I nostri servizi

1) Visto per investitore  

Per conseguire il visto è necessario investire , ovvero semplicemente spostare e non spendere ,   la somma di  R$ 150 000 dal vostro conto a quello della Società per ciascun socio richiedente  ad eccezione dei familiari  ( Moglie e figli minori  ) . 

Il servizio si articola nelle seguenti fasi :

1) Costituzione  Società  Ltda ( Srl )  
Redazione del Contratto Sociale e  registrazione alla "Junta Comercial"
 Emissione del CNPJ ( Codice Fiscale della Società )
 Emissione  del Certificato Digitale
 Registrazione della Società al SISBACEN
 Apertura conto corrente della Società presso Banco do Brasil 
Liberazione capitale inviato dall'Italia ( Contratto di cambio ) 


2) Una volta costituita la Società  e depositato il capitale minimo di  R$ 150 000 si acquisisce il diritto a richiedere il  visto permanente  che comporta :

 Redazione del Piano di investimenti  triennale della Società 
 Invio documentazione al MTE ( Ministero do Trabalho e Emprego ) a Brasilia  per l'ottenimento della autorizzazione .
Pubblicazione della autorizzazione sul Diario Oficial da Uniao  ( DOU ) 

3) Una volta ricevuta l'autorizzazione è possibile il ritiro del visto al Consolato brasiliano di competenza ( Roma o Milano )

4) Rientro in Brasile e richiesta alla Policia Federal entro 30gg dalla entrata dell'RNE ( Registro Nacional Estrangeiros) .


NOTA IMPORTANTE : La maggior parte dei   costi possono essere caricati sul bilancio della società e quindi prelevati dal Capitale Sociale .Non rappresentano pertanto un esborso ulteriore di capitale .

Per ordinare il servizio e/o ricevere la NOTA INFORMATIVA  scrivere a : vivereinbrasile.visa@gmail.com


2) Consulenza legale 
Questo servizio è rivolto a tutti coloro che si trovano nella necessità di ricorrere ad un legale e non sanno a chi rivolgersi . Il nostro studio può dare supporto sia per problemi di diritto societario che familiare così come in processi di natura diversa . Per informazioni inviare una mail a vivereinbrasile.info@gmail.com


3) Ufficio virtuale    
Questo servizio è rivolto a tutti coloro che intendono aprire una Società a Natal ma non vogliono ancora investire risorse nell'affitto di un ufficio .


Offriamo : Domicilio Commerciale Fiscale , Cassetta postale e gestione della corrispondenza , creazione e gestione e-mail ( Gmail )  al prezzo  di  R$ 200 per l'apertura e  R$ 50/mese per la gestione per un minimo di sei mesi . . 

4) Consulenza immobiliare 
a) Compravendita : 5%  valore  contratto incluso scrittura e registro ( Tasse escluse ) 
b) Solo Scrittura e Registro contratto : 1% valore contratto ( Tasse escluse )  
c) Gestione appartamento ( Solo affitto ) : 10% sul valore dell'affitto
d) Gestione appartamento ( Affitto e manutenzione ) : 20% dell'affitto

Per ulteriori informazioni scrivere a : vivereinbrasile.info@gmail.com

5) Annunci pubblicitari  
Questo servizio è a disposizione di coloro che vogliono approfittare della visibilità del Blog e del suo bacino di utenza ben definito per pubblicare annunci a pagamento .
A beneficio degli inserzionisti interessati pubblico alcuni dati  ( Fonte Google ) , danno una idea del pubblico che segue il Blog che oggi , Gennaio 2013 , conta con oltre 35 000 lettori al mese provenienti da tutte le parti del mondo ma principalmente da Italia e Brasile .



La crescita del Blog , grazie esclusivamente alla quantità , qualità e frequenza degli articoli e senza aiuto di alcun " trucco "  per aumentare artificialmente le visite ( Tecniche SEO ) è stata comunque vertiginosa come testimonia il seguente grafico che mostra l'andamento del numero di pagine visualizzate mensilmente dal 2008 ad oggi . Il mese scorso abbiamo  raggiunto 77 000 pagine viste in un mese  a cui corrispondono oltre  35 000  visitatori  . 




Lo spazio che mettiamo a disposizione per gli annunci è solo per i nostri clienti , non pubblichiamo annunci del programma Adsense di Google . Questo si traduce in una maggiore attenzione per il " vostro " annuncio .

Cliccando sull'annuncio si è direzionati su una " landing page " che può essere di proprietà dell'annunciante o un articolo del Blog da noi scritto ed approvato dal cliente .

I costi sono i minimi del mercato come per tutti i nostri servizi ed hanno il solo scopo di consentire al Blog di continuare a fornire tutta la parte di servizi gratuiti che lo hanno reso così popolare in questi anni . 

Per i dettagli del servizio scrivete a : vivereinbrasile.info@gmail.com

6) Business & Travel 
Il servizio  consente  a tutti coloro che avessero l'intenzione di trasferirsi a Natal di ottenere consulenza gratuita locale semplicemente prenotando  per un minimo di tre diarie  presso lo splendido  Residence Varandas de Ponta Negra   luogo ideale per rilassarsi e parlare di business . In alternativa la consulenza presso lo Studio di Natal sarà quotata alle tariffe di mercato vigenti al momento .


7) Servizi diversi 
Per servizi che non sono contemplati in questo elenco la quotazione è di un salario minimo oltre le eventuali spese .

Per prenotazioni scrivere a vivereinbrasile.info @gmail.com


88 commenti:

  1. Buon giorno
    Se mi puo dare un informazione,mi chiamo Pietro sono stato in Brasile ,e sono da due in italia, quanto tempo deve passare per ritornare di nuovo in brasile ?
    la ringrazio per la risposta
    distinti saluti Pietro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il visto per il Brasile vale per tre mesi, dopo tre mesi in Italia puo' ottenere un altro visto di tre mesi, se il periodo e' stato piu' corto, viene calcolato nel aereoporto di arrivo, quindi viene notificato sul passaporto quanti giorni puo' rimanere in Brasile.

      Anche se la risposta e' tardiva (ho visitato oggi il Blog la prima volta), spero che possa aiutare Lei ed altre persone

      Claudio Klemp

      Elimina
  2. Ciao a tutti, il Brasile...eterno sogno che visitando il vostro blog sembra un po' più vicino.
    Mi chiamo Silvana Adami,abito in provincia di Verona e lavoro da molti anni nel campo della moda.

    In gennaio di quest'anno ho pubblicato con la "WLM EDIZIONI" di Bergamo il libro" Donne da viaggio".
    Si tratta di quattro racconti ambientati nel mondo del mio lavoro e nella provincia di Verona, che hanno come protagoniste delle donne. Donne comuni che lottano tutti i giorni con il bilancio e la bilancia e che affrontano i problemi con ironia e coraggio, uscendone a testa alta.
    Le storie sono inventate, ma le ambientazioni sono assolutamente reali e il lettore avrà modo di conoscere qualche retroscena curioso del mondo della moda, non dell'alta moda che tutti vedono in tv o nei film, ma della cugina povera, quella industriale.

    Chi l'ha letto lo ha trovato divertente e di lettura scorrevole, con finali che sorprendono, proprio come speravo mentre lo scrivevo.
    L'ho presentato a due scuole di moda del veronese " Le Grand Chic " e l'Istituito " Sanmicheli" ed ho scoperto, con piacere, che il libro è stato letto e commentato in classe durante le ore di lezione.

    Visto che dal mese di maggio il libro è disponibile anche su "Amazon", sia in cartaceo che in in versione ebook ( che costa veramente poco, meno di un euro),vorrei proporlo agli italiani che vivono all'estero ( e non solo).
    Spero che, leggendolo, respirino un po' di " aria di casa",divertendosi anche un po'.
    Il libro si presta molto ad essere letto anche da chi si dovesse impratichire con la nostra lingua.

    L'Istituto Italiano di Cultura de La Valletta lo ha introdotto nel loro sito alla voce " Novità".
    Inserisco il link di AMAZON, dove potrete vedere la copertina e leggere un estratto della prefazione, per saperne di più si può visitare il sito della casa editrice www.wlmedizioni.com

    grazie

    Silvana

    http://www.amazon.it/Donne-viaggio-Fuori-tempo-ebook/dp/B007ZFAY7C/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1336148117&sr=1-1






    RispondiElimina
  3. buon giorno
    siamo una ditta di verona che si occupa di fornitura e posa trattamento marmi e pietra.
    vorrei alcune informazioni per venire in brsila e aprire una dita.
    la mia mail è :paul.efonini@tiscali.it
    grazie
    saluti
    paul

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ho risposto in privato via e-mail

      Elimina
  4. come posso avere nomi ed indirizzi di grandi importatori brasiliani di aricoli casalinghi?

    RispondiElimina
  5. Buongiorno, sono Marco da Verona; volevo chiederle se fornisce supporto anche a chi vuole aprire un'attività a Fortaleza anzichè a Natal. So che sono stati differenti e magari hanno anche regole diverse. Grazie 1000 e complimenti per il sito. La mia e-mail é marco_horse@hotmail.it Cordiali Saluti.

    RispondiElimina
  6. Mi chiamo Antonio Tritta in arte Nino Turenum,mi trovo a Rio per qualche giorno.Avrei intenzioni di consegnare alla comunita italiana del materiale sonoro.Sono un musicista e desidererei saper dove poter consegnare il predetto materiale.Il mio indirizzo email e:antonio.tritta@tin.it.
    Spero in una pronta risposta.Saluti
    Antonio Tritta

    RispondiElimina
  7. Buongiorno, intanto vorrei fare i complimenti per questo sito perchè è davvero esauriente su tutti gli argomenti! Mio marito vuole trasferirsi a San Paolo a febbraio perchè mio suocero aprirà una pizzeria italiana in un grande centro commerciale, e visto che mio marito è pizzaiolo e pugliese :) se lo vuole portare dietro, ed io, malgrado lascerò qua il mio cuore, ho deciso di seguirlo per provare a sistemare un pò la nostra vita, che ci sta soffocando tra debiti e tutto quello che ne va dietro. Abbiamo due figli, uno di quasi 3 anni e la bimba di 8 mesi! Vorremmo andare là intanto per un anno, per capire se possiamo davvero viverci senza troppi problemi! Quindi ho deciso di non mandare il bambino all'asilo perchè per lui sarà già uno scoinvolgimento tale che non voglio traumatizzarlo troppo! Però vorrei capire...... mio marito avrà uno stipendio di 3000 euro puliti visto che suo padre ci darà pure il vitto e l'alloggio! Di questi benedetti 3000 euro, circa quanti ne spenderemo al mese tra assicurazione sanitaria, trasporti, abbigliamento, pannolini e tutto quello che serve ad una bimba di 8 mesi, internet e telefono? Più o meno, cosa ci resterà in mano alla fine del mese? Vorrei fare due conti approssimativi di quello che riusciremo a portarci in italia, trascorto quest'anno di prova!!
    Intanto vi ringrazio!!
    Bacissimi,
    Rebecca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rebecca

      innanzitutto NON mi è chiaro come tu e la tua famiglia vi trasferireste in Brasile ... come turisti ? Perchè per lavorare c'è bisogno di un visto o permanente o temporaneo di 2 anni .
      Detto ciò i 3000 euro a Sao Paulo sono appena sufficienti per una famiglia di 4 persone essendo Sao Paulo la città più cara del Brasile dopo Rio de Janeiro .
      Comunque il fatto di avere casa e vitto già garantito sicuramente ti favorisce ma non pensare di mettere da parte un gruzzolo da riportare in Italia .
      Invito i lettori che ABITANO a Sao Paulo a dare una loro opinione .

      Elimina
    2. io abito a sao paulo e devo dire che 3000 euro con vitto e alloggio pagato non è che ti porterai in italia molti soldi. Plano di saude io pago uno empresarial due adulti e un neonato circa 600 reais,la macchina costa, ma l'esperienza sara bella..dovresti essere socio non funzionario..allora si che si guadagna..dove aprira questa pizzeria che verro a mangiarmi una vera pizza italiana??
      Michele

      Elimina
  8. Ciao a tutti!!! vi ringrazio per le vostre risposte innanzitutto!
    Allora...noi verremmo a San Paolo a gennaio una settimana per vedere com'è e magari organizzarci gia con l'appartamento visto che viene anche mio suocero... La pizzeria sarà in un centro commerciale, ma ancora non so di preciso dove! In ogni caso, appena saprò il luogo esatto e il nome della pizzeria, ve lo scriverò qui, cosi gli italiani presenti su questo sito che vivono a Sao Paulo potranno venire a trovarci!! :-) per il fatto dei guadagni mi avete lasciata spiazzata perché su altri siti avevo letto che bastavano 1500 euro al mese.... Quindi cosa dite? Dico a mio marito di farsi dare qualcosina in piu? Dovete aiutarmi voi perché io davvero non conosco gli stipendi medi di uno specializzato come mo marito! Pensavamo di portarci a casa un po di Soldini, oltre la bella esperienza!! :(
    poi....a gennaio veniamo come turisti per poi tornare a febbraio col visto permanente visto che l'idea è di restare ALMENO fino a dicembre!! Siamo una coppia giovane, di 30 e 25 anni quindi l'idea di restare a lungo non ci spaventa! Piuttosto, per quanto riguarda il visto dove dobbiamo recarci? E per l'assicurazione sanitaria? Vi ringrazio infinitamente... Tanti baci, Rebe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il visto dovrete recarvi al Consolato brasiliano ( Milano o Roma )se siete in Italia oppure alla Polizia Federale se siete in Brasile . Il visto permanente va richiesto per un motivo ben specifico : matrimonio con brasiliano/a , figlio brasiliano , pensione ( ma nessuno di questi è il vostro caso ). Resta il visto come investitore ma mi pare di capire che soldi da investire non ne avete ( servono minimo 60 000 euro ).
      Restano pertanto solo i visti temporanei ( lavoro , studente , ecc ) Comunque fatti orientare da tuo suocero visto che è lui che sta per aprire la pizzeria . A proposito ma avete una idea del costo di affitto di un locale in un centro commerciale di Sao Paulo ?

      Elimina
    2. buongiorno
      sono sposato con una brasiliana ed ho ottenuto il visto permanente presso il consolato brasiliano di Milano,
      vorrei sapere a questo punto se posso muovermi liberamente in brasile soggiornando anche per periodi maggiori ai 3 mesi, oppure prima debbo richiedere l'rne

      Elimina
    3. Ciao Domenico

      Devi entrare in Brasile , recarti alla PF entro 30gg dall'ingresso e richiedere il tesserino CIE con il numero di RNE .

      Elimina
  9. Ah guarda, lui è gia in accordi con un signore che gli vende l'attività per 40.000 euro! Ma il visto temporaneo quanto dura? Grazie mille per le delucidazioni comunque...sei molto gentile :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensandoci bene 3000 euro non sono pochi...stando a sao paulo non e' indispensabile il plano de saude, la sanita non e' cosi terribile in sao paulo citta. La macchina se non sei troppo lontano dal lavoro neanche ti serve..e con il traffico che abbiamo e' meglio non averla...vitto e alloggio pagato..non devi pagare la scuola de bambini.. Mi lascia un po di dubbi il posto che 40.000 euro una pizzeria e' poco per essere in uno shopping..ma siccome non ho mai fatto ricerche per comprare pizzerie non sono cosi sicuro
      Michele

      Elimina
  10. Buongiorno, sono Marco da Verona; volevo chiederle se fornisce supporto anche a chi vuole aprire un'attività a Fortaleza anzichè a Natal. So che sono stati differenti e magari hanno anche regole diverse. Grazie 1000 e complimenti per il sito. La mia e-mail é marco_horse@hotmail.it Cordiali Saluti.

    RispondiElimina
  11. Ciao a tutti,
    dal 2006 vado in brasile( nordeste) un mese all'anno per vacanza: adesso giunto alla pensione . ho deciso di richiedere il visto permanente . con il trasferimento della pensione , che supera i 6000 reais previsti.
    Purtroppo ho incontrato un ostacolo che non riesco a superare , e cioe':
    la documentazione INPS attestante la mia pensione; in particolare tale attestazione deve essere firmata dal funzionario INPS la cui firma deve a sua volta essere depositata e riconosciuta in prefettura.
    L'inps mi ha risposto che le attestazioni di pensione sono quelle standard e che non vengono firmate da un funzionario , come richiesto dalla normativa brasiliana. C'e qualcuno che mi puo' dare qualche notizia in merito??
    il mio indirizzo : nandob1@hotmail.it
    grazie ,






    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me, nel 2008, è stato chiesto ed ho fatto tradurre da un traduttore giuramentato: a) l'ultimo cedolino scaricandolo da web; b) il 740; c) la dichiarazione della Banca che ricevevo la pensione e quanto ricevevo al mese. Ti rispondo in ritardissimo e spero che tu abbia già risolto. W il Brasile e benvenuto!

      Elimina
  12. Ciao a tutti, scrivo in questo blog perche' da tempo sto maturando l'idea di andare a vivere in Brasile, i motivi sono sotto gli occhi di tutti noi italiani, fondamentalmente non sento di poter fare affidamento sulle opportunita' che puo' darmi da qui in avanti il mio paese, purtroppo !!!
    Vorrei sapere se ci sono opportunita' di lavoro per una ragazzo poco piu' che trent'enne, con voglia di lavorare e iniziare una nuova vita partendo da zero in Brasile per la precisione a Natal e spero con tutto il cuore che qualcuno qui mi possa aiutare visto che mi è stato consigliato questo blog per serietà e disponibilità perchè leggendo sui vari forum aumentano i miei dubbi e non danno risposte...ringrazio in anticipo chi mi può aiutare o contattare per qualsiasi opportunità lavarotiva la mia email è npedretti80@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicola
      Non vorrei scoraggiarti, ma sara` difficile trovare una impresa che ti assuma senza un visto e relativo permesso di lavoro.
      Ho fai un investimento per richiedere un visto, altrimenti e abbastanza difficile, non impossibile, ma difficile.

      Saluti
      Dimitri Pesci

      Elimina
  13. Ciao a tutti! Vi scrivo per avere un consiglio in base all'esperienza di chi ha già comprato una casa in Brasile. Sto incontrando dei problemi per trasferire i soldi dall'Italia :
    1) trasferimento verso conto corrente del proprietario: non è andato a buon fine, perchè la banca (banco do Brasil) ha richiesto la "escritura" dell'imovel, non essendo sufficiente il contratto di comravendita già firmato. Il proprietario, forse stressato o pigro di trovare un'altra soluzione, ha impazientemente detto al gerente della banca di rinunciare e così mi rispediscono indietro i soldi. (A me avevano detto che era sufficiente il contratto di compravendita, magari se insisteva...)
    2) Apertura conto corrente: posto che riesca a produrre tutti i documenti di identità richiesti (RNE, CPF, comprovante de residencia), Bradesco e HSBC mi hanno chiesto di dimostrare la provenienza dei soldi (vendita di una casa, dichiarazione dei redditi). E se ho risparmiato durante diversi anni, mando la dichiarazione dei redditi degli ultimi 5-10 anni?
    Mentre il banco do Brasil e Itaù abilitano il conto per ricevere soldi dall'estero dopo, rispettivamente 3 e 6 mesi.
    Non ho ancora verificato Santander e Caixa.
    Qualcuno ha avuto esperienze simili?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. strano...hai trovato un costruttore/proprietario veramente pigro o che non vuole vendere. per acquistare e trasferire il valore di acquisto è necessario: il tuo CPF (puoi chiedere l'"estrangeiro" al Consolato); il contratto compra e vendita e basta. la scrittura sempre si fa alcuni mesi dopo e non è per nulla determinante. Magari hai già risolto...se non, da uno così non comprare nulla in Brasile è pieno di buoni costruttori e anche "vivereinbrasile" ti può aiutare.

      Elimina
  14. Buongiorno volevo chiedere ma la tassazione per una societá in brasile quanto incide di che percentuali parliamo, e cambia molto per esmpio fra Fortaleza ePOrto Seguro....il costo dei dipendenti????Mille grazie per lavs risposta
    Ps io lavoro presso una socita che si occupa di turismo molto interessata a trasferirsi dalla spagna in brasile se mi mandate anche un vs recapito telefonico per poter parlare con il commercialista grazie ancora cristiano
    carallo.c@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristiano

      l'ufficio commercialista non fornisce consulenza telefonica se non ai clienti . Con 30000 visite al mese di cui almeno il 10% richiedono consulenza gratuita avremmo bisogno di qualcuno che ci sponsorizzi per sostenerci .

      Elimina
    2. Boa tarde Otto,
      perfetto mi dici quanto costa parlare con voi per avere le info di cui sopra ed eventuali altre...e dimmi anche come volete ricevere il denaro grazie ancora, spero che ora sara' piu semplice comunicare.

      a presto

      Elimina
    3. Ciao

      contattami via e-mail : a.oliviero55@gmail.com

      Elimina
  15. Buongiorno,
    sono un costruttore edile, ho una ditta in Italia ma vorrei trasferirmi in Brasile attirato dalle opportunità di questo grande paese.
    Premetto che ho già in programma un viaggio in Brasile all'inizio di marzo, e mi piacerebbe poterci arrivare preparato, ma essendo totalmente ignorante della realtà brasiliana, sarei interessato ad ottenere la vostra consulenza per ottenere il visto per investitore, la costituzione della società e tutti gli adempimenti burocratici del caso. Vi prego di contattarmi direttamente via e-mail all'indirizzo antonio_calzone@virgilio.it oppure anche telefonicamente al numero 3355374586.
    Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

    RispondiElimina
  16. Ciao,mi chiamo Gianluca,anch'io sono interessato ad ottenere il visto come investitore,ma vorrei sapere oltre ai suddetti 150000,00reais e i 5500,00reais per le altre due voci,le competenze a quanto verrebbero a costare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianluca

      contattami via e-mail : a.oliviero55@gmail.com

      Elimina
  17. come posso publicare la vendita del mio ristorante pizzeria qui nel vostro blog? ristorante di successo da 4 anni riconosciuto in porto di galinhas da vari premi riviste e quotidiani motivo della vendita e famigliare dopo 10 anni di brasile ottimo reditto circa 170 000 reais l anno , aspetto indicazioni per inviare piu dettagli

    mangiqua@hotmail.com

    RispondiElimina
  18. Salve,
    io cerco olio di girasole in bottiglie PET da 1 litro per 1500-1600 tonnellate al mese per clienti del Centro Europa.
    Si riescono a psuntare dei buoni prezzi da produttori brasiliani?
    La mia mail è emala1970@libero.it

    RispondiElimina
  19. Salve,

    Forse sono un'altro Italiano interesato al Brasile . In vero sono un manager della logistica / supply chain in Italia ma stufo di tutto quanto è nel mio paese Natio sto seriamente pensando ad andarmene la.
    In prasile (a SP) ho miza zia e tutti i miei cucini. DOmanda 1 . Posso io avere un visto tipo "ricongiungimento familiare" (grazie a mia Zia da parte di Padre)e poi mi moglie (straniera con usa figlia in Italia ma con permesso causa matrimonio) può avere egualmente il visto?.
    Grazie.

    mpennone@tiscali.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao m

      lo escludo . Nel tuo caso la soluzione è il visto per investimento ed in 6 mesi sei a Sao Paulo legalmente e con una tua società . A quel punto puoi decidere di lavorare in proprio o lavorare come dipendente se ti va .

      Elimina
  20. Ciao a tutti, scrivo in questo blog perche' da tempo sto maturando l'idea di andare a vivere in Brasile, i motivi sono sotto gli occhi di tutti noi italiani, fondamentalmente non sento di poter fare affidamento sulle opportunita' che puo' darmi da qui in avanti il mio paese, purtroppo !!!
    Vorrei sapere se ci sono opportunita' di lavoro per una ragazzo poco piu' che trent'enne, con voglia di lavorare e iniziare una nuova vita partendo da zero in Brasile per la precisione a San Paolo e spero con tutto il cuore che qualcuno qui mi possa aiutare , io ho gia riferimenti in Brasile in quanto conosco già qualcuno, ma prima di affrontare un esperienza di queste...... ...ringrazio in anticipo chi mi può aiutare la mia email è ingsiriannivin@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vincenzo

      ma sei mai stato a Sao Paulo ?

      Elimina
  21. Ciao a tutti, secondo me dovete vedere tantissime cose prima di andare a vivere in Brasile. Il Brasile è bello per fare una vacanza, ma per vivere è tutto un'altra cosa. Tutto costa molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo anche detto esattamente anche quanto costa . Inserite commenti un poco meno generici per favore .

      Elimina
  22. Salve, so che in Brasile sono molto apprezzati prodotti culinari di pregio tipo vini, formaggi ed altro che potrebbero essere venduti e degustati in ambiente di qualitá . é fattibile un´attivitá di esportazione di tali prodotti?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esiste da tempo importazione di prodotti italiani di qualità su Sao Paolo e Rio de Janeiro .

      Elimina
  23. Salve Antonio,
    io vorrei investire in Brasile,possibilmente Natal o Fortaleza, ho appena venduto un appartamento a Roma...
    Però ho un problema e spero tu possa aiutarmi.
    Io ho appena ricevuto il visto permanente e L' RNE perchè sono sposato con una brasiliana, però stiamo per lasciarci. La mia domanda è la seguente , se ci separiamo e/o divorziamo io perdo il visto ?
    Grazie ,
    Mario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mario

      da quanto tempo sei sposato ?

      Elimina
  24. Salve Antonio, innanzi tutto grazie tantissimo per avermi risposto.
    Io sono sposato dal 19/04/2008 e ho ricevuto alla Policia Federal il 22/08/2012 il PROTOCOLLO con il numero di RNE .
    Alla Policia Federal mi avevano dato come tempo massimo per ritirare la carta di identità definitiva il 22 gennaio 2012 , ma quando sono andato ( metà febbraio ) ancora non era pronta quindi mi hanno prorogato il tempo di validità sulla striscetta di carta con la foto( quella che ti danno prima di avere la carta di identità definitiva), ora è pronta la devo solo ritirare.
    Grazie Antonio, se puoi rispondermi non ho parole per ringraziarti.
    Una volta risolto il quesito, sempre che sia risolvibile, cominceremo a parlare di affari
    Grazie,

    Mario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mario

      ho chiesto ad un amico che è già passato per la stessa situazione e mi ha detto che devi completare 5 anni ed un mese di matrimonio per non vederti il visto revocato .Non ho trovato conferma sul sito del Consolato .

      Elimina
    2. Ok, grazie moltissimo Antonio,
      Se fosse realmente così, come dice il tuo amico, praticamente sono quasi fuori pericolo, basta attendere il prossimo mese ( 19 maggio ).....
      Grazie e a presto.

      Mario

      Elimina
    3. Salve Antonio,
      ho trovato un interessante sito che tratta aapunto dell'ipotetica perdita di visto,io ho risolto ma potrebbe interessare a qualcun altro, il sito è : http://arsaequietboni.wordpress.com/2011/02/07/o-visto-permanente-e-permanente/

      E dice così :
      Há muitos estrangeiros casados com Brasileiros(as) preocupado com a idéia de perder o visto permanente caso se divorciam dentro de 5 anos. Isso até parece pouco estranho, já que de acordo com o dicionário português permanente é:
      Que dura sem intermitência nem mudança.
      Constante, ininterrupto; definitivo.

      Seguindo este definição de permanente, o Estatuto de Estrangeiro (Lei 6815/80) explica que existem, entre outros, os seguintes tipos de vistos:
      Art. 4º Ao estrangeiro que pretenda entrar no território nacional poderá ser concedido visto:

      III – temporário;

      IV – permanente;

      De acordo com a mesma lei:

      “Art. 16. O visto permanente poderá ser concedido ao estrangeiro que pretenda se fixar definitivamente no Brasil.”

      O visto de permanente baseado em casamento chama tem por base a reunião familiar. Ela é regulamentado pelo Resolução Normative No 36 de 28 de setembro de 1999 do Conselho Nacional de Imigração que no seu art 1o diz:

      “Art. 1º – O Ministério das Relações Exteriores poderá conceder visto temporário ou permanente, a título de reunião familiar, aos dependentes legais de cidadão brasileiro ou de estrangeiro residente temporário ou permanente no País, maior de 21 anos.

      No Estatuto de Estrangeiro somente existe um visto de permanencia que é condicional por cinco anos:

      Art. 18. A concessão do visto permanente poderá ficar condicionada, por prazo não-superior a 5 (cinco) anos, ao exercício de atividade certa e à fixação em região determinada do território nacional.

      Sendo assim, não há nenhuma norma legal que condiciona o visto permanente com base de reunião familiar ao duração mínimo do casamento de 5 anos.

      Até entendo a confusão pois o mesmo diploma legal condiciona a legalidade da Expulsão do estrangeiro ao fato dele ser casado com Brasileiro(a) e que o casamento seja celebrado há mais de 5 anos. Mas é obvio que o divorcio não é motivo de expulsão. A expulsão do estrangeiro é possivel quendo ele, entre outros motivos, “de qualquer forma, atentar contra a segurança nacional, a ordem política ou social, a tranqüilidade ou moralidade pública e a economia popular, ou cujo procedimento o torne nocivo à conveniência e aos interesses nacionais” (art 65 Lei 6815/80).

      O visto de permanente no entanto pode ser cancelado nos seguintes casos:

      Art. 49. O estrangeiro terá o registro cancelado:

      I – se obtiver naturalização brasileira;

      II – se tiver decretada sua expulsão;

      III – se requerer a saída do território nacional em caráter definitivo, renunciando, expressamente, ao direito de retorno previsto no artigo 51;

      IV – se permanecer ausente do Brasil por prazo superior ao previsto no artigo 51;

      V – se ocorrer a transformação de visto de que trata o artigo 42;

      VI – se houver transgressão do artigo 18, artigo 37, § 2º, ou 99 a 101; e

      VII – se temporário ou asilado, no término do prazo de sua estada no território nacional.

      Ou seja, realmente há casos aonde o visto permanente pode ser cancelado, mas somente em casos aonde o estrangeiro não mora permanentemente no Brasil, se naturalizar ou em casos de transgressões graves contra a lei brasileira.

      Elimina
    4. In sintesi, anche il discorso dei 5 anni non centra nulla, una volto ottenuto il visto permanete ou RNE per perderlo bisogna commettere dei gravi crimini.
      Spero di essere stato utile a qualcuno.

      Mario

      Elimina
    5. Mi piacerebbe che questo fosse chiaramente detto sul sito del Consolato ma non se ne trova traccia . Comunque anche il visto per investitore è permanente ma se chiudi l'impresa entro i primi 3 anni ( prima erano cinque ) il visto si perde ! Pertanto tutto il discorso " semantico " fatto dall'autore dell'articolo viene a cadere .

      Elimina
  25. Venho por este meio solicitar a voçê mais algum tipo de esclarecimento ou orientação que me possa dar:
    1.Sou português e casei com uma cidadã brasileira em MG em 9 Dezembro de 2003. Fiz a transcrição do casamento para Portugal e tratei logo do visto de permanência para ela em Portugal, assim como a inscrição no Consulado do Brasil;
    3.Logo que a legislação portuguesa o permitiu, entrei com o processo de nacionalidade portuguesa para ela, sendo-lhe concedida a nacionalidade portuguesa em 2007;
    4.Em Novembro de 2009 tratei no Consulado do Brasil do meu Visto Permanente no Brasil, o qual me foi concedido;
    5.Passado um ano, entrei com o processo de naturalização comum na Polícia Federal (24 de Novembro de 2010);
    6.Divorciei em 2 de Dezembro de 2010 em Uberaba-MG;
    7. Fiquei a saber há pouco tempo (Abril de 2012), através de um email informal, que a Polícia Federal arquivou o meu processo de naturalização comum e mandou cancelar o meu visto permanente no Brasil, porque descobriu que eu me tinha divorciado.

    Queria saber, se perante estes fatos, a Polícia Federal agiu de acordo com a legislação brasileira ou se haverá aqui muita matéria para contestar, pois em 24 de Novembro de 2010 reúnia todos os requisitos legais para entrar com o processo de naturalização comum (nacionalidade brasileira) e só divorciei depois.
    Também tinha a ideia que o visto permanente era mesmo permanente (desde que não me ausentasse do Brasil por períodos superiores a dois anos) e que não o perdiria após o divórcio.

    Grato pela sua atenção…

    RispondiElimina
  26. Resposta
    svenvantveer disse:
    maio 21, 2012 às 7:33 pm
    Procure de imediato um advogado de sua confiança, que sabe de matéria de imigração, para impetrar manadado de segurança contra o ato que cancelou o visto de permanente. Para o cancelamento de ato administrativo discricionário é indispensável que há previsão legal deste cancelamento. O estatto do estrangeiro somente prevé o cancelamento se o estrangeiro cometeu crime.
    Art. 49. O estrangeiro terá o registro cancelado: (Renumerado pela Lei nº 6.964, de 09/12/81)
    I – se obtiver naturalização brasileira;
    II – se tiver decretada sua expulsão;
    III – se requerer a saída do território nacional em caráter definitivo, renunciando, expressamente, ao direito de retorno previsto no artigo 51;
    IV – se permanecer ausente do Brasil por prazo superior ao previsto no artigo 51;
    V – se ocorrer a transformação de visto de que trata o artigo 42;
    VI – se houver transgressão do artigo 18, artigo 37, § 2º, ou 99 a 101; e
    VII – se temporário ou asilado, no término do prazo de sua estada no território nacional
    Como pode ver, divorcio não é motivo legal de cancelamento. A lei é clara sobre as possibilidades de cancelamento do visto de permanente conforme art 49 da lei 6815.

    Sendo assim, o ato que cancelou seu visto de permanente é ato de abuso de poder, que pode ser cancelado pelo juiz federal.

    Here’s a court case to support this:
    Origem: TRF-2
    Classe: REO – REMESSA EX OFFICIO – 498501
    Processo: 2008.51.01.011936-7 UF : RJ Orgão Julgador: OITAVA TURMA ESPECIALIZADA
    Data Decisão: 22/02/2011 Documento: TRF-200249754
    Fonte
    E-DJF2R – Data::28/02/2011 – Página::313
    Ementa
    ADMINISTRATIVO. DIREITO INTERNACIONAL PRIVADO. ESTRANGEIRO. CASAMENTO COM BRASILEIRA. VISTO PERMANENTE. SEPARAÇÃO. I – Viola os princípios do contraditório e da ampla defesa, resultando na invalidade do ato, decisão declarando a insubsistência do visto permanente concedido há mais de 11 (onze) anos, proferida em procedimento administrativo no qual o estrangeiro beneficiado não era parte e onde se pleiteava a permanência de sua nova família. II – Inexistindo prova da prática de delito ou comportamento nocivo ao país por parte de estrangeiro, incabível a aplicação do disposto no artigo 75, III, “a”, da Lei nº 6.815/80, segundo o qual se procederá à expulsão do estrangeiro quando o mesmo, embora tenha sido casado com brasileira, esteja divorciado ou separado, de fato ou de direito. III – A Administração Pública infringe o princípio do devido processo legal quando, ignorando comunicado dos interessados sobre mudança de endereço, envia cópia da decisão desfavorável proferida no procedimento administrativo para endereço antigo, impossibilitando a interposição de eventual recurso. IV – Remessa necessária desprovida.
    Relator
    Juíza Federal Convocada MARIA ALICE PAIM LYARD
    Votantes
    Desembargador Federal RALDÊNIO BONIFACIO COSTA
    - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - –
    Desembargador Federal POUL ERIK DYRLUND
    - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - –
    Juíza Federal Convocada MARIA ALICE PAIM LYARD
    Decisão
    A Turma, por unanimidade, negou provimento à remessa necessária, nos termos do voto do(a) Relator(a).

    Detalha, tem 120 dias para impetrar mandado de segurança a partir da ciencia do ato que cancelou a sua permanencia.
    Resposta

    RispondiElimina
  27. Olá, tudo bem? Muito obrigada pelo artigo, gostei muito.
    Sou estrangeira casada com brasileiro, quase 3 anos de casada. Nós estamos separando e ele quer o divórcio, porem quero continuar morando no Brasil. Tenho CPF, RNE (permanente, validade 2019). Antes de eu ter a permanência, eu era estudante de pós-graduação e estava com visto de estudante por vários anos (entre 2002 a 2007). Pelo o que li dos casos, você afirma que não há nenhuma norma legal que condiciona o visto permanente com base de reunião familiar ao duração mínimo do casamento de 5 anos. Ou seja, eu poderia me divorciar e refazer tranquilamente a minha vida sem o medo da PF bater na porta e tirar o meu RNE? Caso ocorrer, eu devo solicitar um mandato de segurança contra o ato revogatório, certo? Ou seria melhor considerar a possibilidade de me naturalizar antes do divorcio?
    Na resposta ao senhor Oliver você disse que no site da PF consta a perda do visto permanente do estrangeiro pelo divorcio. Porem, eu não consegui achar nada. Entretanto, vi no diário oficial no deferimento do meu visto de permanência disse algo assim, que dura enquanto dure o vinculo que o criou, daí a preocupação de perder o visto. O que você me aconselha? Muito obrigada pela ajuda!!
    Resposta
    svenvantveer disse:
    junho 26, 2012 às 6:06 pm
    Tem duas opções, esperar a publicação do cancelamento e impetrar um Habeas Corpus ou já impetrar um Habeas Corpus preventivo.
    Resposta

    RispondiElimina
  28. Grazie Antonio per aver pubblicato i due casi, potrebbero interessare a molti.
    Tu cosa ne pensi ?
    gRazie.

    Mario

    RispondiElimina
  29. domanda: un italiano in possesso di RNE permanente sposato da 2 anni, nel caso dovesse divorziare perderebbe il visto?
    le informazioni sono discordanti..
    Conoscete un ufficio giuridico specializzato che può darmi una risposta precisa e reale?

    Grazie a tutti e complimenti per il sito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che l'RNE sia stato ottenuto per matrimonio . In questo caso secondo le mie informazioni si , perdi il visto . Alcuni pensano di no . Pertanto per non sbaglare meglio rivolgersi alla PF che ti ha concesso il visto . Le info sui siti consolari non affrontano l'argomento .

      Elimina
  30. Salve,
    Questa è una questione un poco spinosa, in quanto il visto permanente è concesso con base in matrimonio e dura fin tanto che ci sono i requisiti che hanno fatto si che il visto è stato concesso. Ciò vuol dire, o meglio lascia ad intendere, che qualora uno divorziasse i requisiti non ci sono più... Però.. però.. però ... è altrettanto vero che è scritto ben chiaro che il cancellamento del visto, in base all'art. 49 Lei nº 6.964, de 09/12/81 è previsto solo nei seguenti casi :Art. 49. O estrangeiro terá o registro cancelado: (Renumerado pela Lei nº 6.964, de 09/12/81)
    I – se obtiver naturalização brasileira;
    II – se tiver decretada sua expulsão;
    III – se requerer a saída do território nacional em caráter definitivo, renunciando, expressamente, ao direito de retorno previsto no artigo 51;
    IV – se permanecer ausente do Brasil por prazo superior ao previsto no artigo 51;
    V – se ocorrer a transformação de visto de que trata o artigo 42;
    VI – se houver transgressão do artigo 18, artigo 37, § 2º, ou 99 a 101; e
    VII – se temporário ou asilado, no término do prazo de sua estada no território nacional
    Comunque
    a volte succede che la Policia Federal ,venuta a sapere del divorzio,cancelli il visto permanente per matrimonio indipendentemente dal fatto di essere sposati da 1 o più di 5 anni, però questo sia ben chiaro è un ABUSO DI POTERE !! anche perchè loro non hanno potere giudiziario per cancellarlo !! Quindi ricorrendo ad un avvocato si può far cancellare l'atto che ha cancellato il visto o addirittura evitare di farselo cancellare con un Habeas Corpus preventivo.

    saluti,

    Mario

    RispondiElimina
  31. Salve:
    Sono il titolare di una impresa artigiana Umbra specializzata in impianti di sicurezza industriali e building automation,
    la quale dal 2009 al 2012 ha effettuato lavori importanti in Angola, per la precisione Luanda ,Avendo quindi un impresa con personale specializzato e preparato per lavorare all'estero mi stò documentando per un eventuale approccio con il Brasile, Sapete Dirmi se ci sono opportunità in questo settore?
    Contatto: jddanielejd@gmail.com

    Saluti:
    Daniele

    RispondiElimina
  32. buongiorno mi chiamo ALESSANDRO desidererei lavorare come tecnico trasfertista ITALIA BRASILE sono disponibile a valutare eventuali trasferimenti ho 30 anni di esperienza nel settore lettromeccanico gli ultimi 5 trascorsi nell installazione e programmazione di robot antropomorfi fanucla mia mail di cotatto è psybia@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Alessandro

      la sezione corretta dove fare annunci del genere è quella lavoro . Tuttavia dubito che Aziende consultino il sito visto che tu cerchi una Azienda che ti assuma .La nostra sezione lavoro è più uno scambio tra piccoli imprenditori e lavoratori ( ristoranti , pousade , ecc )

      Elimina
  33. Ciao a tutti, mi chiamo Michele, vi seguo sempre con molto interesse, mi mancano due anni alla pensione, mia moglie brasiliana ha due case a San Paolo che vorremmo vendere,in attesa del pensionamento e tarsferirci in Brasile nel nord est.
    In questi due anni vorremmo lasciare investito il ricavato, cosa mi consigliate come più redditizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più redditizio o meno rischioso ? Forse dovresti puntare più al secondo obiettivo .

      Elimina
  34. Come ottimo compromesso cosa consigli Antonio ??
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo momento , con la SELIC in crescita ( 9,5% ) sicuramente un Fondo DI . Tutte le banche ne hanno in portafoglio anche se con nomi diversi e tassi di gestione diversi . Per investimenti superiori ai 200-300 mila reais i tassi di gestione dovrebbero essere inferiori allo 0,7% .

      Elimina
  35. Salve
    Vorrei sapere se, per comprare una pousada in brasile bisogna aprire una società
    grazie
    Claudio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudio

      se per Pousada intendi le mura , la parte fisica la risposta è no , ma se per Pousada intendi l'attività di ristorazione /hotelleira che ne consegue allora quella è già una società ed acquistandola in parte o totalmente diventi socio e pertanto sei in una società anche se non l'hai costituita tu . A seconda della importanza dell'investimento potrebbe convenire aprire una società , trasferire il denaro per l'investimento e richiedere il visto permanente ( se l'investimento supera i 150 000 reais )

      Elimina
    2. Salve
      Intanto grazie, per la rapidità della precedente risposta, poi vorrei farle alcune altre domande:
      1) l'idea di aprire una società per comprare la pousada non mi dispiace, (anche perché la pousada di nostro interesse supera il milione di reais) il problema però è che mi hanno detto che per aprire una società in brasile devi avere un socio brasiliano, è vero??
      2) io normalmente vado a Fortaleza, se delego tutto a voi (per l'apertura della società) devo venire per forza a Natal oppure si riesce fare a distanza?
      3) mi potete a fare un preventivo completo: per l'apertura di una società, di un conto corrente e del visto permanente?
      4) visto l'importo della pousada (che si trova a canoaquebrada) potete seguirmi voi durante l'acquisto? onde evitare brutti scherzi?
      grazie ancora
      Claudio

      Elimina
    3. Ciao Claudio

      per favore scrivimi all'indirizzo e-mail : a.oliviero55@gmail.com e ti risponderò in dettaglio . Per quanto riguarda il socio brasiliano ti rispondo subito perchè di interesse generale . Per costituire una società in Brasile NON è necessario un socio brasiliano , possono costituirla anche due soci stranieri MA l'Ammnistratore DEVE essere residente ( Un brasiliano o uno straniero con visto di permanenza ) . Di solito accade che quando uno straniero vuole aprire una società in Brasile e non ha un socio ( sono necessarie almeno due persone ) allora l'Amministratore fa anche da socio di minoranza ( 1% o meno delle quote sociali ) .

      Elimina
  36. Buona sera, mi chiamo Ben, sono pensionato, cortesemente vorrei chiedere informazioni, se è possibile avere risposte scrivere direttamente a Lei nel suo e-mail a: oliviero55@gmail.com..la ringrazio anticipatamente. buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao

      puoi scrivermi tranquillamente Ben.

      Elimina
  37. Ciao, vivo gia da 9 anni in Toscana, sono ItaloBrasiliano, entro non lontano ritornero in Brasile, con mia moglie, ho 48 anni, posiedo una casa a BH, pero al primo momento ho l'idea di trasferirme al nodeste, da Bahia in su, se per caso trovo qualcuno, Italiano che pense in trasferirse in Brasile, possiamo parlarci per quanto riguarda una societa, come una pousada, gia che nel nostro caso abbiamo doppia citacinanze, e parliamo oltre il portoghese, l'inglese. in tempo nel 2011 siamo stati a PIPA RN simplecemente meraviglosa. Ciao Antonio. grazie mio email (natoelena@hotmail.com) se avete interesse potete contattarmi. Solo persone Seria. grazie Natanael

    RispondiElimina
  38. Se si opta per una Società immobiliare , parte dei soldi possono essere utilizzati per l'acquisto di un immobile da affittare , rivendere , ristrutturare ed i restanti possono momentaneamente essere investiti in Titoli di Stato approfittando del discreto interesse pagato in Brasile . Oggi il tasso lordo ha raggiunto il 9% .
    Buonasera Antonio,
    Mi interessa questo punto...
    mettiamo io apra una societa immobiliare, trasferimento dei 150 mila reais, tutti i costi del caso... e compro un immobile.. ancora non ho chiaro che attivita intraprendere... bene dopo qualche mese se tutto va bene mi arriva il visto, valido 3 anni, io in questi 3 anni mi guardo attorno, mi mantengo i primi tempi con delle entrate dall'italia, scaduti questi 3 anni, mi fanno problemi per il rinnovo... mi spiego meglio una volta che ho il visto in mano se io decido di cambiare tipo attività entro i 3 anni, o addirittura trovo lavoro come dipendente,(mettiamo sempre nel ramo immobiliare) va cambiato il business plan? bisogna far fede al business plan ? e dopo i primi 3 anni se tutto va bene per quanti anni ancora lo rinnovano ?
    Cordialmente Carlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carlo

      ricorda che il visto è per investimento e non per lavoro dipendente , pertanto allo scadere dei tre anni devi poter dimostrare che la tua società ( puoi anche modificare l'oggetto sociale ) esiste e funziona se vuoi il rinnovo . Tipicamente dopo il primo rinnovo non avrai altri problemi . Ricorda che qui sul sito diamo informazioni generali , per casi specifici devi selezionare l'Agenzia a cui ti rivolgerai per il visto e porre loro le domande . Ogni Agenzia ha i suoi agganci sul territorio e conosce il comportamento della PF locale e pertanto potrà orientarti meglio .Naturalmente se scegli Natal per investire puoi tranquillamente rivolgerti alla mia organizzazione .

      Elimina
  39. Grazie Antonio per la celere risposta,
    penso io essendo una società immobiliare basterà tenerla in vita.. (non credo ci sia bisogno di dipendenti, quando poi subentrassi come amministratore unico) ma forse anche qui (da completo ignorante) mi sbaglio...
    de toda forma, nel caso di Natal.. ovviamente non tarderei a contattarti !!
    Carlo

    RispondiElimina
  40. buonasera sig antonio,
    io e la mia compagna siamo stati assunti da una societa' che è in procinto di essere costituita a SAO PAULO
    noi, entrambi cuochi siamo stati reclutati per lo startup dei 40 punti vendita gastronomici previsti .
    la societa' si è impegnata inizialmente ad un rapporto con noi della durata di 6 mesi con eventuale proroga indeterminata.
    i visti sono a carico della societa',spese di vaggio, vitto .alloggio + stipendio.
    le nostre perplessita sono le seguenti: partiremo il 15 gennaio 2014 entrando come turisti consapevoli del discorso "non remunerazione ecc, nell'attesa che venga costituita la societa'.premetto che inizialmente lo start up prevedeva decorrenza 1/1/2014 fino a 1/7/2014 questo per spiegare che noi gia da ora saremmo remunerati a prescindere come da accordi.
    una volta a sao paulo e dento come turisti ,loro come possono aggiustare la parte burocratica relativa ai nostri visti in loco?e senza che noi si ritorni in italia? essendo la societa' ancora inesistente mi dicono di far consolarizzare i vari certificati e portarli la e poi ci penseranno i legali brasiliani .la ringrazio anticipatamente pierfrancesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pierfrancesco

      la storia che mi racconti è veramente strana . Una società NON ancora costituita che assume personale ! Un visto turistico trasformato in loco in visto di lavoro ! Tutte cose molto strane . Il visto turistico non può in nessun caso trasformarsi in visto di lavoro e qualsiasi visto va ritirato PRIMA di partire per il Brasile al Consolato di appartenenza .Puoi informarti al Consolato visto che ci vai per legalizzare i documenti .
      Spero che tu non abbia pagato nulla e che tutte le spese siano a carico della suddetta società .Fammi avere più dettagli . Se vuoi puoi anche contattarmi in privato ( a.oliviero55@gmail.com )

      Elimina
  41. grazie sig antonio per la tempestivita' nel rispondermi,la contatto subito in privato .

    pierfrancesco

    RispondiElimina
  42. Ciao,
    prima di venire a Natal per parlarvi direttamente e contestualmente verificare se c è qualche buona opportunita d investimento (e anche approfittarne per visitare la zona, ovvio :)) volevo capire se è fattibile, nella mia situazione, ottenere il visto d investitore. Altrimenti, per il momento, è inutile che organizzi la trasferta ...
    Al momento vivo da qualche mese a Buenos Aires, con la mia ragazza argentina, e vorremmo intraprendere (previe tutte le lunghe e approfondite ricerche e verifiche del caso) un attivitá in terra brasiliana
    Il tema è che io ho i 150000 per fare richiesta di visto, ma lei no. Ho verificato che, se non erro, in base ad accordi Mercosul lei puo, con la sola cittadinanza temporaria, che agli argentini viene concessa fácilmente, essere amministratrice della nostra eventuale società.  Ma non mi è chiaro se possa anche esserne socia allo 0, 01%. In caso negativo, la vedo male, perche per costituire una LTDA devo giocoforza avere un secondo socio, che sia o no questo l amministratore. O sbaglio?
    E la seconda opzione, quella di una EIRELI, credo mi sia preclusa a prescindere, perche non mi da di diritto a richiedere il visto, nemmeno se, invece della quota minima richiesta di 100 volte lo stipendo base, investo in essa 150000 reais. O non è così??
    Eventualmente altre strade percorribili, ne abbiamo??
    Grazie mille per l attenzione!

    Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefano

      hai le idee abbastanza confuse ed in questi casi io consiglio un incontro diretto . La tua ragazza , essendo argentina può chiedere il visto èer i residenti nel Mercosul secondo la legge attualmente vigente :
      O Acordo de Residência Mercosul é valido para o Brasil, Argentina, Paraguai, Uruguai, Bolívia, Chile e Peru.

      O Acordo de Residência Mercosul é valido para o Brasil, Argentina, Paraguai, Uruguai, Bolívia, Chile e Peru. O Peru e o Equador aderiram ao Acordo em 2011, no entanto, o Equador ainda não o incorporou ao seu ordenamento jurídico interno, portanto ainda não vigora neste país.

      O Acordo prevê que todos os nacionais brasileiros, argentinos, paraguaios, uruguaios, chilenos, bolivianos e peruanos poderão estabelecer residência em qualquer um dos países signatários, independentemente de estarem em situação migratória regular ou irregular. Os estrangeiros destas nacionalidades que estiverem irregulares ficam isentos de multas ou outras sanções administrativas relativas à sua situação migratória.

      O processo para obter a residência prevista no Acordo de Residência Mercosul inicia-se com a concessão de residência temporária por dois anos e, posteriormente, com a transformação desta em residência permanente.

      O estrangeiro beneficiado com o Acordo de Residência Mercosul possui igualdade de direitos civis no Brasil. Deveres e responsabilidades trabalhistas e previdenciárias são, também, resguardadas, além do direito de transferir recursos, direito de nome, registro e nacionalidade aos filhos desses imigrantes.


      Pertanto ti consiglio di fare una società LTDA da solo , noi ti forniremo il secondo socio allo 0,1% e l'amministratore
      per il periodo necessario ovvero sino a che tu non ottenga il visto e diventi tu stesso amministratore .
      A questo punto potrai decidere di far entrare un altro socio se vuoi oppure trasformare la LTDA in EIRELI .

      Come vedi la soluzione è semplice ma è necessario incontrarsi di persona per partire . Prevedi di stare qui a Natal almeno 4-5 giorni utili . Abbiamo bisogno solo del passaporto in corso di validità .

      Elimina
  43. Ciao e grazie mille per ora
    Non sarebbe peró fattibile secondo te che mandiamo avanti con voi tutta la procedura, e contestualmente mi fornite un secondo socio allo 0, 01 in attesa che mi arrivi il visto e possa quindi trasformare la LTD in EIRELI (ah, sarà un operazione facile e cosí scontata quest última? E i costi per metterla in atto? Non eccessivi spero), e pero il ruolo di amministratore lo assegniamo alla mia ragazza?
    Solo perche ho letto questo nella guida brasiliana per investitori argentini, e mi sembrerebbe che la cosa sia fattibile, sempre se non mi sta sfuggendo qualcosa. Sperando tu comprenda bene lo spagnolo, ma credo di sì:

    Debemos resaltar que el Departamento Nacional de Registro del Comercio editó la Instrucción Normativa N. 108, en 2008, a través de la cual se ratificó el entendimiento de que los ciudadanos argentinos que obtuvieren la residencia temporaria de 2 años podrán ser designados y/o elegidos para cargos de administradores de sociedades o cooperativas brasileñas, pudiendo estos actos ser debidamente registrados en los órganos de registros de los empresarios o empresas mercantiles (“Registro Público de Comercio”).

    Poi anche per loro, se vogliono diventare investitori, da quanto letto, mi sembra valgano piu o meno le stesse regole e paletti che ci sono per noi, purtroppo (purtroppo per me dico ...:))

    Grazie mille di nuovo

    Stefano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefano

      la tua ragazza può essere amministratrice ma DEVE prima avere il visto mercosul ( Valido due anni ) ed inoltre deve stare a Natal durante il processo perchè solo l'Amministratore può aprire il conto , firmare il Contratto di cambio per liberare i soldi del capitale trasferiti dall'Italia , disporre i bonifici per le spese , ecc ecc. Ecco perchè lo facciamo noi sino all'ottenimento del visto da parte tua .Per i costi mandami una mail e ti invio l'offerta : Mail : a.oliviero55@gmail.com

      Elimina
  44. Salve a tutti,
    vivo a San Paolo da alcuni anni, stavo pensando di prendere la naturalizzazione brasiliana.
    Sapete se l'eventuale naturalizzazione comporta la perdita di benefici italiani?
    non so penso alla pensione o altro..
    GRazie,
    Giuseppe
    la mia mail: g.greco81@hotmail.com

    RispondiElimina
  45. salve a tutti ho visitato per piu mesi un paese sul mare nello stato di bahia con la mia ragazza nativa in brasile ma ormai da molti anni in italia...mi sono innamorato di questo posto..vorrei chiedervi innanzitutto POSSO COMPRARE UNA CASA COME TURISTA( quindi con visto di 3+3 mesi)? E' POSSIBILE COMPRARE UNA CASA PAGANDO UN ENTRATA E POI A RATE SENZA AVERE UN CONTO BRASILIANO? QUALI TASSE PAGHERO EVENTUALMENTE DELLA PROPRIETA (senza affittare)? QUALI SONO I PRINCIPALI PROBLEMI? vi ringrazio e complimenti per il blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il principale problema è che avere una casa in Brasile senza che nessuno la abiti è un invito a nozze perchè venga prima assaltata e svuotata e dopo invasa da abusivi .Come turista ti sconsiglio l'acquisto a meno che non sia in un residence con sicurezza 24h .In ogni caso spenderesti di meno ed avresti meno problemi affittando per il periodo che ti interessa -
      Se proprio decidi di acquistare puoi farlo come turista basta avere solo il CPF che si ottiene in giornata a Salvador o in qualsiasi capitale .Le tasse da pagare sono pari al 5% circa del valore di acquisto per la compravendita al cartorio . Annualmente oltre al condominio , se esiste , pagherai una tassa chiamata IPTU che dipende dal comune dove si trova l'immobile . Ci sono delle tasse di recente creazione da pagare anche in Italia se dichiari l'immobile nella Dichiarazione dei Redditi . Chiedi al tuo commercialista in Italia .
      Per il pagamento a rate dovrai inviare un bonifico internazionale sul conto del proprietario brasiliano e pagare le relative spese . Cerca di ridurre il numero di rate per ridurre i costi bancari .

      Elimina
  46. Salve.... ho visto il vostro blog e vi faccio i miei complimenti, fatto molto bene!!
    Volevo chiedervi una cosa... Premetto che conosco il Brasile pq ci sono stato svariate volte e pq la mia compagna è Brasiliana e vive in Italia con regolare permesso di lavoro in quanto ha prima studiato per estetista e ora lavorando come estetista in quanto ha conseguito la qualifica professionale!!
    Ecco... la domanda principale, per aprire una loja/negozio di estetica in Brasile che documenti/requisiti ci vogliono..??
    Perchè io possa rimanere in Brasile regolare cosa devo fare/richiedere, è più facile visto che la mia compagna è Brasiliana..?? e nel caso comprassi una casa ho qualche vantaggio per visti o permessi di soggiorno??
    Vi ringrazio anticipatamente....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve Matteo

      in Brasile ottenere un permesso di lavoro lavorando come estetista te lo potevi sognare ! Per ottenere un permesso di soggiorno in Brasile o lo richiedi per matrimonio o per figlio brasiliano o per uniao estavel con una brasiliana o per investimento . Trovi tutto sul sito del consolato : http://milao.itamaraty.gov.br/it/visti.xml .

      Elimina
  47. Salve a tutti...intanto complimenti per il blog...fatto molto bene ed esauriente.....volevo chiedere alcuni consigli....premetto che sono stato già in brasile...ma come turista e solo a rio de janeiro, città che amo moltissimo nonostante i problemi....visto però che anche qui in italia i problemi non mancano avrei pensato a trasferirmi in brasile...nello specifico a Vitoria-ES.....dato che non avrei molti problemi per l'allogio visto che ho una storia con una donna del posto, il mio problema principale è trovare un lavoro...sò bene che i stipendi non sono paragonabili a quelli italiani, ma in fondo se lavoriamo in due possiamo vivere degnamente che è quello che chiedo....ho visto in rete che ci sono molte associazioni di italiani in brasile e anche nella città di vitoria dove è presente anche una comunità di italiani...ammesso e concesso che ne hanno la possibilità,dovrei mettermi in contatto con loro per un aiuto? oppure devo solo sperare di inviare un curriculum ed avere un lavoro?? c'è qualcuno in questo blog che vive a vitoria e magari può darmi una mano?? un altra cosa...ho letto un articolo, sempre su internet.... Quando um imigrante tem direito de permanecer no Brasil....dove si dice che non è necessario essere sposati per avere un visto permanente se si può provare una relazione stabile, in pratica vivere assieme a una persona brasiliana. se cosi fosse ho solo il problema del lavoro da trovare.......Vi ringarzio anticipatamente....

    RispondiElimina
  48. buongiorno, mi chiamo Gianluca, sono italiano con visto permanente brasiliano. quando ho richiesto ed ottenuto il mio visto, non ho mai beneficiato della possibilità di trasferire i miei beni personali e professionale dall' italia, facendo il famoso container esente da imposte. Ci sono dei termini e delle scadenze? posso trasferire la mia auto ( invendibile in italia ) in brasile senza pagare il dazio di import beneficiando dell' esenzione come trasferimento bene personale ? Mi sono rivolto al Detran , Receita Federal , Prefettura, Alfandega del porto di Ihleus, Alfandega di Salvador...... nessuno mi sa aiutare e dare risposte. Mi sono rivolto anche ad un despachantes di salvador ma nessuno conosce la normativa relativa ai beni personali di uno straniero che si trasferisce in forma stabile nel paese.Potete aiutarmi ? cosa e come posso trasferire ? priorità assoluta all'auto, perchè ora sono a piedi e per tre settimane sono in italia....potrei spedirla anche subito.
    grazie e complimenti per il sito.....siete un ottimo supporto per tutti.
    gianluca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianluca

      hai un anno per trasferire i tuo beni dall'ottenimento del visto se non è cambiato qualcosa . L'auto usata puoi regalarla a qualcuno di famiglia come ho fatto io perchè non si possono importare auto usate in Brasile . Le risposte ai tui quesiti le trovi sul sito della Receita Federal anche se sparpagliate .
      Leggiti per bene i seguenti link
      : http://www.receita.fazenda.gov.br/Aduana/Viajantes/ViajanteChegBrasilSaber.htm :http://www.vivereinbrasile.com/2012/07/importare-automobili-in-brasile.html
      http://www.vivereinbrasile.com/2012/12/trasloco-in-brasile-dubbi-frequenti.

      Ho visto che mi hai anche inviato una mail alla quale ovviamente non risponderò avendoti risposto pubblicamente sul Blog .

      Dopo cortesemente facci sapere come è andata . Se tutti chiedono informazioni ma nessuno le fornisce non è "legal"

      Elimina

Lasciate qui un vostro commento