lunedì 21 novembre 2011

Il Governo aumenta il salario minimo del 14,26% nel 2012



Il valore del salario minimo per il 2012 è stato riaggiustato dall'attuale  R$ 545   a  R$ 622,73 , un aumento del 14,26% . L'aumento dovuto in parte all'inflazione stimata al 6,65% . C'è da scommettere che rapidamente aumenteranno i prezzi di tutti gli immobili  ! 



O Ministério do Planejamento enviou ao Congresso hoje o novo valor para o salário mínimo de 2012, elevando de R$ 619,21 para R$ 622,73. O ofício enviado pela ministra Miriam Belchior atualiza os parâmetros econômicos utilizados na elaboração da proposta orçamentária do próximo ano. A mudança ocorreu por conta da revisão do INPC deste ano, índice usado no reajuste do mínimo.
A previsão de INPC constante da proposta orçamentária enviada originalmente foi de 5,7%. Pela regra do reajuste, o número mais a taxa de 7,5% de crescimento do Produto Interno Bruto (PIB) em 2010, significou o valor de R$ 619,21 para o mínimo, o equivalente a um aumento de 13,6%. Com a atualização, a inflação subiu para 6,65% e o aumento foi para 14,26% para o mínimo atual de R$ 545.

3 commenti:

  1. Leggendo i dati riportati su questa pagina web www.endividado.com.br/noticia_ler-30802,salario-minimo-deveria-ser-r-232994-para-brasileiro-arcar-despesas-basicas.html mi chiedo come buona parte della popolazione (http://noticias.uol.com.br/cotidiano/2011/11/16/metade-da-populacao-brasileira-vivia-com-menos-de-um-salario-minimo-em-2010.jhtm) possa vivere/sopravvivere dignitosamente con il salario minimo. Le zone rurali e cittadine appartengono a mondi diversi.

    Mauro2

    RispondiElimina
  2. Ciao MAuro2

    è senz'altro così .Io sono vissuto per un poco in un paese dell'interior bahiano ed effettivamente molti bisogni primari sono soddisfatti localmente senza fare direttamente ricorso al denaro . Oltre ai prodotti della terra coltivati direttamente altri prodotti sono ottenuti per mezzo del baratto o piccoli commerci che non appaiono certo nelle statistiche ( Vendita di ortaggi , uova , pollame , animali da cortile , ecc). Gli artigiani ( muratori , pittori , incanadori , ecc ) non dichiarano i loro guadagni e chi costruisce un immobile non lo dichiara al cadastro . Insomma c'è un mare di economia sommersa che spiega come si possa vivere anche guadagnando un salario minimo in aree rurali .

    RispondiElimina
  3. http://www.you-videolive.it/index.php?hash=398642b7cda006d5e6879b0db6cb6731

    Vi consiglio
    Daghy

    RispondiElimina

Lasciate qui un vostro commento