Home News Transferwise taglia ancora il limite di invio dal Brasile .

Transferwise taglia ancora il limite di invio dal Brasile .

221
21
CONDIVIDI

Dopo il  taglio da R$120 000 a  R$25 000  come tetto annuo massimo di trasferimento dal Brasile per conto corrente e per CPF ,la Transferwise taglia ulteriormente riducendo anche il tetto del trasferimento mensile da R$ 9999 a R$ 9000.

Cosa significa questo ? Che è sempre più difficile rimpatriare i capitali detenuti in Brasile qualora si decida semplicemente di rientrare in Patria .Dapprima il Governo  eleva il capitale minimo per gli investitori stranieri da  R$150 000 a R$ 500 000 e poco più di un anno dopo rende praticamente impossibile rimpatriare questo capitale se si è decisi a rientrare . Non che sia impossibile con altri mezzi ma si tratta di mezzi molto più onerosi .

Tutto ciò accade in concomitanza con il caos sociale e politico che sta sconvolgendo il Brasile . Esiste un nesso tra questi due eventi ? Per rispondere a questa domanda bisogna guardare anche ad altri segnali , come è risaputo una rondine non fa primavera .

Lascio ai lettori interessati commentare questa notizia .

CONDIVIDI

21 Commenti

  1. Nel futuro le criptomonete quali bitcoin e analoghi saranno lo standard per questo tipo di operazioni. Già oggi permettono di trasferire denaro sul proprio “wallet” nella nazione X e bonificarlo sul proprio CC nella nazione Y in 24 ore senza nessuna tracciatura (affidatevi ad un esperto) e con commissioni inversamente proporzionali alla quantità di denaro da trasferire.

  2. Mauro puoi darci maggiori delucidazioni sull’argomento ? Penso che in questo momento siano in tanti interessati a trasferire denaro dal Brasile all’ Italia . Esiste una struttura seria e soprattutto legale operante con criptomonete in questo momento ?

  3. @Mauro, mi aggiungo alla richiesta di maggiori informazioni di “vivereinbrasile” e, sopratutto, informazioni sul provider delle criptomonete operante in Brasile verso l’Italia. Sto facendo una fatica bestiale a muovermi oggigiorno e ogni giorno per trasferire quattrini dal Brasile all’Italia ed in Italia altrettanta fatica per non superare la soglia dei 15.000 Euro anno ……… grazie.

    • Ciao undo oggi è possibile acquistare bitcoin semplicemente con il proprio account PayPal.
      Paypal è un vero e proprio conto corrente e anche in Brasile una volta verificato l’account non ci sono limiti di trasferimento.

      benefícios de um membro verificado:
      Não há mais limite para realizar suas retiradas de saldo para conta bancária, e seu limite de compra será baseado no limite do seu cartão de crédito.

      Per verificare l’account è necessario indicare il proprio numero di conto corrente al quale paypal farà un bonifico di 0,1 rs con un codice di verifica inserito in causale. Analogamente è possibile verificare la carta di credito. Una volta fatta la verifica del conto sarà possibile trasferire denaro senza nessun vincolo di importo o acquistare bitcoin per trasferire il denaro senza tracciatura da parte di un ente nazionale.

      https://www.paypal.com/br/selfhelp/article/qual-meu-limite-de-retirada-faq1601

        • Ciao Mauro

          forse volevi dire il contrario ovvero è più vantaggioso Transferwise . Nell’esempio del link infatti si inviano 1000 GBP e nel caso Transferwise si ricevono sul conto 1167.59 euro contro i 1126.43 euro di Paypal , ovvero ben 41 euro in meno ! O no ?

          • @vivereinbrasile, ciao. Sul sito Transferwise leggo dei 9.000 Reais max mese e 25.000 Reais max anno solare non 15.000 come da te indicato. Prova a verificare anche tu. Grazie.

          • Corretto , 25 000 annuali e 9000 mensili . La novità sono i 9000 mensili ridotti dai 9999 precedenti .

        • @Mauro, io alcuni anni fa trasferivo in Italia quattrini con Pay Pal ma poi sono passato a Transferwise perchè piu’ economico. Forse è cambiato in meglio Pay Pal, vado a verificare. Cmq grazie.

      • grazie Admin per l’informazione. Uso da 6 anni Pay Pal per acquisti on line ma mai per trasferimento di quattrini. Devo far riconoscere a Pay Pal il mio conto in Brasile o in Italia? In Italia per un trasferimento cmq non posso superare il limite di 15.000 Euro anno per non essere segnalato a Agenzia delle Entrate, o sbaglio? Penso che con i bit coin non si venga segnalati fino a quando non si cambiano in quattrini da versare sul proprio conto e qui vale sempre il limite di 15.000, o sbaglio? Grazie per un riscontro.

      • si ho invertito..
        Per concludere chi volesse provare ad acquistare direttamente bitcoin questo è il sito più affidabile che conosco: https://www.coinbase.com
        (500 euro al giorno con 25 euro unatantum alla prima iscrizione / Fee: 3.99%)
        Supporta carte Visa, Mastercard e Maestro che abbiano attivo il 3D Secure

  4. Per quanto riguarda grosse somme di denaro:
    “Fino a oggi, la blockchain era nota quasi solo per i Bitcoin, le monete virtuali che garantiscono scambi anonimi, sicuri e svolti senza l’intermediazione di un’autorità centrale. Un po’ di notorietà l’hanno conquistata anche gli smart contracts, contratti intelligenti — il cui scopo è di rendere auto-esecutivo un accordo tra due parti — che sono al centro del lavoro di una delle startup più promettenti: Ethereum. Grazie a questi contratti, per esempio, sarebbe possibile rendere automatico e immediato il risarcimento da parte di un’assicurazione nel momento in cui si verificano determinate condizioni, oppure stipulare un accordo senza la necessità di un notaio che lo renda legalmente valido.”

    Per quanto riguarda trasferire piccole somme credo sia da valutare la soluzione piu semplice: paypay to CC o anche paypal to bitcoin to CC

    • @Mauro, grazie. Per piccole somme già uso Pay Pal to cc e Transferwise to cc per per somme un poco piu’ alte sto usando qui in Brasile una Agenzia Viaggi Internazionale che è presente in Italia e opera anche come cambista. Mi trattiene in Italia i quattrini poi, quando annualmente vado in Italia, passo a ritirarli in Euro cash. E’ una questione di conoscenza e fiducia però mi costa un bel 4-5% e i quattrini in Italia non sono produttivi. Sto cercando un modo per risparmiare e farli rendere qualcosina. Apprezzo le tue indicazioni ma sono troppo “vecchio” e fatico a muovermi nel “nuovo”. Ciao.

  5. Undo grazie per le tue preziose informazioni. Una cortesia: volevo chiedere,per me o per altre persone come me, che in questo momento storico stanno riportando un po di soldini in italia,quale fosse ilNOME DI questa agenzia viaggi internazionale che usi. Grazie mille Cordiali saluti

    • Ciao Antonio, spero che te la stia passando bene in Italia! Qui solito andazzo che a volte mi fa perdere il sonno ma poi vado in mare e mi passa tutto. Spero che possa durare ma è dura, credimi. Ora rispondo alla tuo sollecito e ti prego di non andare oltre il mio pseudonimo con gli altri tuoi collegati che sono interessati. Tu conosci il mio nome e ti invito a tenerlo per te, sono certo che manterrai riservatezza necessaria. Io ho impiegato anni per attivare il flusso con fiducia, si tratta di una piccola Agenzia viaggi (proprietario e 3 dipendenti) che ha sede in Centro di Rio de Janeiro. Di questa Agenzia il nome del proprietario fondatore (1986) è Enrico Lavagetto che ha in Genova/Italia una Agenzia che controlla ed altre corrispondenti ma io mi rivolgo a lui qui in RJ e poi in Genova dove lui (Enrico Lavagetto) mi indica. Eccoti il link con il suoi recapiti in Rio de Janeiro: http://www.ilocal.com.br/empresa/rj-rio+de+janeiro/enrico+lavagetto+viagens+ltda/228748 …….. per favore nessuna divulgazione del mio nome, fanne buon uso. Gli interessati devono avvicinarsi con prudenza perchè Enrico si occupa di Viaggi non di trasferimento quattrini tipo “doleiro” e se annusa male butta male. Un abbraccio a te ed alla costa Sorrentina! Spero di leggerti presto.

      • @Antonio……ma sei l’Antonio fondatore di “vivereinbrasile”? Se lo sei vale quanto ho scritto e sono tranquillo; se non lo sei: non mi conosci quindi ……. sto sempre tranquillo e mi scuso con “vivereinbrasile”.

        • Ciao Undo

          il lettore Antonio a cui hai risposto non sono io che come sai ho il nick name ” vivereinbrasile ” . Stai tranquillo con la tua identità 🙂

          • grazie “vivereinbrasile”, ho fatto un errore di sbaglio involontario. Scusami e certo che sto tranquillo….con te. Abbraccio.

  6. ai posteri l’ardua sentenza:
    si mormora che nel 2017 il bitcoin avrà una nuova impennata passera da 1000 a 2000 €

    e nei prossimi 20 anni il valore crescerà del 100 -150 % ogni anno

    nel 2030 il bitcoin dovrebbe valere 160.000 €

  7. Salve,sono Antonio,l’utente che chiedeva informazioni su quella agenzia di “rimpatrio”.NON sono il fondatore di VIVEREIN BRASILE.Comunque puoi stare tranquillo e grazie per tutte le informazioni utili che continuate a dare su questo meraviglioso blog. Vi seguo sempre con molta attenzione,Grazie e se ci sono sempre nuovi metodi, utili sia per “rimpatrio” che per “espatrio” di $$ teneteci informati.. visto il momento.Grazie

    • @Antonio, anche io cerco al quotidiano un sistema semplice e poco costoso per trasferire soldi in Italia. Fino ad oggi usavo Transferwise e Pay Pal su diversi conti in Italia (parenti e uno mio) con diversi CPF qui in Brasile ma, a quanto pare, purtroppo la festa è finita! Quindi ho fatto una deriva su l’Agenzia Viaggi che ho indicato che mi ha già fatto un paio di trasferimenti di piccolo/medio taglio (15.000 Reais cad.) anche per una mia verifica/controllo. E’ andato tutto bene e mi è costato un 5% secco. Per somme superiori (e non sarà mai il mio caso) la % scende. Non so di dove sei, io risiedo a 160 Km da Rio capitale e con 4 ore di omnibus ci arrivo + 4 ore per rientrare. In pratica 1 giornata ……. Se decidi dei metterti in contatto con loro, ti consiglio un approccio low profile almeno la prima volta perchè ho inteso che lo fanno si ma il loro mestiere è un’altro. Buon tutto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here