Home economia Il Brasile ratifica la Convenzione dell’Aja del 1961

Il Brasile ratifica la Convenzione dell’Aja del 1961

8
0
CONDIVIDI


Il Brasile ha ratificato, all’inizio di questo mese, la convenzione dell’Aja del 1961 che, a decorrere dal 14 agosto 2016, semplificherà l’utilizzo di documenti stranieri e ridurre il tempo di elaborazione e dei costi per i cittadini e Imprese, nonché economia di risorse pubbliche.


Con questo, sarà dispensada la “consolarizzazione” (legalizzazione consolare) dei documenti pubblici emessi da paesi firmatari della stessa convenzione come titoli, deleghe, atti notarili e documentazione scolastica, tra le altre cose.

Vorrei precisare che aver aderito a questa Convenzione è senz’altro positivo per la riduzione del tempo ed i costi nello scambio dei documenti pubblici . Penso , ad esempio , ai documenti per il matrimonio , la registrazione anagrafica , l’iscrizione alla scuola brasiliana di uno studente italiano ecc . 
Per rispondere alle domande di alcuni lettori , aver aderito alla Convenzione dell’Aja NON ha nulla a che vedere con la facilitazione di ottenere il visto permanente le cui regole rimandono immutate . 



Booking.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here