Home Vivere in Brasile Il contributo dell’Italia allo sviluppo economico del Brasile

Il contributo dell’Italia allo sviluppo economico del Brasile

3
1
CONDIVIDI
L’Italia presenta un bilancio sulla presenza economico-commerciale in Brasile. Lo studio “Il contributo dell’Italia allo sviluppo economico del Brasile” (http://www.esteri.it/mae/approfondimenti/20130523_Booklet_Imprese_maggio_IT.pdf), è stato curato dall’Ambasciata italiana a Brasilia in collaborazione con l’addetto finanziario della Banca d’Italia a San Paolo.Il booklet, redatto in italiano e portoghese, riassume i principi economici fondamentali italiani nel Paese latino americano, con dati aggiornati a maggio 2013. 


Il documento mostra che, tra il 2003 e il 2012, il commercio tra i due Paesi è cresciuto del 170%, raggiungendo i 10,8 miliardi di dollari, con un surplus per l’Italia di US$ 1,6 miliardi. Nello stesso periodo, le esportazioni italiane in Brasile sono cresciute 265%, e la quota di mercato mantenuta dalle imprese italiane è aumentata leggermente, raggiungendo il 2,78% nel 2012 rispetto al 2,75% registrato nel 2011.

Secondo il rapporto, i prodotti italiani esportati in Brasile sono caratterizzati da un alto valore aggiunto, in quanto il 37% del totale è rappresentato da macchine e da componenti industriali.

L’Italia si è classificata come l’ottavo Paese investitore in Brasile. Gli impianti di produzione di proprietà italiana sono passati da 250 (nel 2007) a 813 (nel 2013), impiegando più di 130 mila dipendenti diretti e 500 mila posti di lavoro indiretti.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here