "lavorative" e poi sinceramente se dovessi venire in Brasile di certo non farei il lavoro che faccio qui … altrimenti me ne starei in Italia. Provare nuove esperienze, rischiando anche, ma cambiando vita chiudendo un ciclo e aprendone un altro …ecco … penso che alla fine non sia tanto il cambiare tipologia di lavoro che determina la rovina di un sogno, ma forse il fatto che molti sono venuti li per opportunità e non per convinzione e puro desiderio di cambiamento…leva indispensabile a mio avviso per resistere anche nei momenti difficili. Concludo dicendo che apprezzo molto il tuo articolo perchè non vuole illudere nessuno ma neanche screditare una realtà di vita e poi siamo quasi coetanei "io ho 34 anni" e vista l'età media degli Italiani a Natal …. :-)…
    ps. dove si trova il tuo bar-ristornate ? Ti auguro che vada alla grande …. appena arrivo verrò a trovarti …. ciaoo!!! Andrè

  5. Ciao scusate se stato breve e "circonciso" e scusate anche gli errori di battitura ma ero super di fretta!
    Il mio bar si trova nell'avenida Buzios, conjunto ponta negra, davanti alla pizzeria Rosso Pomodoro, facciamo solo Piadine e Birra e si chiama "la paidina"!
    Venite a fare un giro che la paidina fatta da simone quotidianmente merita… ha una paidinerai di famiglia da 20 anni (il famoso concetto di non improvvisarsi).
    Non volevo demoralizzare nessuno però devo anche dire che in due anni ho visto tanta gente esaurirsi di più che rimanendo in italia.
    Questo è un paese stranissimo e ci vuole tanta pazienza… ma quando riesco a ritaglaire le mie due orette per andare in spiaggia a fare kite o sulla via costeira per volare, magari a novembre mentre da noi si gela, beh allora diventa impagabile… quando ci mettono 25 giorni per aprirti un conto in banca un pò meno 🙂
    Provate, fate le vostre esperienze e valutate bene… tornare in dietro si può sempre!
    Paolo

  6. ciao a tutti!!ho scoperto questo blog ieri e lo trovo molto interessante…vorrei chiedere una cosa a te ottoaprile..conosco il Brasile come turista essendo andato in vacanza a Porto Seguro per sei anni ancora con la mia ex moglie italiana. adesso sono separato e tra qualche mese avrò il divorzio così potrò sposarmi con la mia attuale compagna da 2 anni brasiliana di Rio che avevo conosciuto qui in italia quando era venuta in visita a sua sorelle che ha sposato un italiano e ha 2 figli in italia. attualmente insieme al mio ex cognato siamo artigiani nel campo dell'edilizia,montaggio grondaie,posa piastrelle e pavimenti in legno,montaggio climatizzatori e pitturazioni particolari tipo spatolato veneziano…purtroppo con la crisi il lavoro è calato tantissimo e quando fai lavori fai fatica a farti pagare..le tasse e imposte varie ci soffocano!!ormai resta ben poco e la vita è uno stress!gli ultimi 2 anni io e la mia ragazza siamo stati a Rio zona Recreio in vacanza ospiti a casa di suo zio che fa il muratore, idraulico, elettricista per conto suo. vedo che guadagna bene, ha un bel appartamento di proprietà, due figlie che manda a scuola particular, la più grande ha fatto il vestibular e corsi di inglese e di computer, ha una macchina recente ( Golf)..io vorrei trasferirmi lì non per aprire la solita pousada o ristorante pizzeria, ma per mettere in pratica le mie conoscenze lavorative..dato che la qualità dei lavori fatti dai brasiliani sono un po scadenti.. secondo te posare piastrelle, mosaici e pavimenti in legno, climatizzatori e pittura più fine tipo spugnato, spatolato veneziano nei nuovi condomini fechadi anche lussuosi che stanno costruendo a Rio potrebbe essere una buona opportunità di lavoro per me?ciao e grazie

  7. Ciao Paolo

    non puoi ricordarti di me ma ero alla inaugurazione della Piadineria assieme ad Andrea di Messina ed un paio di amici di Verona , Michele e Diego . La prossima volta che vengo ci potremo conoscere di persona .

    Saluti

    • anche io ho con i miei amici di messina abbiamo mangiato la tua piadina sono contento di averti conosciuto ti ho visto l"ultima volta un pò depresso spero che vada tutto bene adesso.
      vorrei anche io volare verso natal è un posto bellissimo anche se ci sono dei posti ancora più belli in Brasile . macejo è bellissima sulla spiaggia cè un ristorante di alcuni amici di roma che fanno uno spaghetto all"aragosta sublime.

  8. Ciao Matteo

    il settore delle costruzioni civili e tutte le attività connesse sono una grossissima opportunità per noi italiani .

    Naturalmente sarà necessario tempo e pubblicità , meglio boca a boca , alla brasiliana .

    Un nostro socio della Associacione ACIBRA di Natal ; Marco Marasco ha iniziato un lavoro in questo senso . La sua specialità sono le texture marmorizzate o stucco antico in italiano.

    Auguri

  9. Ahhhhhhhhhhh!!! Invece ricordo… serata terribile! Piena di piranha assatanati che sembrava non mangiassero da mesi! Torna con Michele vedrai che sarà tutto molto più tranquillo!
    PS Vorrei ringraziare la prefetta di Natal per la totale inadempienza di qualsiasi lavoro di manutenzione della "lagoa di captaçao" di ponta negra… la settimana di dengue che ho appena passato la considero un suo personalissimo regalo!!
    Ciaooooooo!
    Paolo

  10. ….credete fortemente nei vostri sogni , vedrete che un giorno si realizzeranno !!!!…conosco praia do forte ed è un bellissimo posto !!!hai fatto bene ad investire nel momento giusto !! ciao Luca

  11. Salve a tutti e complimenti per questo blog ho 40 anni e una famiglia e da molto tempo che ho l'idea e la voglia di fare qualcosa in questo paese meraviglioso e leggendo i vostri post e' aumantato ancora di piu' il desiderio ma ahime' sinceramente non so da dove cominciare .
    Vi premetto che non ho cifre alte da investire ma mi piacerebbe avere almeno un idea o dei contatti in zona nord-est per capire se si puo e come dovrei cominciare.
    A Recife ho un' amica con cui parlo da anni ma che non conosco personalmente che da giorni mi sta proponendo di comprare un terreno per costruire degli appartamenti in Porto de Galhinas ma sinceramente non so' nulla del posto e se e' una cosa sicura o meno cosi' stavo pensando di partire il 20 giugno stare li' una settimana per constatare personalmente.
    Quello che volevo chiedere a chi gia ha esperienza un consiglio o dei contatti in zona che sappiano indirizzarmi nel modo giusto.
    Grazie anticipatamente e complimenti ancora per il blog….

  12. Ciao Marco Ares,
    Premesso che non sono della zona, sono tornato a Porto de Galinhas (PE) a settembre scorso dopo alcuni anni di assenza. E' il classico ex villaggio di poche anime cresciuto al 99% sul turismo e di questo vive. Ci sono 3 spiagge discrete + 1 a una cinquantina di chilometri molto bella, praia dos Carneiros, sita in una zona che sta partendo ora in termini di servizi e sviluppo. Credo che tutta l'economia ruoti intorno al turismo, hotel, ristoranti e pousadas (ce ne sono un'infinità) in buona parte con clienti provenienti da Recife, quindi credo abbia poco senso comprare un terreno per costruire appartamenti residenziali.
    Penso che sia assolutamente da escludere anche solo pensare di poter fare un investimento del genere senza una presenza personale sul posto e sulla base di notizie fornite da una persona sconosciuta. E non sarà con una vacanza di 1 settimana che riuscirai a schiarirti le idee. Tutto è possibile ma bisogna impegnarsi tanto di più.
    Incomincia a crearti una base in Brasile, conoscenti e amici, poi magari comprati una casa dove vai il più spesso possibile. Poi magari stando sul posto capirai se ci sono opportunità anche per te. Spero per te che riuscirai e che anche la tua famiglia ti appoggi.
    saluti
    Marcofalco

  13. ciao ragazzi!
    ho appena scoperto questo blog e l'ho letto col sorriso quindi scrivo anch'io qualcosa che penso e vivo.
    sono circa 12 anni che viaggio in Brasile 3 o4 a volte anche 5 volte l'anno per lavoro (sono un agente in pelli e ho contatti con dei macelli Brasiliani per vendere le pelli in Italia) e vi devo dire che l'ho visto trasformarsi soprattutto negli ultimi 5 anni. Purtroppo e dico PURTROPPO mi sono svegliato solo adesso e sto facendo il primo investimento immobiliare comprandomi una casa a Praia do Cumbuco a 20 km a nord di Fortaleza. faccio Kite e mi piace molto quel posto anche se ho visto e conosciuto posti 100 volte più belli tipo Praia do Forte a Salvador.
    comunque, mentre l'italia la sto vedendo andare a fondo, il Brasile è sempre in continua espansione e chiaramente anche i Brasiliani iniziano a pretendere quello che è giusto pretendere però fa parte de gioco e della continua ricerca al miglioramento. Non ho intenzione di trasferirmi subito in Brasile anche perché ho famiglia e 2 figli però lo vedo un paese sano e in continua espansione quindi non escludo che, quando in italia sarà tutto finito, mi trasferisca anch'io la, dove il tempo e il sole tutto l'anno aiutano sicuramente a vivere meglio. Mi mancherà la neve…..ma la verrò a cercare io quando sentirò la saduage!
    um abraco

    • Ciao Fast, volevo sapere se a distanza di 1 anno quasi sei riuscito a trasferirti finalmente in Brasile..Sai sto valutando anche io la cosa e cerco testimonianza che mi possano aiutare anche se credo che alla fine se uno vuole veramente una cosa la puo' ottenere.. grazie in bocca al lupo

  14. Ciao fast73

    e benvenuto al Blog di chi ama il Brasile . Purtroppo anch'io che iniziato ad investire qui nel 2004 mi pento … per non avere investito di più nell'immobiliare . Ma , a dispetto della crisi , la crescita brasiliana è solo all'inizio . Ci saranno alti e bassi come sempre ma il trend è di crescita .

    Spero che anche tu possa riuscire a realizzare il tuo sogno di vivere tutto l'anno al caldo .

    Um abraço

  15. grazie Antonio per il sito sulla "massa mia" che ho visitato, studiato e contattato anche se…massa italiana per modo di dire, come la pizza a 4 piani… E per il mio particolare problema SAPPIATE O VOI CHE ENTRATE che qui c'è veramente qualcuno che si prende a cuore le vostre richieste con velocità e competenza.

  16. Ragazzi, io sono una commercialista di 35 anni…vorrei venire a vivere in Brasile perchè qui il mio lavoro è diventato impossibile…tutti mi odiano perchè non riescono a pagare le tasse che sono sempre più alte…come se fosse colpa mia…non pagano le tasse e non pagano me…basta…il brasile mi attira ma il mio lavoro (purtroppo o per fortuna) non credo sia spendibile lì…qualche suggerimento?????il portoghese s'impara facilmente??

    • ciao Simona, il portoghese é piuttosto facile per noi. Per il resto l'unica cosa che consiglio è la pazienza. Comunque per stabilirsi in Brasile definitivamente devi o sposarti con un brasiliano, o avere un figlio con un brasiliano, o prendere il visto permanente da investitore o essere un ricco pensionato, oppure avere un visto temporaneo per lavoro (per una impresa straniera perchè è quasi impossibile che un'impresa brasiliana contratti stranieri), senò tericamente puoi star qua 90 giorni.

    • Ciao Simona, il portoghese si apprende rapidamente, tra l'altro ci sono degli ottimi corsi presso i consolati brasiliani di Roma e Milano.
      In Brasile, perlomeno nel nordeste, ci sarebbe un'estrema necessità di bravi commercialisti e fiscalisti, circa il 70% sono dei meri "stregoni" che sanno solo dare "fiato alla bocca" ma non hanno minimamente idea di cosa sia la professionalità sul lavoro.
      L'unico vero ostacolo è il riconoscimento del titolo di studio conseguito in Italia, come peraltro esposto in un ottimo post di Antonio.
      saluti
      Marco

  17. I suggerimenti sono i soliti di sempre,che anche ottoaprile da:
    1 fai un corso di portoghese basico se ne hai la possibilità (il fatto di impararlo facilmente,dipende dalle tue attitudini, ma é abbastanza simile all'italiano);
    2 decidi che parte del Brasile visitare(per visitarlo tutto non ti basterebbe una vita), ma senza pianificare troppo il viaggio;
    3 fatti un viaggio in Brasile di almeno un paio di mesi,possibilmente 3,per capire se ti piace,per praticare la lingua prendendo tutte le informazioni che ti servono sul posto in cui vorresti trasferirti e conoscendo lo stile di vita di qua;
    4 controlla che nei tuoi fondi ci siano ancora perlomeno 70000 euro,a meno che nel frattempo non ti sia già sposata con un Brasiliano! 🙂
    5 apri la tua ditta di "contador"o quantaltro, per ottenere il visto permanente.
    Ma le nozioni che hai appreso in Italia da commercialista, ti aiuteranno solo al massimo al 25% o meno. Per il resto dovrai ricominciare tutto daccapo.
    D'altro canto dovresti cambiare vita,quindi cambieresti tutto!
    Buona fortuna connazionale coetanea. 🙂

  18. meglio non farsi illusioni sulla rivalidazione della laurea. Io ci ho provato e, dopo 9 mesi di estenuante procedimento, mi han dato da fare 8 esami in più qui (ingegneria). Magari ci tenterò, ma i tempi sono biblici. Devi essere pronta a cambiare vita completamente.
    Ciao

  19. Salve a tutti avendo letto il blog non ho resistito a raccontarvi, convivo da 5 anni con una brasiliana in Italia sono stato in brasile a casa sua a novo Amburgo (Rio Grande do sul) a febbraio 2012, lei e di famiglia benestante hanno alcuni terreni però fuori dai centri abitati.
    e da quando siamo tornati che non riusciamo a staccarci dal pensiero di vendere casa in Italia e volare per sempre in Brasile, ho una piccola attività di corriere espresso erogando servizi di logistica distributiva spedizioni e noleggio furgoni, premetto che è l’unica cosa che so fare, sono indeciso se fare questo passo o restare a sperare in Italia che le cose si aggiustano. Vi prego date mi un consiglio lasciare L’Italia non è cosi facile.

    • Ciao

      e benvenuto tra i lettori di Vivereinbrasile . Dalla situazione che mi descrivi mi pare che tu sei affetto da quella malattia tipicamente brasiliana che si chiama " saudade " e che colpisce tutti gli stranieri alla partenza .

      I dubbi che hai derivano dal fatto che la tua situazione in Italia è probabilmente buona e pertanto razionalmente non vedi vantaggio nello spostarti .L'ideale sarebbe NON vendere la casa in Italia perchè il momento è pessimo per questo genere di operazioni e trascorrere un periodo più lungo in Brasile , possibilmente nella stagione invernale per vedere se il clima ti aggrada .

      Tieni presente i problemi da affrontare nel caso di trasferimento e cerca di dare loro il giusto peso :

      1) visto permanente per uniao estavel visto che non sei sposato e non hai figli
      2) Integrazione ( Lingua e cultura )
      3) Più importante di tutti : il tuo lavoro in Brasile

      Insomma non fare scelte che non siano dettate da un minimo di razionalità .

  20. Buongiorno!
    sono un disabile su sedia a rotelle per un incidente stradale e vorrei e cerco una buona idea per poter aprire una piccola attivita in Brasile, vivo a 70 km da San Paolo. Per quanto riguarda alimentari no, io pensavo ad un qualcosa per chi ha disabilita, visto che sono molto carenti, oppure una piccola loja di tessuti o vestiario.?Cosa mi consigliate? grazie
    Gian Luca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here