Home attualità 2011 : i doni dei Re Magi

2011 : i doni dei Re Magi

34
1
CONDIVIDI


Siamo alla fine del 2010 , un anno che ha visto la crisi finanziaria iniziata negli Stati Uniti , trasformarsi in crisi della economia reale e poi ( a causa del debito contratto dagli Stati per salvare le banche )in crisi degli stessi Stati. Oramai il contagio si è esteso all’Europa iniziando dalle nazioni periferiche più deboli : Grecia ed Irlanda . Ma già l’assedio tocca da vicino Portogallo e Spagna . Cosa accadrà nel 2011 ? Nessuno lo sa ma quello che possiamo dire è che alcune azioni che si stanno decidendo in questo finale di anno avranno immediate conseguenze nel 2011 .Vediamole :

1) Federal Reserve Chairman Ben S. Bernanke defended the Fed’s decision to purchase $600billion in Treasury securities and didn’t rule out expanding the program, in an interview for CBS television’s “60 Minutes,” the network said.

La FED , nella figura del suo presidente Bernake , afferma che i $600 Miliardi iniettati recentemente nella economia potrebbero aumentare . Questo significa che le borse continueranno ad essere sostenute artificialmente e forse anche a crescere . Significa inoltre che altro denaro fluirà verso i Paesi a tasso di interesse elevato alla ricerca di ricchi rendimenti .

2) Belgian Finance Minister Didier Reynders said the euro region could increase the size of its 750 billion-euro ($1 trillion) bailout fund, breaking ranks with German Chancellor Angela Merkel and France’s Nicolas Sarkozy.

European officials are under pressure to find new ways to stop contagion spreading from Greece and Ireland amid concern the bailout package may not be large enough to rescue Spain if needed. While Sarkozy and Merkel rejected expanding the fund on Nov. 25, European Central Bank President Jean-Claude Trichet on Dec. 3 indicated governments should consider just such a move.

La seconda notizia riguarda la dimensione del Fondo di salvataggio dei paesi della Comunità Europea che potrebbe essere aumentato dai 750 miliardi di euro iniziali .Questo nel timore che il fondo attuale non sarebbe sufficiente nel caso fosse necessario un salvataggio della Spagna .

Se ciò accadesse chi pagherebbe l’aumento del fondo ? Le nazioni non ancora salvate , tra cui anche l’Italia . Altre tasse per i cittadini e tagli alla spesa ed agli investimenti . Altra disoccupazione .

Questo ci aspetta , almeno secondo queste due notizie nel corso del 2011 . Se va bene . Infatti i doni dei Re Magi sono tre e non due . Il terzo lo vedrete nel corso dell’anno !

Per chi non lo sapesse la foto del Post è quella dei Re Magi che si trova all’ingresso della città di Natal .

1 commento

  1. L'ultima mia visita a Natal risale al 2000 e non ricordo che all'epoca ci fossero le statue dei Re Magi. Quando le hanno messe?
    Oggi sembra che la Merkel abbia affermato che non è necessario incrementare il Fondo europeo. Speriamo che sia realmente così ma …. chissà? Sembra anche che sia stata scartata l'ipotesi di eventuale emissione di bonds da parte della BCE.
    E' chiaro però che la "coperta" in Europa è sempre più corta e i tagli di bilancio saranno sempre più rigorosi. Naturalmente a pagare saranno sempre gli stessi soliti noti. Non ho notizie in merito ad eventuali azioni giudiziarie nei confronti dei responsabili dei tanti dissesti finanziari, a cominciare dai "banchieri".
    Marco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here