Home Vivere in Brasile Vivere in Brasile : le vostre storie /11

Vivere in Brasile : le vostre storie /11

12
20
CONDIVIDI



Vi ricordate del primo articolo uscito nella ” rubrica ” le vostre storie ? E’ stato pubblicato il 20 Marzo del 2011 e suscitò molti commenti positivi . Per chi l’avesse persa la storia era questa :

Ciao! Noi siamo l’esempio che a trasferirsi sono anche le famiglie numerose. Io e mio marito, entrambi italiani, ci siamo trasferiti a Praia do Forte, vicino a Salvador, circa 2 anni fa con 4 bambini!

Non siamo ricchi ma abbiamo investito quello che serviva per chiedere il visto comprando un negozio e siamo riusciti ad aprirlo con circa 5.000 reais, semplice, senza pretese…certo lavoriamo abbastanza visto che vendiamo tra le altre cose le marmellate che faccio io e i liquori che fa mio marito ma ne vale la pena….il negozio ha preso e piace.


Non è stato facile tutti i giorni, ci sono stati grossi dubbi, difficoltà a abituarsi ad una mentalità molto diversa, imparare la lingua e anche qualche fregatura…ma perché in Italia sono tutti santi? comunque nei momenti difficili, ci bastava guardare i bimbi, liberi, a piedi nudi, senza bisogno di niente e i dubbi sparivano! Noi spendiamo circa 1000 reais al mese di sanità…ma pensando a quanto costino i dentisti in Italia, probabilmente ne spenderemmo molti di più lì…

Per quanto riguarda la scuola, è vero non è così facile ma non è tragico come ho letto in qualche commento…i miei figli vanno alla scuola municipale (con i “negretti” per usare un termine orribile che ho letto in un altro commento di qualche ignorante che fa meglio a stare a casa) perché non ci sono scuole private nelle vicinanze. La direttrice e le insegnanti sono in gambissima, tutt’altro che analfabete, e con una gran voglia di migliorare le cose anche se non nego che i problemi siano tanti…c’è un grosso lavoro anche per me che li seguo a casa e integro dove ci siano delle lacune…ma siamo sicuri che in Italia non ci siano?

Inoltre, credo che ci sia più futuro per loro qui, anche con tutte queste difficoltà, visto che io e mio marito siamo entrambi laureati, con fatica perché siamo stati studenti-lavoratori, ma abbiamo sempre fatto altro!! Tutto questo per dire che noi, quello che cercavamo, l’abbiamo trovato…qualità di vita, serenità, e perché no….il caldo tutto l’anno!! che effettivamente è un gran risparmio….specialmente con 4 figli!



  Ti faccio i complimenti per il blog anche se non ti nascondo che non ho ancora letto così tanto e spero di conoscerti un giorno visto che ci piacerebbe
 venire a vedere Natal!


Virginie


Ebbene la scorsa settimana Virginie ed il marito Massimo mi hanno fatto una splendida sorpresa . A bordo del loro Kombi  Wolkswagen hanno viaggiato per due giorni da Praia do Forte a Natal e mi hanno fatto conoscere la loro splendida famiglia che , incredibile ma vero , è ulteriormente cresciuta : adesso i figli sono 5 . Tommaso , Alice , Asia ,Matteo e l’ultima nata di soli tre mesi Sofia . 


Quello che più è sorprendente però è la tranquillità di Virginie che mi immaginavo un poco più anziana ma soprattutto con i capelli ritti in testa per tenere a bada 5 figli e portare avanti una attività completamente nuova in un paese sconosciuto  , senza l’ appoggio della famiglia anche se con il valido aiuto di Massimo .


In basso siamo tutti in posa per la foto ricordo nella hall  dell’hotel Pestana .







E’ stato un vero spettacolo uscire tutti assieme e passeggiare sull’orla di Praia do Meio dove siamo andati a visitare il Centro di Artigianato per confrontare i prodotti venduti qui a Natal con quelli prodotti da loro . I bambini sparivano continuamente ” risucchiati ” dalle loje di prodotti di artigianato che traboccavano di statuette di legno colorate , collanine , borsette , magliette … un vero e proprio paese dei balocchi per i simpatici marmocchi .


Quando sono ripartiti per Praia do Forte mi hanno lasciato come ricordo alcuni dei loro prodotti che vedete nella foto che segue  ( Il galletto non c’entra nulla , l’ho aggiunto io  per decorazione )

Un liquore di  maracuja : il maracujello  , una marmellata di mango e maracuja buonissima e di cui è restato solo il vasetto ed un barattolino misterioso con goiabada con pimenta che sono curioso di sperimentare .


Arrivederci Virginie e Massimo , spero con tutto il cuore che la vostra avventura brasiliana continui con il successo che meritate e mi auguro di  farvi visita la prossima volta nella splendida Praia do Forte .



20 Commenti

  1. un grosso in bocca al lupo a Massimo e Virgine anche se non li conosco personalmente , l'articolo mi ha colpito tantissimo e se passero' da quelle parti mi piacerebbe tanto conoscerli ciao da franco.

  2. Complimenti! avete scelto anche un posto molto bello, spero un giorno di riuscire a passare e magari non ripartire più :-)! A proposito, come si chiama il negozio? Andrea

  3. Sono contento che Massimo e Virgine siano felici, ma è proprio vero il proverbio che dice "chi si accontenta gode"!

    Secondo loro, il fatto stesso di vedere dei bambini a piedi nudi è motivo di gioia e, pur ricnoscendo che qui in Brasile ci sono tanti problemi… c'è il sole tutto l'anno!

    Di sicuro qui saranno più felici che in Italia, visto che secondo loro nel Bel Paese la sanità non è migliore, considerando che i dentisti sono cari, l'istruzione non è di buon livello, considerando che ci sono molte lacune (in Italia… qui no…) e la sicurezza non è delle migliori visto che l'Italia è piena di furbi che cercano solo di fregarti (sempre in Italia…).

    Credetemi, non sto facendo ironia quando dico che sono contento per loro. Qui hanno trovato quello che volevano.

  4. grazie Enzo Franco e soprattutto Antonio….anche a noi ha fatto molto piacere conoscere te e Leila e passare un pò di tempo con voi. Vi aspettiamo qui ma sicuramente torneremo anche a Natal…magari per qualche giorno in più 🙂

  5. Ragazzi siete meravigliosi !
    Grazie anche per lo stimolo a continuare a lottare a prescindere dalle tante problematiche…
    A proposito, dato che mi piacerebbe offrire agli ospiti del Cama & Café che stiamo aprendo, le vostre specialità, le potete anche spedire ? Noi siamo a Baia da Traiçao in Paraiba.

    Ciao e grazie.
    Mary

    Ancora sommersa dai muratori, ma felice perchè le cose procedono e vediamo la luce finale… almeno per il primo pezzetto…
    Un abbraccio ad Antonio.

    Domanda: abbiamo problemi a prelevare con pos (cirrus/maestro), ma anche con Visa ITALIANI la 24h dice:erro de leitura… qualcuno ha lo stesso problema ? non ci era mai successo da 5 anni ad ora.
    Le carte sono sbloccate e la visa non ha problemi, ho già chiamato la banca in Italia.
    Con visa faccio tutte le altre operazioni normalmente, solo con prelievo ho problemi.
    GRAZIE

    Ciao

  6. Ciao Mary

    effettivamente erro de leitura è abbastanza generico soprattutto perchè non vi è mai accaduto durante 5 anni . Io ho avuto dei problemi con la mia carta VISA italiana emessa da Fineco per quanto riguarda l'importo massimo del prelievo che da R$ 1000 era passato a R$ 200 costringendomi a prelievi multipli . Ho scritto a Fineco che ha giustificato la misura con motivi di sicurezza che però su mia richiesta hanno rimosso anche se solo temporaneamente .

  7. Complimenti ed auguroni per questa splendida "ampia" famiglia. Auguroni!
    Condivido pienamente la vostra scelta, pur non facile, soprattutto per il futuro dei vostri figli.
    Sono convinto che proprio chi ha dei figli debba pensare ancor più al Brasile.
    Fateci sapere come rintracciare il vostro negozio a Praia do Forte, ci sono stato anche poco tempo fa, magari la prossima vengo ad assaggiare una delle vostre marmellate!
    Abraços
    Marco

  8. grazie a tutti!! Il nostro negozio si chiama Paraiso dos Gulosos e sta non lontano dal progetto Tamar.
    Mary, abbiamo seguito le tue "avventure" che ci hanno ricordato il nostro primo periodo….anche se siamo stati un pò più fortunati!!! Sono contenta che tu ora stia qui. Ti lascio la mia mail così comunichiamo personalmente: virginie.tesolin@gmail.com

  9. Ciao a tutti. Sono un quarant'enne stanco divivere in Italia e pensavo di trasferirmi in Brasile per migliorare il mio futuro (qualità della vita emotiva ed economica).Mi piacerebbe aprire un'attività(pensavo nel settore dell'abbigliamento)ma ho poche notizie al riguardo. Terrei in considerazione anche altro, l'importante è venire via da questo paese e dai suoi schemi mentali microscopici.Spero di avere notizie in merito e ringrazio tutti in anticipo.

  10. ciao sono fabio,e da un po che leggo il tuo blog per cercare tutte le informazioni che mi possono aiutare..sono convinto e deciso nel trasferirmi in brasile con la mia famiglia,ma l'unico dubbio che mi rimane e in quale posto andare..un tuo consiglio data la tua esperienza sarebbe di grande aiuto. grazie ciao.

  11. Ciao Fabio

    il Brasile è un Paese grande oltre ad essere un grande Paese 🙂 , pertanto non è facile darti un consiglio senza sapere cosa cerchi . Io preferisco il Nordeste per il clima , il costo della vita e la vicinanza la mare .

    • Grazie Antonio per la risposta.
      Volevo solo rettificare quanto da me riferito in precedenza perchè il negozio Paraiso dos Goulosos a Praia do Forte (Bahia) c'è ancora. Ovviamente non ci ho trovato Max e Virginie (non so se faccia ancora in qualche modo riferimento a loro o meno) ma c'era una ragazza che è comunque riuscita a venderci (in vero senza grosse difficoltà) ottime marmellate, pimenta malagueta in olio d'oliva e cachaça sotto varie forme.
      un saluto
      Marco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here