Home economia Ritirarsi in Brasile a 40 anni ! (Prima parte )

Ritirarsi in Brasile a 40 anni ! (Prima parte )

33
1
CONDIVIDI

Uno dei problemi maggiori con cui si scontra chi pianifica di trasferirsi in Brasile è quello del lavoro . Ricevo quasi quotidianamente delle richieste di amici che chiedono se la loro esperienza di lavoro in Italia può servire qui in Brasile .

Premesso che il Brasile è un “continente ” con notevoli differenze economiche tra il sud ed il nord , e che la maggioranza degli italiani vuole trasferirsi nel Nordest del Brasile , da Bahia in su per intenderci , ecco che il problema lavoro diventa un vero … problema .
A differenza che in Italia infatti il Nord è la parte meno sviluppata industrialmente ed economicamente e si regge prevalentemente sulla sussistenza del governo federale , l’agricoltura , l’allevamento del bestiame ed il turismo .
Pertanto , a meno che non abbiate esperienza in queste aree , risulta molto difficile trovare una occupazione . Di fatti la maggioranza degli italiani che conosco lavorano nel settore turistico ( Hotel , pousade , ristoranti , bar , affitto auto , produzione o importazione di prodotti alimentari tipici , affitto , vendita e costruzione di immobili a prevalente destinazione turistica , ecc ) .
Esiste tuttavia una via del tutto nuova per risolvere il problema del lavoro . Questa , a differenza delle altre non richiede grossi investimenti in attrezzature ma un modesto investimento in know how e , come in tutte le attività tanta determinazione , soprattutto nella fase iniziale .
Ma andiamo con ordine . Innanzitutto non ci si sveglia una mattina e si decide di mandare tutto a quel paese e trasferirsi al caldo magari in riva al mare sorseggiando un cocco verde ben gelato .
Il processo è generalmente lungo ed è importante dominarlo per non prendere decisioni affrettate .
Ebbene c’è qualcuno che ha preso molto sul serio questo ” obiettivo” al punto da scrivere un libro intitolato : Ritirarsi a 40 anni . Si tratta di un e-book della Bruno Editore che sarà scaricabile da Internet a partire da fine Marzo e che spiega con impressionante lucidità come raggiungere l’obiettivo in sette tappe fondamentali .

L’autore è Filippo Masi , laureato in Economia e Commercio che dopo aver lavorato per un grande gruppo multinazionale nel campo del Marketing internazionale ed aver fatto vita itinerante per 15 anni , ha scoperto il fenomeno del Downshifting o Ridurre la marcia che è alla base del suo metodo per ritirarsi prima che arrivi la vecchiaia e di conseguenza si ingrani un’altra marcia … quella funebre !

Nel mio caso io avevo all’incirca 43 anni quando decisi che a 50 anni mi sarei trasferito da qualche parte ai tropici . Probabilmente se avessi letto il libro di Masi avrei anticipato i tempi .

Consiglio tutti coloro che stanno seriamente pensando di trasferirsi in Brasile e non solo di fare questo piccolo investimento .. Capirete come e perchè il Downshifting può aiutarvi a raggiungere prima il vostro obiettivo .
Nella seconda parte incominceremo a parlare dei metodi per guadagnare quel tanto che ci serve grazie al programma di semplificazione dello stile di vita suggerito da Masi .

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here