Home attualità I trans di Salvador

I trans di Salvador

455
11
CONDIVIDI

Il recente caso del Governatore del Lazio : Piero Marrazzo ricorda per certi aspetti quella del più famoso giocatore del mondo Ronaldo avvenuto nel 2008 a Rio de Janeiro . Anche in questo caso alcuni ingredienti in comune : travestiti e ricatto .

E’ da notare che anche nel caso Marrazzo i travestiti coinvolti sono brasiliani e questo non è un caso . Infatti secondo l’ antropólogo americano Don Kulick ( Non è uno scherzo si chiama proprio Kulick ) che ha trascorso un anno vivendo con i travestiti di Salvador , il Brasile ha la maggiore popolazione mondiale di travestiti nonchè il maggior numero di travestiti pro capite ed è a ragione il principale esportatore verso i Paesi Europei in particolare Italia e Spagna ( Paesi tradizionalmente cattolici ) .
Nel suo libro ” Sex, Gender, and Culture among Brazilian Transgendered Prostitutes ” Kulick , professore dell Università di New York presenta una descrizione rigorosa di cosa il cliente richiede al travestito . Durante il periodo di un mese ha chiesto a cinque ” collaboratori ” di registrare il tipo di prestazione sessuale prestato . Il risulato di 138 prestazioni è stato il seguente : nel 52% dei casi i clienti hanno chiesto di sodomizzare il trans , nel 19% sesso orale , nel 18% quello che in brasiliano si chiama “troca-troca” ovvero lo scambio , il 9% hanno pagato per essere sodomizzati ed il 2% per essere masturbati .
“Non è trascurabile che il 27% degli ” intervistati ” chiedessero di essere penetrati dal travestito ” scrive Kulick “benchè non siano la maggioranza come di solito affermano i travestiti ” .
Ma tornando alla domanda del post : perchè gli uomini cercano i travestiti sembra che la chiave stia nella ambiguità. Questi sono percepiti simultaneamente come maschio e femmina , una incongruenza che agita le profondità della psiche umana . “Il trans genera simultaneamente desiderio e repulsione “ , afferma la psicanalista carioca Regina Navarro Lins.
Un’ altra psicanalista, Maria Rita Kehl, vede due motivi nel fascino per i trans . La prima è che , essendo una donna con il pene , cattura il resto delle fantasie sessuali infantili .La seconda sta nel fatto che il trans incarna la femminilità in una forma assoluta , che nessuna donna contemporanea accetterebbe . ” Solo un trans può essere tanto femminile quanto richiede la fantasia di alcuni uomini ” sostiene Maria Rita. “Se c’è qualcuno che conosce cosa è una vera donna , almeno nella fantasia maschile , questo è proprio il trans “

11 Commenti

  1. Un giovane maschio che vede per la prima volta una vulva potrebbe considerare colei che la possiede "un mostro per difetto", e una giovane donna che vede il pene potrebbe ritenere lui un "mostro per eccesso". E' da questo disagio che nasce il sogno dell'androginia. Nel mondo occidentale però questa attrazione tende ad essere repressa per la paura di perdere la propria virilità o femminilità , o dal senso di colpa per aver desiderato tale evento. Questo perchè la mente umana viaggia su due binari che spesso si incrociano, uno si chiama istinto, e l'altro si chiama simbolismo. L'istinto è un meccanismo autosviluppato che porta tutti gli esseri alla strenua continuazione della propria specie su questo pianeta, il simbolismo, che è solo degli uomini, induce a consideare e desiderare aspetti della vita che non sono immediatamente funzionali al benessere della specie.

  2. Molto semplicistica questa visione: che la mente umana sia assimilabile a un treno proprio non la sapevo questa, ma è giusto che ognuno dica la sua; che però questo treno sia tale solo per il sesso maschile (visto che scrivi che il simbolismo è solo per gli uomini), beh mi pare la ciliegina sulla torta!
    Bah…

  3. Da ragazzo sono rimasto affascinato da una prostituta altissima e bellissima con gonna nera lunga e spacco vertiginoso. Due parole ed ho scopeto essere una trans. Non ne conoscevo l'esistenza. Il cuore mi è balzato in gola. L'ho seguita e ci siamo dati piacere con una fellatio reciproca che mi ha lasciato sfinito e sconvolto. Ho scoperto che oltre alle donne amo il pene. Non gli uomini. Il pene. Lo adoro e nessuna donna può essere così completa e magnifica come una trans.

  4. Ma spero che pubblicate anche i commenti a voi non graditi, basta che non siano volgari, ma comunque le minorenni ci partecipavano a quei festini o no!!!!!!!!!!!!!!

  5. All'idiota che ha scritto il 01/03/10 alle 14:15 ricordo che l'unico che è stato beccato a fare dei festini a base di cocaina e trans è l'ex governatore della regione Lazio Marrazzo, il quale faceva parte del partito politico del PD, quindi fino a prova contraria i festini con travestiti e droga sono da imputare a quelli del PD e non del PDL.

  6. Saluti a tutti,

    Prima chisto scusa a tutti per la dificulta da scrivere in italiano – come brasiliana, la mia lingua patria è il portoghuese, pero sono una apassionata per la Italia, il modo da vivere e le pecularita che chiamanno la atenzione dell mondo per tanti detaglie bello che fano della Italia un paese meraviglioso. Pero, provo da dare mio cumplimente a questa nazione bella, piena di maraviglia e che incanta il mondo per una magica difficile de capire, piena di detaglie fascinante.
    Purtroppo, quando leggo questo servizio, sono rimasta spaventata. Sono giornalista in Brasile e ho lavorato in tante TV e giornale in mio paese. E me dispiace la idea creta perla stampa, fondamentada non in numeri e ricerca seria, ma in chiachierata senza fondamento. Ci sono tanti brasiliani in tutto mondo e il modo come vivere li sono diverso e ogni parte. In Stato Uniti,per esempio, sono pieno di brasiliani che provanno una vita meglio, con lavoro. Purtroppo in Italia la particularita è diversa. Li c'e un mercato – che significa che si sono cliente, per tanti travestiti brasiliano, che non riescono "lavorare" in un paese per mancanza di mercato e cercano Italia, dove a ricerca per questo gruppo è grande. Senza preconceto, é importante osservare que il lavoro cerca mercato e l'italia è un bello mercato per questo gruppo che non riesci lavoro qui, in Brasile. Senza ipocrisia, loro sono li – e molto di piu in Italia che in Brasile, perche c'e un mercato interessato in questo "consumo". Allora, invece da dire di questo problemma come una colpa brasiliana, è importante dire che sono li per il interesse italiano. I produtti sono dove c'e consumo e se i travestite sono li è perche ci sono tanti che voglianno quello servizi li. Senza preconceto, è necessario osservare una cosa simplice e faccile da capire, il interesse degli italiani per questo "servizio", sicuramente maggiore che in Brasile. Nel paese tropicale, quelli non riesco "consumatore" e cosi cambianno per un posto dove possonno trovare interessati: Italia!

  7. Trovo che il ragionamento di Tatiana "non fa una piega" come si dice … infatti io in Brasile non ho mai visto tanti trans quanti in Italia.
    Quanto meno non li ho notati, un motivo ci sarà.
    Marco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here