giovedì 8 settembre 2011

Vivere in Brasile : le vostre storie /10








Sono rimasto letteralmente incantato da questo commento che ha dentro una leggerezza ed una semplicità  poco comuni in questo Blog reso a volte un poco pesante dalle polemiche tra connazionali . Mi ha fatto venire in mente i motivi profondi per cui tanti anni fa , il mio primo viaggio in Brasile risale al 1998 , decisi che un giorno mi sarei trasferito qui .


Grazie Anna 


Ciao a tutti, mi chiamo Anna e mia mamma è brasiliana e mio padre italiano. Io sono nata in Italia e ho 37 anni. Ho letto molti commenti e ho visto che si racconta molto di città di mare o grosse città ma ben poco del MATO GROSSO.


 Mia mamma è nata a Poxoreo un piccolo paese vicino a Cuiabà dove si trova la riserva naturale del PANTANAL. Sono zone bellissime dove sono stata più volte a trovare la mia famiglia. Ci sono delle bellissime città (piccole) come PRIMAVERA o CAMPO VERDE che sono circondate da campi di Soja, Cotone, Caffè, Mais e tanto altro e nel giro di 10 anni sono quintuplicate! 


Dove abita mia nonna è zona sfruttata per la ricerca dei diamanti (ormai quasi introvabili) quindi la città non ha avuto un grosso sviluppo ma è un paradiso terrestre x la natura, la bellezza dei posti, le cascate. Le possibilità di investimento per il turismo sono tantissime. Ci sono case in vendita per 10.000 euro!!! costa meno la casa che la macchina!!!! La città di Primavera distante solo 30 minuti da Poxoreo è una delle città con qualità di vita ottime. Ha tutti i livelli di studio, università compresa.


 Le case sono tutte basse, ci sono delle ville bellissime. Abbiamo visto delle bellissime case in vendita con giardino e indipendenti a soli 50.000 reais (ca. 21.800 euro al cambio attuale di 2,30). Riconosco che il costo della vita è cresciuto, ma anche le possibilità di trovare lavoro sono cresciute. I miei cugini hanno tutti un livello di studi elevato e ottimo, e tutti hanno studiato nelle università pubbliche. L'unica cosa che purtroppo ho visto è che nelle scuole è difficilissimo che si studi l'inglese, a meno che non si tratti di scuole private. Purtroppo questa è una grossa mancanza! Per chi sa le lingue questo paese offre ottime opportunità di lavoro, a Cuiabà una persona che sa inglese, italiano e spagnolo, oltre ovviamente il portoghese, ci sono lavori che offrono anche ottimi stipendi (sicuramente non i 1.000 euro che offre l'Italia).


 Mi spiace che si parli poco dell'entroterra brasiliano perchè la qualità di vita è ottima (sempre se non si va a vivere in città come Cuiabà troppo violenta), le prospettive di investimento in questo momento sono ottime. Io e mio marito ci siamo seriamente pensando di trasferirci, ci trattiene la famiglia di mio marito perchè essendo figlio unico ha i genitori da seguire. Altrimenti avremmo già preso il volo!!!!! 


Comlimenti per il blog







2 commenti:

  1. Incantato da che, scusa?
    Che l'interior del Brasile offra bellezze naturali e livelli di vita ottimali lo sanno tutti. Il problema è che la maggior parte degli italiani preferisce vivere in città di mare che di campagna. Per quanto riguarda le città citate da Anna (spero che lei non me ne voglia) io leggo su Wikipedia: Primavera do Leste é um município brasileiro do estado de Mato Grosso... O custo de vida é elevado. Há poucas opções de cultura e lazer. Supermercados, farmácias e postos de combustíveis, praticam cartel, sem fiscalização alguma do ente público, havendo um monopólio da telefonia... Aliás a especulação imobiliária barra um maior crescimento populacional, uma vez que apenas 3 ou 4 grupos privados possuem todas as áreas de terras apropriadaas para o crescimento habitacional urbano do municipio.

    Ainda há uma grave falta de investimento em desenvolvimento de material humano capacitado por parte do poder público no municipio. Atrela-se a isso a excessiva migração de pessoas sem qualificação profissional causada pela "propaganda" que as recentes industrias criaram, atraindo principalmente pessoas despreparadas para as funções criadas, e gerando um preocupante e cada dia mais inchado bolsão de miséria nos entornos do município. A educação é de baixa qualidade e até mesmo a única universidade possui corpo docente despreparado, na maioria graduados, sem doutorado ou especialização... Io non sono mai stato a Primavera, ma da quanto leggo mi passa anche la voglia.

    Con questo non voglio dire che l'interior non sia da considerare, tutt'altro (io abito a Piraju, una cittadina di 28.000 abitanti nel interior di Sao Paulo)ma che tutto vada preso con le giuste maniere. E' ovvio che chi conosce 4 lingue guadagni bene, ma questo sia a Cuiabà sia a Sao Paulo o altra grande città.

    Non dubito in maniera alcuna che in quella città ci siano case in vendita da 50.000 R$ (o anche da 10.000!)ma vorrei vedere che tipo di case sono e che tipo di impianti elettrici e idraulici offrano (chi conosce le case brasiliani sa di cosa sto parlando).

    Quindi, mi dispiace, ma io non vedo niente di particolare in questo post/commento. Con questo non voglio certo criticare l'autore del blog e tantomeno la Sig.ra Anna in questione. Spero anzi che riesca al più presto a trasferirsi qui in Brasile e avere una vita felice con la sua famiglia. Quindi nessuno me ne voglia, ok?

    Mario

    RispondiElimina
  2. Ciao Mario

    sono stato su Wikipedia da te citato ed ho estratto quanto segue :

    Primavera do Leste já atraiu muita gente pela sua prosperidade. Segundo jornais locais a cidade tem em torno de 80 mil habitantes, mas isso foi desmentido pelo Censo de 2007.

    Em 2008 iniciou-se acelerado processo de industrialização no município, com o início da instalação de uma indústria esmagadora e refinadora de soja da multinacional Cargill, que vai industrializar grande parte da produção regional de soja, e colocar no mercado o óleo de soja Liza. A empresa mineira Granja Mantiqueira, uma das maiores do país na produção de ovos, também ja se instalou no município, produz mais de 1.000.000 ovos/dia e quando totalmente concluida processará mais de 3 milhões de ovos/dia. O aquecimento da economia local provocada pela rápida industrialização já começa a refletir-se na falta de mão-de-obra capacitada e técnica e na alta dos preços de materiais de construção, terrenos e demais imóveis, bem como nos aluguéis.
    O Município oferece o Projeto Bem Estar e Saúde para os profissionais que trabalham nas instituições municipais.

    O municipio possui escolas suficientes para atender todo o municipio, inclusive os estudantes da área rural, com extensões das escolas nas fazendas. Possui vários projetos visando o desenvolvimento, interação e aumento do conhecimento, como o “Literação”,“Feira de Ciências”, “Agrinho”, “PROERD”, “Festival Só Criança”, “Cefapro”, “Projeto Bem Estar”, “Fazer Melhor”, “Reforço”, “Craques do Amanhã”, ainda opções em modalidades esportivas. O Projeto Saúde e Prevenção nas Escolas visa fazer um trabalho na prevenção dos agravos sociais e de saúde.O Estado oferece escolas de ensino médio em pontos estratégicos da cidade, e em 2011 anunciou a construção de mais 2 escolas estaduais.
    As Instituições de Ensino Superior oferecem demandas que conseguem abranger as necessidades do município. Atualmente possui o Pólo da Universidade Aberta do Brasil (UAB) que oferece 5 cursos superiores sendo os de Licenciatura em Química e Tecnólogo em Desenvolvimento de Sistemas para Internet, ofertados pelo IFMT (Instituto Federal de Mato Grosso) e outros 3 cursos pela UFMT-Universidade Federal de Mato Grosso os cursos de Administrção, Ciências Naturais e Matemática e Pedagogia, um total de cerca 300 alunos

    Entrambe le estrazioni sono vere ma incomplete .Insomma è la solita storia del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto .

    Io come te con sono mai stato a Primavera ma mi piace pensare che sia come dice la signora Anna che ci ha vissuto per un periodo e che vede Primavera con gli occhi di una persona innamorata del posto ed un poco incosciente ( Le case a R$50000 , concordo con Mario , sono a dire poco spartane )

    RispondiElimina

Lasciate qui un vostro commento