giovedì 12 settembre 2013

Le 100 città con il miglior potenziale per il consumo in Brasile

"Fare le domande giuste per conoscere migliori opportunità di guadagno", enuncia Mark Pazzini di Target Marketing, incaricato di studiare il mercato Brasiliano.

L'indagine, basata su dati IBGE ( Instituto Brasileiro de Geografia e Estatistica) e indagini sul campo, classifica i 5561 comuni brasiliani in base al consumo di 21 categorie di prodotti. Pazzini ha osservato una crescita dei consumi nel sud-est, Nord e Nord-Est; laddove i governi offrono sussidi per attirare aziende e ingrassare l'economia degli stati.

Essere situati vicino alle aree industriali e capoluogo è, secondo gli esperti, una buona opportunità per coloro che trattano tecnologia, che svolgono consulenza in materia di gestione e di formazione, e per gli imprenditori che intendono investire nel servizi.

Secondo un sondaggio svolto da Sebrae, 40 città del paese detengono oltre 30 industrie dello stesso segmento. Le città di San Paolo e Manaus, lo stato di Santa Caterina, sono pubblicizzate come un fienile nel campo della tecnologia industriale. "Il riflesso è la presenza di parecchi poli universitari, grandi industrie automobilistica, tessili e metal-meccaniche", ha detto Carlos Alberto Karan, Sebrae-SC.

Dal Nord al Sud del Brasile gli esperti raccomandano agli imprenditori a svolgere una valutazione realistica del mercato, ponendo attenzione alle differenze culturali e gusti di ogni regione del paese. Se questo viene fatto le possibilità di successo cresceranno notevolmente.

Di seguito le 100 città con il miglior potenziale per il consumo in Brasile, secondo una ricerca di Target Marketing:

Le 100 città con il miglior potenziale per il consumo in Brasile


Fonte: SOECONOMIA

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate qui un vostro commento