Home costo della vita Fifty fifty

Fifty fifty

9
3
CONDIVIDI


Dedico questo post a tutti coloro che intendono investire sul Brasile a causa dell’elevato tasso di interesse . Ricordo che agli inizi di Giugno la Taxa SELIC è salita al 10,25% e che la prospettiva è quella di raggiungere e superare l’11% entro fine anno . Questo significa che investendo in Fondi a basso rischio si porta a casa un 10% netto .

Naturalmente questo ragionamento , in grande , lo fanno anche i grossi investitori ed ecco affluire nelle casse del Brasile una enorme quantità di denaro . Tuttavia , tutto questo denaro , oltre a pagare gli interessi e stimolare il consumo rischia anche di aumentare l’inflazione .
In particolare se i consumi crescono più rapidamente della capacità delle fabbriche di produrre beni , allora ci sarà , per la legge della domanda e della offerta un aumento dei prezzi conseguente ad una offerta inferiore alla domanda . Questa inflazione , se le fabbriche hanno una capacità oziosa , può essere contenuta in quanto utilizzando a pieno la capacità si riesce a far fronte alla domanda .
Un ulteriore effetto è l’apprezzamento della valuta brasiliana che si comporta proprio come un prodotto qualsiasi : se aumenta la domanda , a parità di offerta , aumenta anche il suo prezzo . Ecco quindi , ad esempio , che il cambio euro -real peggiora a favore del real .
I due effetti descritti : inflazione e sopravvalutazione del real colpiscono il primo localmente ed il secondo globalmente . Infatti se viviamo in Brasile e guadagnamo in reals sarà l’inflazione a dare più fastidio mentre se viviamo in Brasile ma guadagnamo in euro anche il rapporto euro/real ci danneggerà .
Vorrei far notare che in questo periodo risulta estremamente vantaggioso investire in Fondi brasiliani al 10% netto e poi cambiare i profitti in euro . Naturalmente a patto che i reals li abbiamo gia in Brasile . In questo modo possiamo vivere in Italia dove l’ inflazione è pressocchè nulla sfruttando gli elevati interessi brasiliani !

Naturalmente non sto rinnegando nulla circa i benefici di vivere in Brasile , ma l’intelligenza è la capacità di adattarsi ai cambiamenti ed in questo momento è così che va il mondo .
Un suggerimento potrebbe essere quello di trascorrere una parte del tempo in Italia ed una parte in Brasile , i classici 6 mesi e 6 mesi sfruttando l’inversione delle stagioni dei due emisferi : da Ottobre a Marzo in Brasile e da Aprile a Settembre in Italia .
Almeno fino a quando le cose non cambieranno nuovamente .

3 Commenti

  1. Concordo pienamente con la tua disamina. Il problema permane intatto per chi come me vorrebbe ancora trasferire euro in Brasile, con questo cambio! L?ultima transferencia che ho fatto l'11 giugno sul Banco do Brasil mi hanno applicato un cambio netto di 2,15!!! ciao Marco da Roma.

  2. è mia intenzione trasferirmi a Joao Pessoa nel giro di 4/5 anni con mia moglie (Paraibana) e nostro Figlio (15 mesi).Pensavo di ottenere una rendita di circa R$ 5.000 al mese collocando circa R$ 1.000.000 in c/poupança già esistente al tasso del 6%/annuo.Purtroppo i miei conti si basavano su un rapporto €/R$ di 2,50/2,75 (quindi € 350.000/400.000 circa)mentre attualmente il cambio è vicino a R$ 2,00 x 1 €uro.Secondo la tua esperienza può essere una cosa fattibile e realizzabile ??
    Um abraço Enrico

  3. X Anonimo da 1 000 000 di R$ .

    Certo che noi italiani per muoverci vogliamo la certezza assoluta !

    Caro anonimo , con la somma che tu pensi di investire non avrai alcun problema . Inoltre invece del 6% sulla poupança oggi puoi avere il 10% con un fondo DI .

    Comunque non aspettarei molto ad acquistare un appartamento . I prezzi a Joao Pessoa sono ancora buoni … per ora .

    Ciao ed auguri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here