Home costo della vita Il punto sulle centrali eoliche in Brasile

Il punto sulle centrali eoliche in Brasile

12
0
CONDIVIDI

La Renova Energia ha inaugurato nello stato di Bahia il più grande complesso eolico di tutta l’America Latina, denominato Alto Sertão –I è situato nei municipi di Caetité, Igaporã e Guanambi, nel sud-est dello stato. Questa area detiene il maggior potenziale di vento di tutto il Brasile ed uno dei maggiori al mondo dato che la velocità dei venti arriva a 15 metri al secondo, le stime per i prossimi anni è di arrivare a produrre dai 2,5 GW ai 3 GW. Il progetto è composto da 14 parchi eolici in grado di generare 293,6 MW, quantità sufficiente a rifornire una città di due milioni di abitanti. Il costo è stato di R$ 1,2 miliardi e darà lavoro a 1.300 persone. Questo complesso renderà R$ 180 milioni all’anno per i prossimi 20 anni. La Renova ha annunciato che costruirà altri tre parchi eolici entro il 2016 per un totale di 670 MW, l’investimento complessivo sarà di R$ 4,4 miliardi; oltre all’eolico è anche previsto lo sfruttamento dell’energia solare. 

Il progetto è stato sviluppato quasi interamente con risorse brasiliane e soprattutto è stato realizzato entro la scadenza prevista. L’aspetto negativo è che potrà entrare a pieno regime solo tra un anno quando la Compagnia Idroelettrica San Francisco (Chesf) terminerà la costruzione delle due linee di trasmissione per la connessione al Sistema Elettrico Nazionale. 

Oltre a questo complesso eolico l’Agenzia dell’Energia Elettrica (Aneel) ha autorizzato la Desenvix Energie Rinnovabili alla costruzione di un altro parco eolico situato nella regione della Chapada Diamantina, sempre nello stato di Bahia. L’investimento ammonterà a R$ 425 milioni e sarà in grado di generare 90 MW. L’energia che sarà prodotta è già stata acquistata dalla Camera di Commercializzazione dell’Energia Elettrica per un periodo di 20 anni.
 
Con questi progetti entro 3-4 anni lo stato di Bahia sarà il maggior produttore di energia eolica del paese; nel Nord-Est si concentrerà il 30% del potenziale brasiliano e Bahia ne produrrà il 15%. Prima dell’entrata in funzione del complesso Alto Sertão-I il più grande parco eolico si trovava nel comune di Osorio nello stato di Rio Grande do Sul, mentre il maggiore produttore è lo stato del Ceará seguito dal Rio Grande do Norte

Oltre alla produzione lo stato di Bahia sta sviluppando tutta la catena produttiva con investimenti mirati. La General Electric Energy, che ha fornito i 184 generatori, investirà R$ 1 milione per realizzare un centro di formazione per la manutenzione degli impianti nel comune di Caetité. La Aeris, il maggiore fabbricante brasiliano di pale eoliche con sede nello stato del Ceará, costruirà una nuova fabbrica nella città di Feira de Santana investendo R$ 117 milioni. La Torrebras installerà una nuova unità produttiva nel comune di Camaçari, alle porte di Salvador. Dallo scorso anno sono presenti in questo municipio anche fabbriche della Alstom (produttrice di motori) e della Gamesa (turbine eoliche).
 
È importante sottolineare che in Brasile l’energia eolica è la seconda fonte di energia più a buon mercato, mentre a livello mondiale il paese sud americano è quello che la produce ai costi minori.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here