sabato 7 gennaio 2012

Anche "la Repubblica" legge " Vivereinbrasile "



Domenica 11 Dicembre 2011 ho pubblicato la storia di Oliviero Pluviano , l'italiano divenuto famoso per aver avuto l'idea di portare il cinema negli sperduti villaggi dell'Amazzonia a bordo del suo battello battezzato : Gaia . A un mese di distanza anche la Repubblica se ne accorta e pubblica la medesima storia . Il fatto che mi ha sconcertato al tempo della pubblicazione della storia  è che nessuno dei lettori del Blog , e sono tanti , abbia commentato la notizia . Che cosa significherà ? 




L'idea è nata dall'intreccio della passione per il Brasile e per i film, non solo quelli italiani. Il progetto ha permesso di portare il cinema nei villaggi indios che spuntano lungo il Rio delle Amazzoni. E l'autore è un genovese, Oliviero Pluviano, musicista e giornalista, fino a qualche giorno fa corrispondente dell'Anaa a San Paolo.

L'iniziativa porta il nome 'Fitzcarraldo', come il titolo del film nel quale Klaus Kinski interpreta un personaggio che cerca di diffondere l'opera italiana nel cuore dell'Amazzonia. Molti anni dopo Pluviano ha portato alla realtà l'essenza dell'idea della pellicola grazie al 'Gaia', un battello acquistato tempo fa e che ora, di fatto, è una organizzatissima 'nave-celluloide'.

Il 'Projeto Fitzcarraldo' è ormai da tempo una realtà. La novità di questi giorni è che l'idea di Pluviano è stata presentata su Fantastico, un programma tv brasiliano in onda la domenica, tra i più seguiti in assoluto nel paese.

"Ora imbarcheremo in un viaggio cinematografico nelle comunità isolate dell'Amazzonia, accompagnati da un italiano pieno di idee e di buone intenzioni", afferma il giornalista di Fantastico presentando il filmato mostrato qualche giorno fa nel programma, ricordando nel contempo un particolare: "L'unico cinema di Santarem, la città più grande della regione, ha chiusoormai più di dieci anni fa".

Il progetto, portato a termine con il sostegno di Fiat e Magneti Marelli, fa parte del programma 'Momento Italia-Brasile 2011-2012' (Mib), una serie di eventi di cultura, economia, scienza e turismo promosse in questi mesi dalla Farnesina in diverse metropoli brasiliane.

Da parte sua, Pluviano commenta una delle ragioni che ha sicuramente fatto da molla a 'Fitzcarraldo': "sono genovese, quindi il mare e le barche per me sono sempre presenti. Forse sarà per questo che fin da quando sono sbarcato in Brasile, molti anni fa, sono rimasto affascinato dalla potenza e la magia del Rio delle Amazzoni".

 La Repubblica del 06 Gennaio 2012 .

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate qui un vostro commento