Home attualità Impressioni di viaggio

Impressioni di viaggio

18
1
CONDIVIDI


Il mese scorso è stato ospite al Varandas de Ponta Negra l’amico Enrico di Padova . Ho conosciuto Enrico attraverso il blog e le sue numerose domande sul Brasile . Si trattava del primo viaggio nel Paese e pertanto mi ha chiesto un serie di consigli , da cosa mettere in valigia ad info sul clima .

Innanzitutto gli ho consigliato di aumentare la sua permanenza da 15 gg ad un mese in quanto due settimane , se non si conoscono già i luoghi e soprattutto la lingua , sono veramente pochi e poi di fare un poco di pratica con la lingua portoghese prima di partire , attraverso il web .

Al suo rientro in Italia Enrico mi ha inviato un commento con le sue note di viaggio . Mi è sembrato opportuno dedicargli lo spazio di un post in quanto non tutti leggono i commenti in arrivo ( Nella foto Enrico , a casa mia , alle prese con la fejioada il tipico piatto brasiliano )
Salve a tutti,

volevo raccontare le impressioni del mio primo viaggio in Brasile, effettuato grazie all’amico Antonio,che mi ha aiutato molto, non solo dal punto di vista logistico, ma anche sotto l’aspetto della comprensione della realtà circostante,e quindi lo ringrazio vivamente di ciò.

Da quel che ho visto, la gente brasiliana dimostra una forte propensione alla socializzazione,penso che questa sia una loro caratteristica intrinseca, e quindi per loro è naturale.

Dal punto di vista economico, mi ha dato l’impressione di un paese dalle grandi potenzialità, ancora inespresse,o espresse in minima parte, forse quello che gli manca è un poco di organizzazione, sempre a mio parere.Da dire anche che essendo la mia prima volta in questo paese, sarebbe indispensabile da parte mia la conoscenza di altri luoghi dello stesso( sono stato a Natal e dintorni ), per poter avere più riferimenti e quindi poter dare opinioni più circostanziate.

Sicuramente ci sono anche delle cose negative, la prima che mi viene in mente è lo stato delle strade o in generale della viabilità( dei vari taxi che ho preso, alcuni mi sembravano proprio degli Schumacher, ossia rispetto codice della strada = 0 ).

Se poi vogliamo valutare l’aspetto naturalistico, qui è difficile trovare qualcosa di negativo,disponendo di moltissimi km di costa, e quindi di spiaggia , di mare, per chi ama il sole, qui troverà sicuramente il suo posto ideale .

Anche qui , secondo me le potenzialità turistiche sono ancora tutte da sfruttare, perché dovendo fare un raffronto con le spiaggie più vicine a dove vivo, qua in Italia, se qui ci fosse una spiaggia come a Ponta Negra, o dintorni, si vedrebbero le persone accavallate una sopra alle altre,mentre là, questo turismo di massa sembra ancora mancare, nonostante la bellezza ambientale che c’è.

Pure il settore immobiliare mi sembra in forte espansione, avendo visto molti cantieri aperti, un po’ ovunque,segno di una notevole richiesta immobiliare.

Queste in sintesi le mie impressioni, poi chiaramente la cosa è soggettiva, perché dipende molto dalle proprie caratteristiche personali,la valutazione di alcuni fattori, ai quali taluno può dare più peso, e qualcun altro può darne meno.

Comunque penso che il Brasile sia un paese che valga la pena di essere conosciuto.


1 commento

  1. Enrico, condivido pienamente la tua analisi, il Nordeste, la parte più povera del Brasile, rispecchia il tuo commento. Se un giorno visiterai altre zone del Brasile, incontrerai una realtà differente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here