Home costo della vita Il cambio con l’euro riprende finalmente a salire

Il cambio con l’euro riprende finalmente a salire

10
6
CONDIVIDI

La forza del Real verso l’euro nell’ultimo anno è stata sorprendente ed esagerata.
Le esportazioni brasiliane soffrono e la bilancia commerciale è in forte deficit. E’ ovvio che a compensazione della bilancia commerciale in questi mesi sono arrivati miliardi e miliardi di soldi alla ricerca di investimenti in Brasile in occasione del 2014 e 2016.

Investire in progetti in Brasile con il cambio in area 2,10-2,20 è fattibile ma comporta dei rischi di ritorni inferiori alle attese. Da 10 giorni a questa parte sembra che il BRASILE abbia deciso di puntare a una svalutazione del real.

– Mantega dichiara che compra dollari a costo di indebitarsi
– l’operazione Petrobras viene identificata come UN ARTIFICIO CONTABILE
– Prossimo passo potrebbe essere la rielezione il 3 ottobre (manca pochissimo) di Dilma, il candidato di Lula

Il cambio è passato rapidamente da 2,18 a 2,32 di oggi, e il movimento potrebbe continuare fino a 2,45 e poi anche un po’ piu’ in là.

Per tutti coloro che, come noi, decidono di investire in Brasile sarebbe una vera manna. Ci permetterebbe di investire in un momento di debolezza valutaria e sfruttare sia la rivalutazione del mercato immobiliare nei prossimi anni sia un ritorno del real a valutazioni piu’ aggressive piu’ avanti nel tempo!

COMUNQUE VADA IL BRASILE RIMANE IL POSTO DA ESSERCI!!!

Fonte : Mercato Libero

Booking.com

6 Commenti

  1. Beh che dire sono felicissimo se l'euro recupera punti sul real…ma voglio ricordare che è ho già visto queste mini-impennate dell'euro nei confronti del real, il problema è che dopo pochi giorni si è ripiombati in tassi di cambio assolutamente ridicoli
    Ricordo che il 22/06/2010 l'euro ha toccato i 2.17 real per poi salire rapidamente arrivando anche a 2.34 il 06/08/2010 per poi riscendere ancora a 2.18 il 10/09/2010
    Tutto troppo altalenante che ha facilitato false illusioni sulla ripresa stabile dell'euro sul real
    Spero comunque che questa volta sia quella buona e che finalmente l'euro possa assestarsi stabilmente su valori di cambio "veritieri" è cioè 2.55/2.65
    saluti
    raffaele

  2. Raffaele

    lo speriamo tutti . E' un fatto è che il ministro Mantega ha capito che un real forte danneggia le esportazioni che sono la vera fonte di ricchezza del Brasile .

    Il consumo interno , alimentato dal credito facile , trasferisce solo denaro dai molti poveri ai pochi ricchi ma non genera ricchezza per il paese .

    Saluti

  3. Ciao Antonio ti seguo spesso, vediamo cosa succedera' dopo le elezioni, credo che se dovesse andare a governare Dilma (COME SEMBRA) non dovrebbero cambiare le politiche economiche, il capo della Banca centrale rimarebbe lo stesso, inoltre penso che il Brasile ritorni ad essere ungrosso esportatore di materie prime, penalizzando pero' l'esportazione dei propri prodotti industrializzati, d'altronde il real e' la moneta che si e' rivalutata di piu nei confronti del dollaro, stiamo alla porta!
    ciao

  4. Dall'articolo che l'anonimo ha segnalato :

    Gli operatori di mercato ritengono che la nuova misura potrà avere al più un effetto temporaneo, a fronte dell'attrazione di un'economia ad alta crescita come quella brasiliana, per di più con l'aspettativa che già a gennaio la Banca centrale alzi il tasso ufficiale Selic dall'attuale 10,75%, per far fronte a un ritorno dell'inflazione.

    In definitiva anche il Sole24ore pensa che il cambio euro /real continuerà sugli attuali livelli di 1:2.1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here