domenica 30 giugno 2013

Una giornata a Genipabu


Stamattina ho deciso , dopo una nottata insonne a causa della festa di San Pietro che ha imperversato sino a 6 di mattina , di passare la domenica in spiaggia .

Nonostante siamo in inverno qui il sole non smette di brillare , oggi in particolare il cielo era di un azzurro intenso . La praia prescelta  è quella di Genipabu  che è  ad una mezzora da casa e per chi non la conoscesse è di una bellezza mozzafiato oltre ad avere  il vantaggio di avere un sacco di posto per parcheggiare a differenza di quella di Ponta Negra .

Genipabu  è decisamente più selvaggia e , cosa non da poco , ha una grande duna bianca sulla quale è possibile salire . In cima alla duna c'è una insolita attrazione : la passeggiata a cavallo dei  dromedari . Gli animali furono importati anni fa da uno svizzero e da allora si sono riprodotti ed adeguati perfettamente al clima natalense .

Scenario di una "telenovela"  attualmente trasmessa dalla rete Globo : Flor do Caribe , la praia è anche sede di un famoso ristorante : Il  Bar 21 . Conosco questo luogo dal 2004 ed all'epoca credo che il proprietario fosse un italiano e si mangiavano  degli ottimi spaghetti ai frutti  di mare . Successivamente il locale è stato venduto e l'attuale proprietario non ha fatto assolutamente nulla in termini di manutenzione ed il luogo ne risente non poco . Un peccato perchè la posizione del locale è incantevole .

Quando vado a Genipabu aspetto il passaggio immancabile della venditrice di aragoste . Anche oggi non ho resistito e ne preso quattro piccole a  R$10 . Le aragoste sono già bollite e sono servite con un semplice limone . E pensare che una porzione grande di patate fritte in spiaggia costa R$ 15 e va a ruba ! 

Ad un certo punto è arrivata un folto gruppo di cavalieri che hanno attraversato correndo la spiaggia . Nel gruppo anche calessi improvvisati , bambini a cavallo di ciuchini , amazzoni spericolate ,fuoristrada con musica " sertaneja "a tutto volume  , buggy di turisti , ecc . Si tratta di una delle tradizioni di questo periodo di Sao Juan : la cavalcata . Di solito inizia la mattina e termina il pomeriggio inoltrato .Purtroppo non avevo con me la macchina fotografica e pertanto ho dovuto ripiegare su quella di un piccolo telefonino .

Ma sono quasi le 16 ed è ora del rientro : ci aspetta la finale Brasile -Spagna , l'Italia ha già guadagnato il suo terzo posto contro l'Uruguay .  


3 commenti:

  1. Ciao Antonio. uhm che invidia! Genipabu la mia praia preferita quando vengo a natal ci vado spesso. le lagostinha uhmm che buone dalla signora che passa sempre!Volevo chiederti, una mia curiosità non sono troppo piccole per essere pescate?4 fanno una normale. a riguardo della partita complimenti al brasile mia seconda squadra.comunque la copa vera è il prossimo anno con buone prospettive per italia e Brasile ma attenti sempre alla Germania.
    Ciao a tutti Stefano.

    RispondiElimina
  2. Conobbi il proprietario del bar 21 nel 1999. Si chiamava Renzo se nn sbaglio ed era un tifosissimo del Milan. Purtroppo dopo qualche anno è venuto a mancare, ma era una bravissima persona. All'epoca faceva degli spaghetti ai frutti di mare da capogiro, per nn parlare di quelli alle vongole!!!!
    Riguardo alla partita di ieri, i brasiliani dovrebbero cominciare a fare qualche "macumba", in quanto il vincitore della Confederation l' anno successivo nn ha mai vinto il mondiale!!!!!
    Ai posteri..........
    Cri

    RispondiElimina

Lasciate qui un vostro commento