Home costo della vita Venire e restare in Brasile : il visto permanente .

Venire e restare in Brasile : il visto permanente .

136

Ricevo sempre più spesso delle e-mail di italiani che hanno deciso di trasferirsi in Brasile , alcuni addirittura con moglie e figli , e che mi chiedono informazioni sulla situazione del lavoro o della sicurezza .

Ho notato che molti ignorano il fatto elementare che il Brasile , non essendo un Paese dell’Unione Europea , richiede il conseguimento di un visto permanente per restarci . Ho addirittura osservato un senso di fastidio in alcune risposte come a dire : ma come noi italiani che apparteniamo ad un paese sviluppato , abbiamo bisogno di un visto per stare in Brasile , un paese in via di sviluppo ?

Ricordo che per l’ingresso in Brasile basta il visto turistico che viene rilasciato senza costi e formalità particolari all’aeroporto di destinazione in Brasile mediante semplice apposizione di un timbro sul passaporto . La validità di tale visto è fino a tre mesi . Osservate che ho detto fino a tre mesi , può accadere infatti che il funzionario addetto al controllo vi rilasci il visto solo per un mese e questo in dipendenza della data di rientro sul vostro biglietto aereo .

Il visto turistico può essere prorogato per altri tre mesi recandosi agli uffici appositi della PF ( Polizia Federale ) . Trascorsi i 6 mesi bisogna uscire dal Paese pena essere dichiarati irregolari e quindi essere espulsi al primo controllo che vi scopre . Per rientrare in Brasile dopo i 6 mesi regolari dovete attendere almeno altri sei mesi . Il limite di permanenza è infatti di 6 mesi all’anno : 6 dentro e 6 fuori del Brasile . Molti utilizzano questa ciclicità per trascorrere i sei mesi invernali in Brasile ed i sei mesi estivi in Italia sfruttando il fatto che in Brasile le stagioni sono invertite rispetto all’ Italia .

Per coloro che intendono restare in Brasile come residenti è necessario un visto permanente . Il modo più semplice è quello di richiedere un visto per investimento . Non che sia l’unico ma è senz’altro il più semplice . Gli altri due : sposare un/a brasiliano/a oppure avere un figlio brasiliano non sono in realtà dei mezzi per avere il visto ma sono degli eventi che vi danno diritto al visto , il che è profondamente diverso .

Esiste in realtà un altro tipo di visto permanente , quello per i pensionati che si trasferiscono in Brasile . Anche in questo caso però si tratta di una situazione particolare in cui la maggior parte degli aspiranti non si trova .

Il visto quindi per eccellenza , valido in tutte le circstanze è quello per investimento che risolve in un solo ” colpo ” sia il problema visto che quello della attività da svolgere in Brasile . Per questo visto è necessario prevedere un investimento di almeno 150 000 R$ che , badate bene , non è la somma che pagate per ottenere i visto , ma quella che investite nella vostra attività . Il visto in realta vi costa dai 2000 ai 3000 R$ ed è la somma pagata alla Agenzia che segue il vostro processo ( Avvocato e commercialista ) .

Il 13 febbraio del 2009 è stata pubblicata sul Diario Ufficiale dell’Unione ( La nostra Gazetta Ufficiale ) la nuova risoluzione normativa che regola l’ottenimento del visto permanente per investimento in Brasile. Di seguito riporto una sintesi della legge .

L’autorizzazione del visto permanente è condizionata all’investimento in valuta straniera di una quantità uguale o superiore a R$ 150 000 in una impresa nuova o gia esistente .

In casi di eccezionale interesse sociale l’importo potrà essere inferiore , questo è a discrezione del Consiglio Nazionale di Immigrazione . La richiesta di visto dovrà essere accompagnata dai seguenti documenti :

1) Modello appositamente compilato

2) Procura se l’investitore si fa rappresentare da qualcun’ altro

3) Atto costitutivo della Società beneficiaria dell’investimento

4) Registazione SISBACEN di investimento diretto in Brasile o contratto di cambio emesso dalla Banca che riceve l’investimento redatto secondo i canoni del RMCCI ( Regulamento do Mercato de Cambio e Capitais Internacionais )

5) Ricevuta del pagamento della tassa individuale di immigrazione in nome della impresa richiedente .

6) Ricevuta di consegna della dichiarazione dei redditi dell’ultimo esercizio fiscale dell’impresa richiedente , quando esistente

7) Piano di investimento Il Ministero del Lavoro comunicherà al Ministero degli Esteri l’ autorizzazione alla concessione del visto.
La prima CIE ( Cédula de Identidade do Estrangeiro ) rilasciata avrà validità di tre anni . Alla sua scadenza la CIE sarà rinnovata nei termini disposti dalla legge nº 8.988, del 24 Febbraio del 1995 , a patto che l’imprenditore continui ad essere investitore in Brasile . A tale scopo dovrà produrre la seguente documentazione :

1) Tassa per la sostituzione della CIE

2) La CIE in suo possesso in originale

3) Copia autenticata del rappresentante legale dell’impresa

4) Copia dell’ ultima dichiarazione dei Redditi della Impresa e relativa ricevuta di consegna .

5) Copia del RAIS (Relação Anual de Informações Sociais) degli ultimi due anni che dimostri la effettiva creazione di posti di lavoro prevista nel piano di investimenti .

6) Copia dell’ultima ricevuta del FGTS (Fundo de Garantia do Tempo de Servico), il nostro TFR.

PER COLORO CHE SONO INTERESSATI A CONSEGUIRE QUESTO VISTO METTO A DISPOSIZIONE UNA STRUTTURA IN GRADO DI SVOLGERE L’INTERO PROCESSO .
PER INFO INVIATE UNA E_MAIL A : A.OLIVIERO55@ GMAIL.COM

136 Commenti

  1. ciao,
    io avrei i 150000R$ ma quale potrebbe essere qualche idea su come investirli?
    Ho sentito che ristoranti/negozi è molto difficile che vadano bene. Investimenti immobiliari non danno diritto al visto. Come ci si può muovere per valutare un po' di alternative? magari qualcosa di già esistente e avviato…. E un'altra domanda: una volta che si è ottenuto il visto per investimento è possibile anche essere assunti legalmente per qualche lavoro (tipo insegnante di italiano)?

    Grazie e saluti

  2. Ciao Anonimo

    ma se non avete idea su come investire i 150 000 R$ perchè volete investirli ? Il trasferimento in Brasile o in qualsiasi altra parte del mondo è un affare serio e deve essere motivato da ragioni valide . Altrimenti , come ho detto all'altro amico , meglio venirci in vacanza .

    Comunque per rispondere alla tua domanda , se non hai idee proprie puoi scegliere tra le innumerevoli proposte di Franchising disponibili in Brasile .

    Una volta conseguito il visto nessuno ti impedisce di fare anche un altro lavoro , senza però chiudere la attività per la quale ti è stato concesso il visto .

  3. Caro ottoaprile,
    grazie per la tua risposta. I motivi per volere investire i soldi sono: 1)ottenere il visto; 2)avere un'attività che permetta di vivere e conservi o possibilmente rivaluti il capitale.
    Il fatto di non avere idea su come investirli è dovuto al fatto che da fuori è difficile sapere che cosa possa essere conveniente e redditizio in un altro Paese (sono stato in Brasile due volte ma credo che una scelta di investimento necessiti una conoscenza un po' più approfondita del posto).
    Le motivazioni per il trasferimento in Brasile sono nel mio caso, oltre alla bellezza del posto, il fatto che mi interesserebbe dedicarmi parte del tempo al volontariato con i bambini. Ma ovviamente, come dicevo, serve anche qualcosa che dia da mangiare e da vivere. Inoltre, fatto non trascurabile, che qui in Italia nel giro di qualche anno non ci saranno più i soldi non solo per venire in vacanza in Brasile ma per campare proprio.
    La cosa del franchising comunque sembra interessante.
    Saluti

  4. Gentilissimo Oliviero, sono Pasquale e continuo a leggerti con estremo piacere e come vedi ogni tanto ti chiedo qualche informazione (in attesa del visto)circa il modo di vivere in Brasile più che altre questioni delle quali comunque parli e rispondi sempre con estrema chiarezza ai tanti che intervengono…vengo alle richieste: la connessione Internet (che penso venga gestita come in Italia da varie compagnie telefoniche) che costi mensili ha e a Natal e NE in generale quale è la compagnia che offre il miglior servizio e la maggior velocità per il servizio senza limiti? a proposito la velocità di connessione qual'è? inoltre secondo te nella zona di Natal quale delle assicurazioni private per le coperture malattia (ho visto che ci sono una quindicina di queste) sono meglio servite e qualitativamente meglio attrezzate sopratutto a livello di professionalità dei medici? esiste, sempre nella zona, la possibilità di fare volontariato con i bambini? Ti saluto in attesa di leggerti e penso che sia doveroso farti i complimenti per come riesci a soddisfare le nostre tante curiosità. Grazie

  5. Ciao Pasquale

    grazie per i complimenti . Rispondo volentieri alle tue domande perchè sono di interesse generale .

    Il servizio internet larga banda è diffusisssimo in Brasile perchè la maggior parte dei servizi pubblici sono erogati via rete .

    Qui a Natal esistono numerosi providers . Io utilizzo la CABOTELECOM http://www.cabotelecom.com.br che oltre ad Internet offre sullo stesso cavo TV e telefono fisso .Se accedi al sito potrai trovare offerte e prezzi del servizio che comunque è più caro di quello in Italia .

    Per quanto riguarda le assicurazioni mediche quelle che sono più diffuse sono AMIL http://www.perfilnatal.com.br e UNIMED http://www.unimednatal.com.br

    Accedendo ai rispettivi siti puoi ottenere un preventivo orientativo facendo una simulazione . Io ad esesmpio, con AMIL , pago 560 R$ con una famiglia di 4 persone .

    Entrambi i piani prevedono due opzioni : quella partecipativa ( l'utente paga un piccolo ticket per i servizi ma la rata mensile è meno salata ) e quella non partecipativa . Inoltre entrambi offrono due opzioni di ricovero ospedaliero chiamati : enfermagem ( Camera doppia ) o apartamento ( Camera singola ) . I piani di salute NON coprono i costi di acquisto dei medicinali a meno che non siano somministrati durante il ricovero .

  6. Caro Antonio,
    se possibile vorrei porti anche io un quesito. Che tu sappia e´possibile costituire oggi la societa´, effettuare línvestimento, iniziare láttivita´e poi, magari tra un anno, iniziare la pratica per il visto? Ossia non sara´che poi tra un anno, quando andro´a chiedere l´RNE vorranno un investimento di ulteriori R$150.000,00?
    abraÇos
    Marco

  7. Ciao Marco

    non lo so , ma perchè correre questo rischio ?

    Io personalmente non credo sia possibile aprire a proprio nome una società senza avere il visto . Sono troppi gli adempimenti , anche bancari , che non vedo proprio come potresti fare .

    Comunque anche se fosse possibile non lo farei perchè le leggi cambiano e diventano sempre più restrittive .

  8. Non avendo il visto brasiliano non si può aprire alcuna attività a meno che non si abbia un socio brasiliano o persona straniera con residenza in Brasile che sia il legale rappresentante della ditta.
    Ciao Filippo.

  9. Hai ragione Antonio, il fatto e´ che non conosco un avvocato del settore a Salvador che mi segua la pratica e devo rientrare in Italia il 15 gennaio. Per il momento avrei solo il fiscalista che mi farebbe la costituzione e la parte fiscale.
    Lídea e´ costruire un condominio di 10 aptos tramite una limitada al 50% con un socio e amministratore brasiliano. Il terreno sarebbe da acquistare entro febbraio.
    Per caso tu che hai vissuto 5 anni qui a Salvador, conosci qualche struttura affidabile per la parte amministrativa del visto qui?
    Tra láltro io avrei gia´diritto a richiedre il visto avendo una moglie bahiana ma non ho ancora la possibilita´di trasferirmi definitivamente qui, almeno fintanto che non decolla límpresa immobiliare, mentre il visto come investitore posso richiederlo anche non vivendo qui tramite procura e mi darebbe diritto ad aprire subito un conto bancario.
    Grazie
    Marco

  10. Ciao Marco

    ho ben pochi contatti di lavoro con Salvador e non a caso vista la bassa affidabilità dei bahiani nelle questioni relative ai business .A parte il mio contadore ed un avvocato esperto nel settore immobiliare non conservo altri contatti .

    Capisco la tua esigenza in relazione al conto corrente ma io comunque avrei sfruttato l'opportunità della moglie brasiliana visto che sei già sposato . Il visto da investitore è comunque legato alla continuità della tua attività e tra tre anni devi ripresentare tutta la documentazione altrimenti lo perdi .

    Acquistare il terreno entro Febbraio ? La fretta in Brasile è la peggiore consigliera .Tu non hai alcun motivo per avere fretta . Questo è un grosso vantaggio nella negoziazione , non perderlo fissandoti dei tempi inutilmente stretti .

    Ciao ed auguri

  11. Grazie per il consiglio Antonio.
    In realta´ non credo si tratti di fretta ma di ¨timing¨ o di tempi maturi.
    Dico questo sulla base dei seguenti fattori:
    1) il mercato immobiliare del nuovo continua a tirare molto concedendo lípotesi di un lucro lordo di circa il 50% in un anno (non conosco altre attivita´oneste che diano prospettive migliori);
    2) credo che il cambio euro/real continuera´a scendere ancora e a breve lo vedremo sotto i 2;
    3) nella zona dove mi muovo io a Salvador (Stella Maris – Flamengo) sono rimasti pochissimi terreni disponibili quindi non e´detto che si presenteranno analoghe opportunita´tra qualche anno;
    4) non sopporto piu´lÍtalia ed il mio lavoro italiano (qualita´della vita);
    5) ho quasi 46 anni e da oltre 6 sto dietro al mercato immobiliare brasiliano reputandolo una buona opportunita´.
    Ho trovato la struttura legale seria per fare la pratica del visto per investimento e costituire la societa´qui a Salvador e ho appuntamento per oggi pomeriggio.
    Se límprendimento dara´i frutti sperati tra 3 anni potro´pensare di trasferirmi stabilmente qui ed allora potro´tramutare il visto come investitore in visto per ricongiungimento familiare.
    Espero que tudo vai dar certo!
    Grazie ancora per i tuoi pareri Antonio, sappi che sono sempre ben accetti.
    abraços
    Marco

  12. Buona sera,
    fra pochi mesi mi sposero' con una brasiliana,e andremo in luna di miele nello stato di goiais e tocantis,abbiamo parlato di comprare una casa li, che piu o meno dovrebbe costare sui 30-40000 euro,leggendo il blog sono molto curioso di quei fondi di e dei cdb. QUANDO ANDRO' IN BRASILE IN QUEL MESE POTRENO APRIRE IL CONTO CONGIUNTO

  13. O Brasil é um pais emergente, a economia esta estabilizando…da mesma maneira que fazer investimento aqui na Italia precisa de tanto din heiro no Brasil nao é diferente.O Brasil esta certo, tem q fazer esta gente entender e nos respeitar, eles agora estao por baixo.Se sentem superior a America do Sul, esta ai a resposta do meu Brasil a todos, aqui nao é a casa da sogra q vem e fazem o que bem entendem.Precisam aceitar que o Brasil nao é mais um pais qualquer!!!Terceiro mundo ta se tornando Europa…rsrsrs!!

  14. vorrei sapere una cosa….io sono stata il brasile 6 mesi…poi il settimo avevo un foglio che dichiarava la domanda al visto motivazione:riunione familiare. e il 7 ho girato con questo.poi sono dovuta tornare in italia a gennai per due mesi per un problema familiare. io ancora non ho il visto permanente …ma sul passaporto ho scritto che lo sto a aspettando. posso rientrare in brasile o devo anche io aspettare sei mesi!?!??!

  15. ciao antonio e salve a tutti,
    ancora non mi e' chiaro il concetto di visto per investimento gentilmente se possibile vorrei avere degli esempi pratici in modo da capire esattamente como funziona e le varie opportunita' che ci sono,per esempio se io compro un negozio pari a 150000 rs usandolo come semplica attivita' commerciale tipo una gelateria o un negozio di abbigliamento e' valido per ottenere il visto permanente? oppure,aprendo un qualsiasi franchising brasiliano tipo megamatte,mr mix,ect ect sempre pari a 150000rs ho il diritto al visto? poi ua volta fatto questo investimento devo aspettare il visto definitivo o posso subito iniziare a lavorare nella mia attivita'con il visto provvisorio? potete darmi altri esempi di investimento diversi da quelli da me citati e in caso fossi obbligato ad aspettare il visto definitivo,quindi circa 1 anno di tempo,come posso fare per lavorare nel frattempo, pur vivendo in brasile? quali "soluzioni" ci sono per evitare l'attesa del visto permanente da disoccupato??
    grazie mille scusate le molteplici domande…

  16. Ciao Lele ( Sei per caso lele di Roma ?)

    non voglio sostituirmi allo studio che ti seguirà nella apertura della società e pertanto non parlerò di aspetti tecnici .

    Per quanto riguarda la tua preoccupazione posso dirti che è infondata . Nel momento in fai la richiesta del visto permanente la società è gia stata costituita dall'amministratore ed ha il suo conto in banca ed il suo CNPJ ( Cadastro Nacional Pessoa Juridica ) e pertanto può operare in attesa che tu ottenga il visto permanente .

  17. ciao antonio ,
    si sono lele di roma ci siamo sentiti tramite email piu' di una volta,come vedi ancora non ho chiare alcune cose ,comunque non ho nessun studio che mi segue per questo continuo a leggere e documentarmi sul tuo blog ,cosi' quando arrivera il momento del trasferimento saro' preparato su tutti i fronti….ancora sono in attesa della vendita del mio appartamento per poter iniziare il tutto….
    ti ringrazio come al solito se nel frattempo gentilmente potresti rispondermi a qualche mia domanda del messaggio precedentete ne sarei grato
    scusa il disturbo ciao

  18. Ciao Lele,
    potrai trovare risposta ai tuoi quesiti leggendo la Risoluzione Normativa del MTE n. 84 del 10/2/2009 che regola la concessione dei visti a stranieri investitori.
    Fermo restando che dovrai necessariamente appoggiarti ad un buon professionista (contador fiscalista) è sempre bene studiarsi personalmente le normative e non affidarsi "ciecamente" a qualcuno.
    Potrai trovare la risoluzione originale a questo link:
    http://portal.mte.gov.br/data/files/FF8080812BA5F4B7012BA713454612E5/rn_20090210_84.pdf
    saluti
    Marco

  19. scusate ma un volontario di associazione italiana che dovesse svolgere attivita'per periodi superiori ai 6 mesi o addirittura a 1 anno e al limite in maniera continuativa permanente, dove puo' essere inquadrato per ottenere il necessario visto permanente? grazie mille so che e' un argomento limite…purtroppo Ivano

  20. Ciao carissimo.Come va la vita nel mio bellissimo paese? Che saudades! Comunque a Settembre torno in Brasili,per viverci dopo 21anni in Italia. Vorrei chiederti se la pratica x la conversione della patente italiana in brasiliana,e uguale anche x me. Ho la patente italiana,posso convertirla? Grz mille!

  21. Ciao Eva

    bella domanda : convertire la patente di un brasiliano/a ottenuta in Italia in quella brasiliana . In teoria il DETRAN non dovrebbe importarsi della nazionalità di chi ha la patente , tuttavia potrebbe non essere stata prevista una procedura ( processo ) per tale circostanza .

    Pertanto ti consiglio , una volta arrivata in Brasile di rivolgerti al DETRAN di competenza della tua area . Alcune volte il DETRAN di altri stati potrebbe avere procedure differenti .

  22. Salve, complimenti per il forum… Vi scrivo per sapere quanto spende una persona con residenza in brasile ad aprire un attività…Chiedo questo per capire se facendo aprire tale azienda a questa persona e facendomi assumere come dipendente riuscirei ad ottenere un visto permanente risparmiando un po ei 150000 reais.. grazie

    • Forse non ti è chiaro che il visto spetta all'investitore e non al dipendente . Inoltre non c'è nulla da risparmiare perchè i 150000 reais non vengono regalati al Governo brasiliano ma restano sul conto della Società a disposizione dell'investitore . In altre parole sono e restano tuoi .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.