Home alimentazione Le brasiliane sono meglio delle italiane ?

Le brasiliane sono meglio delle italiane ?

93


Voglio subito precisare che questa , contrariamente al solito , non è una guida sul Brasile e nemmeno un articolo per dimostrare se e perchè le donne brasiliane sono migliori di quelle italiane .

Il titolo del post non a caso è interrogativo . La domanda nasce dal fatto che questo , volendo o no , è uno degli argomenti più dibattuti dagli italiani in Brasile . Soprattutto qui a Bahia , dove vivo dal 2005 , tra una birra ghiacciata ed un cafesinho , la questione è causa di discussioni paragonabili solo a quelle provocate dal calcio . Ad onor del vero , devo dire che molto spesso la risposta è positiva .

Io non voglio dare ragione i nè all’una nè all’altra fazione , voglio solo suscitare dei commenti sull’argomento . Sicuramente quelli che seguono le mie guide sul Brasile avranno già una loro opinione a proposito .

Per rispetto al principio di parità tra i sessi la domanda può essere naturalmente interpretata anche al contrario : i brasiliani sono meglio degli italiani ? Non è infatti raro imbattersi in Brasile in normalissime ragazze italiane accompagnate da muscolosi quanto instancabili ragazzi brasiliani , preferibilmente di colore e con i capelli rasta .

La parola adesso ai lettori !

93 Commenti

  1. Capisco che un giudizio su chi sia migliore ,su che cosa poi , è difficile da dare . Ma il titolo del post non può essere troppo lungo ed inoltre deve essere provocatorio per suscitare un pò di curiosità . Le risposte al contrario possono essere articolate e non necessariamente esprimere un giudizio complessivo su chi sia migliore .

  2. per dire la verita’ la discussione e’ puramente accademica e la domanda puramente retorica…ma certo che le donne brasiliane sono migliori di quelle italiane, non c’e’ proprio paragone, in tutti i senzi ed anche coloro che si ostnano ad affermare il contraio nel profondo del loro animo darebbero un braccio ed anche qualcosa di piu’ per avere al proprio fianco una splendida donna brasiliana e buttare a mare la loro compagna italiana

  3. vado subito al dunque senza troppi giri di parole, le brasiliane sono molto meglio in tutti i sensi,e quando dico in tutti i sensi voglio proprio dire in tutti i sensi senza nessun dubbio,ma questa e solo la mia opinione,chiedo scusa alle italiane, ma per me’ e’ cosi’.

  4. ciao a tutti, purtroppo non conosco,personalmente donne brasiliane,ma spero di farlo presto 🙂 cmq gia’ ke in Brasile si abbia un’altra mentalita’ e modo di fare e di vivere la vita,questo secondo me gioca a favore delle brasiliane,e’ ovvio anke la loro bellezza e’ travolgente,ma anke le NS..io intendo + una cosa mentale..di pensare..ke fa’ la differenza,il discorso e’ molto ampio.. grazie x lo spazio un salutone a tutti
    Max

    • io non ho idea, perché la ragazza brasiliana ha fatto amore con lui 😉 ma in relazione ha 1 ragazzo italiano posso dirti perché ho fatto amore! Sono brasiliana, ovviamente, e una volta ho fatto amore con uno ragazzo italiano che ho conosciuto in California a Surfrider Beach/ Malibu. Ho fatto amore con lui perché scattata una forte attrazione tra noi, per altro lui era(é) bellissimo di faccia e corpo, era intelligente, sportivo, amava l'arte, c'era un buon carattere, avevamo amici in comune, potevamo restare ore a parlare su tutto(nonostante, che in quella epoca parlassimo solo in inglese)… ci siamo subito diventati amici(tuttora siamo!)… non mi sono sposta a lui, perché io amava uno ragazzo brasiliano e volevo veramente vivere per sempre con lui., ancora non ero sua fidanzata, però tornata in Brasile successo e ci siamo sposati… .. ma vi garantisco che il ragazzo italiano era da urlo a letto!!!!!

  5. e c'è pure da chiederselo?
    LE BRASILIANE!
    il Brasile come tutto il Sud America è un altro mondo!
    qui si parla di brasiliane ma se qualcuno ha la fortuna di andare in Colombia rimane a bocca aperta!
    + sensualità sudamericana!
    – fighe di legno italiane!

  6. Non sapevo dell'esistenza di questo post perchè molto vecchio. Guarda a caso ne stavo parlando proprio ieri con un amica italiana.
    Bè…che dire…quando si cambia vita per andare a vivere in un'altra nazione,credo si debba assimilare un pò tutto: usanze,stili di vita,culinaria e per i più convinti,perché nò, anche la religione.
    Sarebbe stupido e ignorante cercare di portare il proprio paese altrove solo per le abitudini prese. Questo significherebbe cambiare il luogo in cui vivi e non cambiare vita.
    Però,ci sono certe cose che ci si può portare da casa per facilitarsi la vita,quando si sà che nel posto dove andrai non troverai quel tipo di servizio o di specialità. Bè,dopo parecchie esperienze,credo che quello che mi sono dimenticato di portarmi dall'italia é una compagna.
    Boa vida.
    Bintar

  7. ..qui' sollevo un vespaio..meglio le brasiliane o le italiane..ma di cosa stiamo parlando?fisicamente…come donne di casa..sessualmente..caratterialmente..???e la mettiamo in che contesto?quello di una settimana o un mese di ferie?da sposare?come fidanzata da mantenere oltre oceano o in patria?conosciuta in italia o in brasile?(e qua' si potrebbe aprire un dibattito eterno solo su quest'ultima affermazione..)..facciamo chiarezza obiettiva,se no si rischia di creare aspettative deludenti. faccio subito una premessa:se a qualcuno piace il fisico genere mediterraneo..quindi morbido con posteriore ''importante''..penso che gradisca il genere latino. per gli altri,non ci raccontiamo frottole..la maggioranza non sono magre con sederi alti e piccoli e seno prosperoso..(beh..si trovano,ma una forse due su dieci..quelle che vedete sfilare al carnevale sono una piccola minoranza..la scrematura del top..) poi ci sono quelle che vedono i turisti in praia o locali..quelle''simpatiche''..che si tengono fisicamente,ma ovviamente il fisico e' il loro biglietto di visita.. i tratti somatici del viso sono un discorso a parte,dipende da dove e' nativa..ma mediamente sono belli,dolci con occhi e sorriso come punto di forza. parliamo del carattere.. sempre senza generalizzare(MOLTO IMPORTANTE) sono piu' attente e dolci verso il loro compagno,non sono gelose..ma semplicemente possessive!(e puo' anche far piacere questo..)..sorridenti,e cercano sempre il contatto(nel senso di una mano..una carezza..difficilmente camminerete senza che la vostra lei mi prenda per mano o sottobraccio..) piccole cose ma importanti. sessualmente..mah..esperienze varie mi han portato a dedurre che ci sono quelle piu' portate e quelle meno..come in tutto il mondo. mi spiego..si,sono passionali..puoi anche aver voglia di fare sesso piu' volte alla settimana..ma se non sei portata sara' sempre la stessa minestra. quindi attitudine e' una cosa..passionalita' un'altra..la passionalita si esprime anche nel modo di fare e guardare (e qui rispetto alle italiane 10 a 0).. chiaramente tutti questi discorsi sono inutili dal momento che vi trovate e innamorate..mi pare logico. poi sarebbe da aprire un post a parte sulla convivenza e quindi attitudine alla vita di coppia in tutte le variegate sfaccettature.. con una brasiliana in brasile…e in italia(o altro paese..)..perche' nella maggioranza dei casi,la saudades gioca brutti scherzi.. ps sono cmq sposato con una brasiliana.. marco b.

  8. sono assolutamete daccordo con il commento di Maro b, a tal proposito vorrei aggiungere un deettaglio rispetto al carattere delle brasiliane, rife ritomi ieri da una conoscente he lavora nella polizia civile di natal, citta dalla quale sto scrivendo, il suo avoro consiste nel ricevere le denunce fatte. dalle mogli per maltrattamenti, in italia fino a qui non ci sarebbero dubbi e' la solita storia sentita e risentita ormai migliia di volte, maltrattamenti stalkig botte e nei casi peggiori ci scappa pure l' omicidio. Ma qui siamo in Brasile e la storia e' un'altra, sempre la mia conosente mi dice che interrogando le presunte maltrattate cio' che ne vienefuori in 9 casi su dieci e' che non si rassegnano diessere lasciate o tradite quindi per rappresaglia denunciano illoro ex lo fanno oggetto di stalking lo menano e qualche volta lo ammazzano pure! Qesto per confermare quanto scrive Marco mai generalizzare, provate tutte le donne del mondo per almeno 10 anni per ogni razza poi se avrete ancora il tempo potrete si, stilare la vostra PERSONALE. graduatoria !
    saluti a tutti
    Roberto

    • azz..provare 10 anni per razza…neanche rocco!anche perche' arrivi a 60anni e se cominci presto ne fai solo 4 di tipologie..eheh..forse volevi dire provare per 10 anni piu' razze..! marco b.

    • Caro Roberto

      un consiglio che vale per tutti : non tirare mai un essere vivente dal suo habitat. Voglio dire NON sdradicare una donna asiatica , sudamericana , africana , mediorientale , nordeuropea , ecc dalla sua nazione soprattutto se non è dotata di una adeguata formazione culturale. Vivi con lei ed apprendi la sua cultura . Se non sei in grado di fare questo sarà una convivenza molto difficile . Ricordati che assieme alla sue attrattive fisiche e mentali la donna straniera porta con se tutto un mondo nuovo da scoprire .

  9. Sinceramente mi fa un po' ridere questo post, ma proprio per questo voglio rispondere, perché a volte essere troppo seri puó diventare un problema. Premetto che sono sposato con una brasiliana, ma se devo dare una mia opinione obiettiva, preferisco le italiane.

    É ovvio che se pensiamo alle modelle brasiliane che vediamo nelle sfilate, o ad alcune mulatte che troviamo in spiaggia, dal lato fisico le brasiliane vincono in partenza. Ma se andiamo a vedere la maggior parte delle donne "normali", quelle che incontri al supermercato o al centro della cittá, allora il discorso cambia.

    Il 90% di queste donne sono esageratamente grasse, con rotoli di grasso e cellulite che sborda da ogni lato. E il bello é che non hanno nessuna vergogna a nasconderlo. La maggior parte di loro hanno un sedere enorme, e anche qui fanno a gara a mostrarlo. Le cosce poi, specialmente di chi va in palestra, sono degne di un culturista, quindi capita di vedere ragazze carine, ma con gambe come una rana e un sedere che spunta in fuori come un cocomero. Una cosa che mi piace é il seno abbondante che la maggior parte tengono, cosa invece che in Italia é difficile da trovare, perlomeno cosí frequentemente. Inoltre le donne brasiliane sono terribilmente vanitose. Passano ore a farsi belle, a curarsi i capelli, le unghie e non esiste donna, dai 10 anni agli 80, che non vada regolarmente dalla manicure e/o pedicure.

    A parte questi particolari non sono male, ma torno a dire che preferisco un fisico europeo che uno latino/sudamericano. Poi ognuno ha i suoi gusti. E, siccome qualcuno potrá domandarsi perché ho sposato una donna brasiliana visto che penso queste cose, la risposta é ovviamente semplice: finché si tratta di un'avventura di una note o di un mese allora il fisico é importante, ma quando parliamo di matrimonio, di passare tutta la vita insieme a una persona, allora ecco che il lato fisico va a farsi friggere e subentrano cose molto piú importanti. E in questo caso, credetemi sulla parola, non avrei potuto fare scelta migliore, perché sono sicuro che una donna italiana non avrebbe fatto per me quello che ha fatto mia moglie, e non entro nei particolari per ovvie ragioni di privacy. Quindi, in ogni caso, viva le brasiliane!

    • …analisi corretta..poi concordo in pieno sull'ultima parte per esperienza diretta..ma anche qui ci vuol molta fortuna per trovare quella giusta,non e' facile… marco b.

    • E porquê então não se separa dela e volta pra Itália? ;D
      A questão não é quem é melhor,é quem vai ter paciência de te aturar,lavar tuas roupas,passar,cozinhar e ser mãe dos teus filhos,coisa que tu não encontrou na itália e infelizmente achou quem fizesse no Brasil.

    • Você ainda não viu … bem .. o senhor que escreveu acima concluiu seu comentário com …. mas nada faria por mim o que eu fiz a minha esposa brasileira … então, além de escrever algumas das coisas que são verdadeiras, então confirmou seu apreço pelas mulheres brasileiras ..marco b.

  10. Marco il mio dieci anni per razza e' un eufemismo per dire appunto che l' orgomento ha cosi tante variabili da rendere quasi impossibile stilare una graduatoria…… ma sevolete a voi il compito!
    a me le donne piacciono. disicuro le italiane e le brasiliane perche' sono quelle che ho avuto modo di conoscere meglio, ma ho avuto delle belle sbandate anche per le francesi e letedesche, di oguna amo sia i pregiche i difetti, ilmio rammarico maggiore e' di avere solo un portafoglio ed un pisello! ewwiwa le donne siete tutte meravigliose!
    roberto

  11. sarebbe interessante che donne brasiliane e/o italiane lasciassero le loro impressioni su questo contesto..(non tanto sul standard fisico tra le due tipologie..ove ognuno ha i suoi gusti..) ma la loro opinione sul perche'..come e dove di una relazione con un italiano. penso sarebbe istruttivo conoscere l'opinione.. marco b.

  12. diciamo ke l'argomento è un po da bar sport e cosi palesemente qualunquista ke è difficile trovarci della pragmaticità, ma stando al gioco, mi limiterò a banali considerazioni. Noi maschi soffriamo dell'endemica sindrome del "tappabuchi" e spero sia chiaro di quali buchi si parli.credo che nel nostro peregrinare alla ricerca della donna migliore ci imbattiamo in tante biodiversità, ognuna delle quali ci lascia qualcosa che ricorderemo. Kiaro che il sesso, il contesto, la durata del rapporto etc etc sono le variabili che condizionano alla base il giudizio. La bellezza in una donna è un valore assoluto; per una notte è fondamentale,se poi magari è anke una anguilla a letto, allora il cerchio si chiude! Ma il sesso e la bellezza soffrono effetti degradanti derivanti dal tempo e dalla quotidianità, non ultimo una certa tendenza all'assuefazione anche a ciò che ci sembra un sogno. Non vorrei sembrare troppo tecnico dicendo che se una è figa è figa, italiana o brasiliana fa poca differenza.Forse ciò che fa la differenza è anche ciò che cerchiamo in una donna, con che obbiettivo e in quale contesto. i commenti precedenti ne sono la riprova con tutte variabili del caso,ovvio se la base di valutazione è che le brasiliane sono migliori perchè te la danno piu volentieri in quelle 2 settimane che vado in brasile…va buò! Non dubito sulla "generosità affettiva" delle brasiliane e su tutte le altre virtù che posseggono, di cui ho purtroppo dovuto far senza sino ad oggi, ma lontano da ogni forma di banale retorica, chiuderei con augurio a tutti, anche a coloro che hanno avuto la fortuna e la capacità di sperimentare le più ardite ed appaganti esperienze sessuali con le più diverse etnie del pianeta, quello di poter imbattersi un giorno nell'amore.
    Quello vero,raro, che ti fa amare una donna che per altri sarebbe insignificante ma che per te è tutto, al di là della bellezza, dell'età,del colore della pelle e del luogo dove la incontri; Quello che ti fa accettare la fedeltà anche se vorresti farti tutto il genoma femminile. Ridicolo pensare all'amore eterno come una perfezione liturgica, ma la sua valenza rientra tra quelle poche cose, come avere un figlio( che ne è spesso una derivazione) che per un essere umano diventano fondanti del suo passaggio sul pianeta.
    Tutto ciò non mi esime da una citazione filosofica che ci accumuna tutti al di là di delle nostre singolarità " trombare umanum est, perseverare… anche!"
    buona vita a tutti makx

  13. Io sono italo-brasiliana e penso di poter contribuire alla discussione su chi sia meglio, dal momento che conosco entrambi i Paesi e le rispettive donne e ovviamente perché rappresento un mix delle due culture, anche se mi sento molto più brasiliana. Come punti di forza delle donne brasiliane ci sono senz'altro la dolcezza infinita e la dedizione, che solo una donna brasiliana può dare ad un uomo. Senza contare la passionalità e il carattere piuttosto forte che contraddistingue le donne latine. Come punti negativi c'è la permalosità: siamo molto suscettibili e pretendiamo il massimo dal nostro uomo! Così come diamo il massimo a lui. Le donne italiane sono in generale più fredde e anche noiosette, prive di quid in più che hanno le brasiliane. Insomma coloro che non vogliono avere "noie" devono astenersi dall'avere una donna brasiliana perché potrebbe anche farvi impazzire se non osservate una serie di piccole regolette e non avete attenzioni e cure particolari verso di loro. La donna italiana in questo senso mi sembra più easy, meno assillante e più indipendente. Ma chi rinuncerebbe a tutto quello che, nel bene o nel male, ha da offrire una donna brasiliana?
    Giuly

    • Ciao Giulia

      indipendentemente dal tuo giudizio , che peraltro condivido avendo vissuto entrambe le esperienze , voglio complimentarmi per la tua perfetta conoscenza della lingua italiana . Ma il tuo portoghese è come il tuo italiano ?

    • Ciao ottoaprile,

      Ti ringrazio. Ormai vivo in Italia da molti anni e ho fatto le scuole qui. Il portoghese lo so parlare alla perfezione, poiché l'ho sempre parlato con mia madre che è brasiliana, scriverlo invece un po' meno…

      • Conordo! Incredibile e assurdo vedere come, sia nell’anno in cui sono stati pubblicati i post di sopra che nel 2017, c’è ancora molta gente che con gran ignoranza e magari con convinzione di aver ragione (che é peggio dell’ignoranza in sé), pensa che latini sono solo spagnoli e brasiliani e paesi restanti sud e centro america solo perché di lingua spagnola (eccetto il brasile ovviamente, per la lingua intendo, ovvio)… come se gli italiani e portoghesi e gli altri paesi latini d’europa non son latini solo perché non di lingua spagnola!
        Anche noi italiani siamo latini (anche se di lingua non spagnola e anche se di carnagione chiara/meno scura) e anche più latini dei centro e sud americani…
        Per quello che quando ci si riferisce ai popoli del centro e sud america si dice “latino americani” giusto e solo per contraddistinguerli dai latini europei…
        Infatti, se i latini d’america vengono chiamati latino-americani allora gli italiani, portoghesi ecc sono da chiamare latino-europei.

  14. ho vissuto con con ragazze e ragazzi brasiliani e bellezza a parte quello che mi ha colpito era la semplicità e naturalezza che dimostravano nei rapporti con l'altro sesso. in italia scambiare due parole con una ragazza viene sempre frainteso come un modo per provarci mentre, con quelle che ho conosciuto farsi una chiacchierata, un giro era una cosa del tutto naturale. al contrario anche noi ragazzi italiani se una ragazza ci mostra un piccolo interesse pensiamo che potrebbe essere una nostra "preda" ed infatti quando le mie amiche vennero a trovarmi al mio paese è fu un disastro. c'è un'altra lancia che spezzo a favore dei ragazzi/e brasiliani della fascia medio borghese: a parità di scolarizzazione sono molto piu' avanti di noi

  15. Sou brasileira,e acho que ambas são belas!Não há como comparar belezas,cada uma tem a sua,vai depender dos olhos de quem vê.Não acho também que há muita diferença,pelo menos aqui em Minas Gerais.Mas há quem diga que a brasileira é mais sensual,talvez isto tenha influencia do clima,mas vá lá que também é da nossa cultura,faz parte de nós mesmas e a gente nem tenha consciencia disso.Admiro as italianas pela elegancia,e NUNCA vi italiana feia;mas isso também vai depender dos olhos de quem vê,gosto,e mais detalhes.Sempre ouço dizer que as italianas não são lá muito doces e pacientes com seus homens,que são muito feministas e isto acaba prejudicando a relação e fazendo o homem ficar um pouquinho receoso,mas será que elas também nao teriam razão para isso?Brasileiras são mais doces,naturais.Vai entender se é por isso que nao só italianos,mas homens de outras nacionalidades gostem tanto assim de nós 😉

  16. Per voi Italiani o meglio per voi Europei siamo solo della creature strane poichè abbiamo una discendenza mista ci vedete sempre come delle aliene.Ma la verità che voi non avete capito niente del Brasile.Per voi Brasile vuole dire solo belle donne,sederi,spiagge e puttanate varie.Oppure il Brasile è solo Rio de janeiro o Fortaleza.Quando i turisti giungono in Brasile,venite solo per vedere queste cretinate del resto cosa ci si può aspettare!Vi dico una cosa quando venite in Brasile e ve ne andate con le protistute non dite poi ai vostri amici o conoscenti:"sai sono stato con una brasiliana, ma non specificate che siete stati con una prostituta".No è più bello dire a tutti le brasiliane sono facili,sono tutte puttane ecc.
    .Quando qualcuno mi chiede di parlare del mio Paese preferisco non parlarne perchè se devo rispondere alle cretinate che mi chiedono preferisco non rispondere!Io hoo parenti in Brasile e i brasiliani si competamentano diversamente da quelli che vengono in Italia.I brasiliani non stanno sempre a ridere o scherzare.Ogni parte del Brasile il carattere dei brasiliani cambia!Mia zia fa l'avvocato e mia cugina è laureta in economia!Per dirvi che le brasiliane in Brasile non fanno le ballerine e le prostitute,le prostitute stanno ovunque!Io conosco bene l'animo dei brasiliani!

    • Concordo con te
      Le persone parlano e giudicano solo per sentito dire , e questa è una cosa ridicola ,da persone ignoranti
      Ho mia innamorata brasiliana , e ho visto personalmente la vita che conducono i brasiliani .
      Gente che lavora come matti e nonostante anno meno di tanti europei in questo assunto falo di italiani ,
      NON reclamano e anno sempre il sorriso anche nelle situazioni più tristi.
      A tante persone che parlano male di un'altra cultura uomini o donne che siano prima di giudicare vedete con i vostri propri occhi .
      Che persone fredde in Europa ne siamo pieni abbiamo su tanti aspetti sono molto più avanti di noi.

      • io ho studiato all’universitá in Brasile e adesso vivo qui da circa 7 anni, conosco bene l’animo brasiliano…le donne brasiliane sono piú aperte all’amore, si godono la vita maggiormente, sono piú predisposte al piacere, al lato carnale; anche Vinicius de Moaes parlava dell’amore carnale, sostenendo que é eterno em quanto dura!
        L’Europa e l’Italia é stata massacrata dalla Repressione cattolica, cosa che non é avvenuta in Brasile…le donne italiane hanno seri problemi a viversi la propria sessualitá!
        È anche vero che c’é un alto numero di prostitue ma questo dipende di piú dal problema politici interno che il brasile si trascina dalla colonizzazione portoghese, e quindi il binomio schiavo-padrone, classe a e classe b di cittadini, una nazione divisa che vive un aparthaid che anche non essendo esplicita é reale. Se andiamo a vedere la maggior parte delle ragazze che entrano nei casi di prostituzione brasiliana viene da famiglie disgregate, da famiglie che non hanno avuto acceso all’istruzione, alla cultura, al lavoro….tutti problemi volutamente creati dallo Stato brasiliano.

    • Concordo con te , hai pienamente ragione a volte si giudicano persone e culture diverse senza averle vissute in prima persona .
      Ma cadauno sa di sua conta.
      Io ho vissuto una realtà completamente diversa anzi potessi andare partirei domani visto che il mio cuore è in Brasile.
      Una donna brasiliana si vira molto meglio di una italiana .
      Certo che se persone che vanno a fare turismo sessuale non vedono che cose negative di una cultura che di negativo a ben poco nessuno è migliore di nessuno per questo è meglio prima provare poi parlare.

    • layla lewis ti capisco benissimo, ma non ti arrabbi più di tanto, cara! La prostituzione c’è, quando ha una grossa povertà… è inevitabile!
      layla lewis, anni fa il mio pappa mi hai raccontato, che nelle decade tra 40-50 fino la decada di 60 a Salvador/ Bahia c'era una quantità enorme di prostitute italiane! Queste signorine immigravano per il Brasile, perché in Italia c'era molta miseria! L’Italia era poverissima e molto rurale! Queste donne analfabete, altro che povere, e alle volte senza famiglia andavano a finire nei postriboli delle città portuali brasiliane, cioè a Salvador, a Santos e a Rio de Janeiro, il primo mondo per loro!!! Mio pappa ancora mi a detto sbozzando un malizioso sorriso quasi nascosto, come a ricordarsi dell’italiane, che loro erano famose per avere delle grande tette l’odore aspro e per essere donne bollente, calde! Non erano fredde come dicono!

      Scusami, non vorrei offenderti, ma è una sciocchezza, quando tu hai detto “abbiamo una discendenza mista ci vedete sempre come delle aliene…” Loro non possono vederci così, perché i popoli: italiani, europei, americani, ecc. sono mescolati… da quando il mondo è mondo!!!… però non è il caso di discutere, qui! Solo mi piacerebbe, che tu togliessi, questo pensiero della testolina!

      Anche, quando tu hai commentato “i turisti giungono in Brasile… per vedere… cretinate”, hai ragione ma credo, che dobbiamo “ringraziare” i (ir)responsabili, per tale cosa, che sono: la nostra cara mass media brasiliana in primo posto la Globo e la sua Globeleza, all’Osvaldo Sargentelli con le sue mulatas Oba-Oba, il carnevale del Rio, ecc. perché hanno pubblicizzato e stuprato l’immagine delle brasiliane!!!… e anche a noi, che siamo state site!!!! Tanto è che i turisti cercano sempre, quelle dell’offerta pubblicitaria, cioè: le mulatas e le nere, queste sono le brasiliane del loro immaginario! Ragazze povere di scarsa cultura e di più alla loro portata! Sono queste le brasiliane che fanno li descrivano citando le “differenze” culturale, che sono mancanze di educazione, mancanza di classe, ecc. caratteristiche di persone che hanno poco accesso a queste cose… ovviamente, che questa generalizzazione ci da fastidio, ma in fondo, che ci ne frega! In Brasile ci sono più donne laureate, imprenditore e molto conservatore, che in Italia!

      Biblicamente parlando, chi si offre alla prostituzione e chi cerca la/il prostituta(o) sono tutti prostituti, per Dio non cè differenza!!!!… anzi sesso fora del matrimonio è prostituzione. Tanti saluti, Sara

    • layla lewis ti capisco benissimo, ma non ti arrabbi più di tanto, cara! La prostituzione c’è, quando ha una grossa povertà… è inevitabile!
      layla lewis, anni fa il mio pappa mi hai raccontato, che nelle decade tra 40-50 fino la decada di 60 a Salvador/ Bahia c'era una quantità enorme di prostitute italiane! Queste signorine immigravano per il Brasile, perché in Italia c'era molta miseria! L’Italia era poverissima e molto rurale! Queste donne analfabete, altro che povere, e alle volte senza famiglia andavano a finire nei postriboli delle città portuali brasiliane, cioè a Salvador, a Santos e a Rio de Janeiro, il primo mondo per loro!!! Mio pappa ancora mi a detto sbozzando un malizioso sorriso quasi nascosto, come a ricordarsi dell’italiane, che loro erano famose per avere delle grande tette l’odore aspro e per essere donne bollente, calde! Non erano fredde come dicono!

      Scusami, non vorrei offenderti, ma è una sciocchezza, quando tu hai detto “abbiamo una discendenza mista ci vedete sempre come delle aliene…” Loro non possono vederci così, perché i popoli: italiani, europei, americani, ecc. sono mescolati… da quando il mondo è mondo!!!… però non è il caso di discutere, qui! Solo mi piacerebbe, che tu togliessi, questo pensiero della testolina!

      Anche, quando tu hai commentato “i turisti giungono in Brasile… per vedere… cretinate”, hai ragione ma credo, che dobbiamo “ringraziare” i (ir)responsabili, per tale cosa, che sono: la nostra cara mass media brasiliana in primo posto la Globo e la sua Globeleza, all’Osvaldo Sargentelli con le sue mulatas Oba-Oba, il carnevale del Rio, ecc. perché hanno pubblicizzato e stuprato l’immagine delle brasiliane!!!… e anche a noi, che siamo state site!!!! Tanto è che i turisti cercano sempre, quelle dell’offerta pubblicitaria, cioè: le mulatas e le nere, queste sono le brasiliane del loro immaginario! Ragazze povere di scarsa cultura e di più alla loro portata! Sono queste le brasiliane che fanno li descrivano citando le “differenze” culturale, che sono mancanze di educazione, mancanza di classe, ecc. caratteristiche di persone che hanno poco accesso a queste cose… ovviamente, che questa generalizzazione ci da fastidio, ma in fondo, che ci ne frega! In Brasile ci sono più donne laureate, imprenditore e molto conservatore, che in Italia!

      Biblicamente parlando, chi si offre alla prostituzione e chi cerca la/il prostituta(o) sono tutti prostituti, per Dio non c'è differenza!!!!… anzi sesso fora del matrimonio è prostituzione.

  17. Cara Layla Lewis. Piuttosto che arrabiarti con gli italiani dovresti in primo luogo chiederti come mai è cosi con le brasiliane e non con le egiziane, le messicane, o le argentine solo per far qualche esempio. Sara' che in Egitto, in Messico o in Argentina non ci sono donne belle e atraenti? La verita' é che in virtu' di una serie di fattori quali la poverta', la voglia di arricchirsi o almeno di "tirar o pe' da lama", il super sfruttamento della sessualita' presente nella midia brasiliana, vedi le novelas, la pubblicita' in cui viene valorizzato il "bumbum", le copertine di tante riviste, ecc., ecc., tutto questo ha contribuito a rendere le brasiliane più disponibili al sesso facile e quindi alla loro brutta fama di donna "piranha". Purtroppo, oltretutto c'è stato anche negli ultimi tre decenni un'invasione di prostitute brasiliane in Europa. Cosi', se vai in Portogallo, in Spagna, in Francia, ecc., purtroppo l'idea che ha la gente sulle donne brasiliane è praticamente la stessa. Non serve quindi criticare gli stranieri. Il vero problema non è in Europa ma in Brasile. E' la' che deve esserci tutta una politica tesa alla valorizzazione della donna per evitare che queste cadano nel giro della prostituzione e insieme a loro, vengano trascinate nel fango anche le donne serie brasiliane che sono senz'altro la maggioranza delle donne brasiliane.
    Finalmente non capisco perche' tu abbia usato questo blog per sfogarti. Io lo seguo da poco più di un mese e almeno per ora non ho sentito dire, da nessun italiano, che è interessato a trasferirsi in Brasile per via delle donne…
    Ricardo – Curitiba

  18. Quanta rabbia Layla.
    Credo che su questo blog tu possa trovare, quasi unicamente, veri amanti del Brasile che hanno il tuo stesso senso critico rispetto alle persone da te descritte. Credo tu commetta lo stesso errore di coloro che tu, giustamente, tanto critichi, secondo te infatti tutti gli europei pensano allo stesso modo riguardo le brasiliane.
    Penso tu possa trovare qui persone sinceramente amanti del Brasile con cui tu possa scambiare esperienze per aiutare tutti noi a capire ancora meglio il tuo splendido paese, vice versa forse noi potremmo allora dimostrarti che non tutti gli europei sono uguali.
    Ciao, Yuri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here