Home Vivere in Brasile Un giorno in Fazenda

Un giorno in Fazenda

20
6
CONDIVIDI

Qualche giorno fa sono stato alla Fazenda do Recreio che ho presentato sul sito qualche mese fa . Un amico e lettore del blog è venuto a visitarla con serie intenzioni di acquisto . Rispetto all’ultima volta ho trovato due  filari di giovani alberi di teak ( vedi foto ) che in pochi mesi sono diventati alti oltre due metri ! Sono il risultato del lavoro di Michele , il proprietario ,che  indipendentemente dalla sua decisione di vendere , continua ad investire .Adesso sta mettendo a dimora circa 2000 piantine di un albero nativo del Brasile dal legno  eccellente per applicazioni navali .


Inspiegabilmente il prezzo di vendita della Fazenda è inalterato a  R$ 290 000 nonostante da allora l’euro sia passato da 2.2 a 2.45  con un risparmio quindi per chi acquista ora di circa  R$ 13 500  . A breve mi aspetto un giusto ritocco a  R$ 300 000 anche perchè il valore dei terreni sta continuando a crescere e questo di trova ad appena 1500 mt dalla strada statale 101 , la principale via di scorrimento del nordeste .





La Fazenda , lo ricordo per chi non avesse letto gli articoli precedenti misura 20 ettari ed è attraversata da due fiumi perenni oltre a possedere un pozzo in prossimità della casa colonica di 200mq recentemente ristrutturata dal proprietario . La casa è circondata da alberi di manga secolari come vedete nella seconda foto . 


Per chi fosse interessato all’acquisto ricordo che l’investimento da diritto alla richiesta del visto permanente per se e la propria famiglia. Se siete seriamente interessati  potete inviarmi una mail al solito indirizzo : a.oliviero55@gmail.com

6 Commenti

  1. Ciao a tutti, consiglio a chi è interessato al discorso fazenda di fare un po' di esperienza previa sul campo, per questo c' è un' associazione di volontariato che offre lavoro nelle fazendas in cambio di vitto e alloggio : wwoof.br si impara anche permacultura ed agricoltura organica che ultimamente in Brasile va molto, io l' ho fatto ed è comunque una bella esperienza, stancante ma bella. Inoltre il discorso fazenda potrebbe essere una ottima zattera di salvataggio per il futuro nel senso che se davvero si va incontro alla fine del petrolio entro il 2020 senza un adeguato piano di sostituzione con le fonti rinnovabili si potrebbe avere un consistente aumento di tutti i beni con maggiore difficoltà di approvvigionamento di cibo ed acqua potabile per non parlare dei trasporti.

  2. Salve!
    Mi chiamo Antonio e sono coniugato con cittadina Brasiliana( mia moglie è di Curitiba) da 2 anni e mezzo (abbiamo anche 1 bimbo).Da dire per inciso che non abbiamo intenzione di trasferirci nell' immediato in quanto ho un lavoro fisso qui in Italia ma nonostante questo sto già preparando tutti i documenti necessari da presentare al Consolato Brasiliano a Roma per il rilascio del visto Permanente.

    LA DOMANDA è QUESTA: quando avrò questo benedetto visto in mano, dovrò pagare tasse (OLTRE ALL'ITALIA DOVE NON SE NE PUO PIU…) anche qui in Brasile facendo la famosa dichiarazione di RENDA?? ?ma io ricevo qui in Italia il mio stipendio !!!!! questo ve lo chiedo perchè ho letto sul sito della Receita federal il seguente : L'imposta sul reddito per stranieri è basata sullo stato residenziale dell'immigrato. Gli espatriati che entrano in Brasile con un visto permanente (Visto permanente ) o temporaneo e un permesso di lavoro (Visto temporário ) sono chiamati a pagare una tassa sul reddito (IRPF – Imposto de Renda de Pessoa Física ) senza restrizioni. Ciò significa che tutti i propri guadagni, indipendentemente da dove sono stati percepiti nel mondo, sono tassabili in Brasile. Il periodo di accertamento inizia il primo giorno di ingresso in Brasile e finisce con il giorno di partenza definitivo che è registrato sul visto.

    Se le cose stanno cosi, Lei cosa consiglia di fare??richiedere il visto solo quando saremo in procinto di trasferici li in brasile definitivamente???il mio scopo era quello di richiedere il visto permanente, il Cpf per poi poter aprire una conta poupanca e quindi fare investimenti finanziari…etc..!!!
    Grazie e cordialissimi saluti!

    • Antonio, per il Brasile devono presentare Declaraçao de Impostos tutti i soggetti residenti nel paese. Nel caso quindi tu ottenessi l'iscrizione RNE saresti tenuto a presentare la declaraçao annual dove devi indicare tutti i tuoi redditi, proprietà e patrimoni posseduti in Brasile o altrove. Se hai già pagato le tasse in Italia non dovrai ripagarle in Brasile in quanto, in base al trattato bilaterale, queste si deducono da quelle brasiliane che sono minori. Inoltre in Brasile, a differenza che in Italia, le proprietà (case) e i patrimoni non sono tassati ma solo le rendite e i guadagni.
      ciao Marco

  3. ciao a tutti. mi presento, sono un ragazzo che si sta per laureare in architettura e con il pallino dell'architettura e di andare a vivere in brasile che conosco da quando 4 anni sono andato in viaggio. anche a me interesserebbe molto sapere di più su questa esperienza del volontariato..se sapresti darmi qualche altra informazione ed il sito giusto in quanto quello che hai scritto non risco a trovarlo. ancora grazie. Julio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here