martedì 7 agosto 2012

Natal e dintorni

Godetevi questo filmato sulla città di Natal . Si tratta del " lanciamento " di un nuovo complesso immobiliare a pochi chilometri dalla città destinato principalmente agli investitori stranieri . Buona visione .


9 commenti:

  1. Bellissimo... ma questa non è la mia Natal :-(!
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il montaggio , la musica e qualche dato un poco superato sono quelli di un promo ma le immagini quelle sono della mia Natal ! Forse preferivi la Natal di 20 anni fa ? Considera che praticamente Natal è " nata " come città dopo la seconda guerra mondiale pertanto non c'è molto di avere nostalgia del passato. Se sei un appassionato ti consiglio di cercare alla libreria Saraiva del Midway : "Nova historia de Natal" dello storico natalense Itamar de Souza , una vera miniera di informazioni sulle origini della città e dei suoi barrios .

      Elimina
  2. ...di questi complessi immobliari se ne trovano a decine (piu o meno venduti) in buona parte del mondo cosidetto "caraibico"...venezuela, messico,florida, guadalupe, honduras...e la cosa che suscita "tristezza e' che tutti sembrano uguali l'uno all altro, costruiti in zone prima quasi deserte con niente o poco che li circonda...forse l'amico anonio di cui sopra vuole proprio dire che preferisce vivere in una citta magari un po' disordinata, caotica pero' "viva", che stare in questi "paradisi" artificiali...bjs

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miki

      ma hai visto il video ? Al di la delle immagini del complesso palmspringnatal , che tra l'altro sono fatte al computer trattandosi di un progetto appunto , il 90 % del video è costituito da immagini di Natal e dintorni così come è oggi .
      Per il resto sono perfettamente di accordo anche io non vivrei in uno di questi cosiddetti "paradisi artificiali " , anch'io preferisco la città addirittura la parte vecchia non a caso vivo nel cuore di Natal e non a Ponta Negra .

      Elimina
    2. eh concordo..solo nel cuore delle citta riesci ad assaporare la vera vita ed atmosfera brasiliana...

      Elimina
  3. esatto Miki ti ringrazio per la precisazione; Pur avendo avuto modo di frequentare molto da vicino la "Natal bene" sin dal mio primo viaggio poco piu di 10 anni or sono, ciò che ha segnato profondamente il mio cuore sono le persone umili buone come c' erano una volta anche in italia, i meninos da rua con il sorriso sempre pronto mai invadenti, discreti anche nella loro povertà materiale ma spesso anche affettiva. Questo intendo quando dico mia Natal, che ne sarà di tutto cio? forse è giè sparito tutto, ma se non lo è perche nel filmato non passa nemmeno un' immagine di tutto questo? Forse sono un nostalgico un poco ingenuo, ma mi mancano tanto le persone di Maxaranguape e Macaiba Pajussara!
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberto

      i luoghi che stai fanno parte della Grande Natal e non sono propriamente nel perimetro della città ,Maxaranguape è a 50 Km di distanza ad esempio .Alcuni di questi luoghi sono come tu li ricordi non avendo subito alcuno sviluppo negli ultimi 10 anni mentre altri , come Macaiba stanno profondamente cambiando . Una cittadina sospesa nel tempo è anche Cearà Mirim che ti consiglio di visitare .

      Elimina
  4. Ciao Antonio,
    Condivido se riesco a trasferirmi saremo vicini di casa sto prorio pensando a Barrio Vermelho.
    saluti
    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberto

      il nome del Barrio ( Quartiere ) è Barro Vermelho ( Terra rossa ) dal fatto che la terra del luogo è di colore rosso .Si tratta di uno dei quartieri più antichi ottenuto dal frazionamente del tradizionale Barrio di Alecrim con il quale confina .Ad un tiro di schioppo dalla Cidade Alta dove è nata la città di Natal e che è lo scrigno degli edifici storici ( purtroppo in pessimo stato di conservazione ) della città .

      Elimina

Lasciate qui un vostro commento