venerdì 20 luglio 2012

O NON mangi la minestra o ti butto dalla finestra

Ai tanti critici del Brasile voglio sottoporre questo articolo apparso oggi su Repubblica . Alcune volte non ci rendiamo conto di essere stranieri in Brasile e diamo per scontato che tutto ci sia dovuto . Ecco come in altri Paesi , suppostamente civili , vengono trattati gli stranieri . Almeno la tolleranza religiosa questo al Brasile ed ai brasiliani non si può negare .



I non musulmani che vivono in Arabia Saudita dovranno rispettare il Ramadan astenendosi dal bere, mangiare e fumare in pubblico, altrimenti saranno espulsi dal Paese.

Il ministero dell'Interno saudita ha chiesto a tutte le persone di fede non islamica di "mostrare rispetto per i sentimenti dei musulmani preservando i rituali sacri islamici". Se il Ramadan non sarà osservato, ha sottolineato, le autorità saudite cancelleranno i permessi di lavoro delle persone interessate, che saranno poi espulse.

La nota è stata diffusa oggi, primo giorno di Ramadan in quasi tutto il mondo islamico. Oltre ai 19 milioni di cittadini sauditi, nel Paese vivono quasi 8 milioni di lavoratori asiatici e centinaia di migliaia di emigrati di altre nazionalità.

1 commento:

Lasciate qui un vostro commento