Visto per investimento



Molti lettori, spinti soprattutto dalla crisi in Europa , mi chiedono se sia possibile trovare un lavoro dipendente qui in Brasile . Non voglio creare nessuna falsa illusione . Sia che siate laureati o no è estremamente improbabile trovare un lavoro dipendente perchè il mercato del lavoro qui è estremamente protetto .

Ai laureati infatti non è riconosciuta la laurea conseguita all'estero a meno che non seguano un lungo processo burocratico detto di validazione .Recentemente sembra che il Governo Dilma voglia modificare questo stato di cose semplificando le procedure di validazione .


Inoltre , a meno che non si tratti di un professionista con particolari abilità , gli stipendi per un lavoro dipendente sono bassi ed insufficienti ad uno stile di vita europeo . 


E' comunque consigliabile , prima di decidere di trasferirsi  in Brasile avere una buona conoscenza del Portoghese ed aver trascorso almeno alcuni mesi come turista . Per quanto riguarda il regime dei visti turistici potete consultare la seguente guida  e scaricare le info che interessano.


E' inutile consultare i siti di ricerca di lavoro brasiliani come Cathonline e simili . Le richieste sono rivolte a brasiliani o a persone dotate di carteira de trabalho ( Libretto di lavoro brasiliano ) , identità , CPF , e titolo di studio valido in Brasile .  


Quale è dunque la strada più pratica per restare in Brasile ed iniziare subito a lavorare ? Ebbene la strada è quella che lo stesso Governo brasiliano indica con le sue leggi  : conseguire un visto permanente come investitore .


Il servizio si articola nelle seguenti fasi :

Emissione del CPF per i soci 
Redazione del Contratto Sociale Costituzione  Società  Ltda ( Srl )  e  registrazione alla "Junta Comercial"
Emissione del CNPJ ( Codice Fiscale della Società )
Emissione  del Certificato Digitale
Registrazione della Società al SISBACEN
Apertura conto corrente della Società presso Banco do Brasil 
Invio del capitale sul conto della società 
Contratto di cambio 

Una volta costituita la Società  e depositato il capitale minimo di  R$ 150 000 si acquisisce il diritto a richiedere il  visto permanente  che comporta :

Redazione del Piano di investimenti  triennale della Società 

Invio documentazione al MTE ( Ministero do Trabalho e Emprego ) a Brasilia per l'ottenimento della autorizzazione .
Pubblicazione della autorizzazione sul Diario Oficial da Uniao  ( DOU ) 

Una volta ricevuta l'autorizzazione dall'MTE entro sei mesi bisogna ritirare il visto al Consolato brasiliano di competenza ( Roma o Milano )


Rientro in Brasile e richiesta  RNE alla Policia Federal entro 30gg dalla entrata 


Il visto è individuale , ciascun socio richiedente deve aver investito  R$ 150 000  ad eccezione dei familiari del socio ( Moglie e figli  ) 

NOTA IMPORTANTE : La maggior parte dei  suddetti costi possono essere caricati sul bilancio della società e quindi prelevati dal Capitale Sociale .Non rappresentano pertanto un esborso ulteriore di capitale .


Ricordate che i soldi trasferiti  restano vostri ed avete tempo per decidere come investirli .Il trasferimento  comporta il solo pagamento di una tassa obbligatoria dello 0,38%  (IOF ) oltre alle normali commissioni della Banca ricevente . 

Naturalmente NON sto consigliando di aprire una Società in Brasile con il SOLO scopo di conseguire il visto , non sarebbe etico e finanziariamente non conveniente . Ricordate infatti che il fine del governo brasiliano è quello di creare nuovi posti di lavoro e pertanto pretenderà il rispetto di questo vincolo nella stesura del Business Plan della nuova società . Inoltre , così come in tutto il mondo , la tenuta della contabilità comporta avere un Commercialista ( Contador ) con i costi relativi .


Se si opta per una Società immobiliare , parte dei soldi possono essere utilizzati per l'acquisto di un immobile da affittare , rivendere , ristrutturare ed i restanti  possono momentaneamente essere investiti in Titoli di Stato approfittando del discreto  interesse pagato in Brasile . Oggi il tasso lordo ha raggiunto il 9% .


Ricordo che qui a Natal , una delle città più tranquille del Nordeste e con un clima eccellente ,  "Vivereinbrasile " può aiutare i propri investitori a trovare le migliori opportunità immobiliari sia nel campo del nuovo che dell'usato da ristrutturare oltre ovviamente a terreni e lotti edificabili. 


Basta la visita di qualche settimana qui a Natal per organizzare la pratica , abbiamo bisogno solo del passaporto valido . Il visto lo ritirerete direttamente in Italia presso il  Consolato brasiliano di riferimento ( Roma o Milano ) . Inoltre potrete seguire comodamente da casa l'andamento del vostro processo cliccando qui  e digitando il vostro nome .Una volta approvato il visto è pubblicato sul Diario Oficial da Uniao 


Aver ottenuto il visto non vi vincola assolutamente a vivere costantemente in Brasile . Potete tranquillamente continuare a viaggiare , permanere in Italia per lunghi periodi se lo ritenete necessario . Il solo vincolo è quello di non allontanarvi dal Brasile per oltre due anni di seguito


Una volta in possesso del visto  dovrete rientrare in Brasile entro 90 gg ed  avrete 30gg per recarvi alla PF per completare la procedura e ricevere  il vostro RNE .


Per iniziare il processo  basta inviare una e-mail a vivereinbrasile.visa@gmail.com   e fissare un appuntamento qui a Natal .


Per info su altri tipi di visto consultate il sito del consolato di Milano o Roma