mercoledì 27 luglio 2011

S&P si allinea a Fitch e Moody : Grecia in Default selettivo


Nuovo downgrade sulla Grecia, da parte di Standard & Poor's che ha ridotto il rating sovrano del paese a CC da CCC, con outlook negativo.
In un comunicato l'agenzia spiega che il piano di ristrutturazione del debito del paese, varato la settimana scorsa dalla zona euro, corrisponde ad un "default selettivo" e che le opzioni, concesse ai creditori privati, di swap dei governativi greci detenuti o di allungamento delle scadenze, sono "sfavorevoli".
"A seguito dell'analisi del comunicato del Consiglio europeo del 21 luglio, S&P ha concluso che la proposta ristrutturazione del debito pubblico greco corrisponderebbe a un default selettivo, nell'ambito della nostra metodologia di rating" si legge nella nota di S&P.
"Consideriamo la proposta ristrutturazione come un 'distressed exchange' poiché, sulla base delle comunicazioni pubbliche dell'Europa, risulterebbe probabilmente in perdite commerciali per i creditori".
La nota di S&P prosegue affermando che in caso di swap dei titoli di stato greci "la maturità dei nuovi strumenti di debito si estenderebbe ben oltre la maturità dei bond collocati..... e oltre quello che la Grecia attualmente potrebbe emettere sul mercato".
"Riteniamo i livelli di tasso di interesse pagati sui nuovi bond significativamente inferiori ai tassi disponibili per gli investitori sul mercato secondario" nota l'agenzia.
"Come conseguenza... consideriamo i termini della ristrutturazione come l'offerta di un valore inferiore a quello promesso dai titoli originari. Sotto i nostri criteri, questo ci porta a concludere che la ristrutturazione corrisponde a un default selettivo" si legge nella nota.
Fonte : Reuters 

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate qui un vostro commento