Traduzione dal portoghese: Italiano IT Português PT
Home alimentazione Come vivere in Brasile con 1000 euro al mese

Come vivere in Brasile con 1000 euro al mese

118
68
CONDIVIDI


Esiste una domanda repressa di persone che vorrebbero vivere in Brasile , anche solo per un periodo di sei mesi , ma che hanno una limitata disponibilità economica . Molti mi chiedono se possono vivere con 1000 euro al mese .

Solitamente la risposta è negativa soprattutto se ci riferiamo ad uno standard di vita europeo . Esistono infatti case che possono essere affittate a 250-300 euro al mese ma si trovano in località generalmente poco sicure ed hanno un livello di rifiniture pessimo .

Per questo motivo ho deciso di sperimentare una soluzione diversa :affittare un appartamento nel centro storico di Natal , ristrutturato a livello europeo . Trovandosi al centro non si ha necessità di noleggiare un’automobile e nei dintorni esistono numerosi ristoranti di buon livello dove si mangia a buffet a 5,5 R$ pranzo + succo di frutta .
L’idea è di offrire un pacchetto che consenta di vivere dignitosamente con 1000 euro al mese assumendo di vivere come turista e non come residente . Il motivo di questa scelta è che non si incorre in una serie di problemi burocratici e logistici cui va incontro il residente . Iniziando dal Plano di Saude , basta infatti acquistare assieme al biglietto aereo anche la relativa assicurazione sanitaria ed il gioco è fatto.
L’utilizzo di una carta prepagata consente di semplificare al massimo pagamenti e ritiro di contanti . L’appartamento oltre ad essere dotato di TV LCD 32 pollici con connessione cavo possiede anche Internet wifi consentendo di effettuare tutte le operazioni bancarie direttamente da casa .
Ebbene il suddetto appartamento esiste e può essere prenotato per un anno a 400 euro/mese . per sei mesi a 450 euro/mese o mensilmente a 500 euro/mese . I dettagli li trovate sul sito http://janeladopotengi.blogspot.com/.
Mangiando nei ristoranti indicati spendete circa 75 euro al mese , anche raddoppiando per comprare frutta , verdura e quant’ altro arrivate a 150 euro al mese che sommati ai 450 dell’affitto sono 600 euro . Ve ne restano ancora 400 per prendere l’omnibus e andare a mare , bere una birra gelata osservando il passeggio sul lungomare , …
CONDIVIDI

68 Commenti

  1. ciao e complimenti per il blog
    infatti molti vogliono trasferirsi in brasile per fare una vita da turista e permettersi ogni vizio
    e credo che 1000 euro siano forse anche pochi,
    per me sarebbe bello vivere in brasile con una vita semplice (anche meno viziosa di quella che posso permettermi qui in italia…)senza il bisogno di dover lavorare con i ritmi sempre piu' pesanti di lavoro e con la paura di poter perdere il lavoro…il brasile e il paese delle opportunita'…credo molto in questo paese …
    ciao e ancora complimenti per il tuo blog

  2. Ciao Antonio .

    Vengo spesso a visitare il tuo sito anche se non lascio commenti ( Sono Antonio quello dell'IRAQ costruttore in passato di centrali elettriche ricordi ..)
    Buona idea questa di affittare al centro , quando farò un salto a Natal senz'altro ti contatterò anche se il mio soggiorno non mi permetterà di stare un mese intero.

    Non ti faccio i complimenti per il blog perchè il Blog se li fa da solo , è ben fatto e molto seguito , indice di un equivocabile qualità Italiana che ci contraddistingue .

    BUONA DOMENICA …

  3. Caro Anonimo delle 16:33

    salti a delle conclusioni senza pensare .

    1) Il Pacchetto NON è destinato a che ha un reddito di 1000 euro al mese ma a chi VUOLE spendere solo 1000 euro al mese per la sua vacanza in Brasile .

    2) L'offerta è estremamente conveniente per chi conosce bene il Brasile .Tieni presente che il solo condomino , la TV via cavo ed internet pesano mensilmente 400R$ che sottratti all'affitto di 1000 R$( 450 euro ) al mese fanno 600 R$ effettivi.

    Ora l'appartamento in questione costa 150000 R$ e pertanto 600 R$ rappresentano il 4,8% del capitale che è il minimo che un immobile deve rendere . ( Qui al Nordeste la media è almeno il 7% per immobili residenziali )

    Adesso rispondi : tu lo affitteresti per quanto se fossi il proprietario . Ti pubblicherò solo se risponderai in modo non anonimo .

  4. 500 euro al mese,in un posto di mare in un paese meravigioso come il Brasile,non sono tanti,considerando che qui in Italia,si pagano anche 500 euro a settimana in un posto di mare…se potessi volerei a Natal…
    ma chissà…mai dire mai
    Buona settimana Maria

  5. Ciao, visito spesso questo blog, e tutti quelli che parlano del brasile in generale, mi, piacerebbe, riuscira a lasciare l'italia e trasferirmi, magari a Natal, io qui in italia, quando avevo il lavoro, guadagnavo circa 1000 euro, e riuscivo a viverci, e pagavo anche il mutuo dell appartamento,, io penso che si riesca a vivere a Natal anche con molto meno, visto che non serve pagare il riscaldamento, e l'abbigliamento, è ridotto ai minimi termini, ciabatte e bermuda.

  6. Caro Anonimo

    come ho detto altre volte , vivendo da turista tutto è possibile ma da residente le cose non sono come tu pensi .

    Non voglio ripetere sempre le stesse cose e pertanto provare per credere .

  7. In effetti un rendimento del 4,8% annuo è relativamente basso considerando che la popança rende almeno il 6,5% netto senza tanti grattacapi. Evidentemente si confida più nella rivalutazione immobiliare nel medio/lungo termine.
    Infine ritengo che un affitto di 400 euro/mese, quindi R$880, compreso condominio e magari acqua, sia molto molto a buon mercato, quindi più che onesto.
    saluti
    Marco

  8. Guarda,io sono di Porto Alegre (sud Brasile) e almeno qui si sta benissimo con 1000 euro pari (R$ 2.200,00) mi sa…le cose non costano così tanto,forse perchè non è una città turistica come Rio,Salvador,Natal…Sì è vero che non abbiamo tutte queste bellezze naturali,ma si sta bene lo stesso. Dicono che a Florianopolis è ancora meglio,è una città che si sta svilupando in fretta e sopratutto è molto afascinate,le persone sono più belle ed educate,il clima è quasi come in Italia,le spiagge sono fantastiche,la criminalità non è così grande come a Rio,Sao Paulo,Salvador,Recife…Beh!!! Insomma io preferisco il sud Brasile da vivere. Scusatemi il mio itaiano maccheronico. Hehehe.

    • Salve sarei molto interessato a venire a vivere li a porto alegre.
      da quello che leggo,con i sopracitati 1000€ è possibile vivere dignitosamente?
      Gli affiti quanto costano mensilmente di media?

  9. Ma se uno deve partire dall'Italia per andare al sud del Brasile e trovare lo stesso tipo di persone, la stessa architettura, la stessa natura, gli stessi ritmi di vita, lo stesso cemento e soprattutto lo stesso clima, io dico, ma allora perchè emigrare?
    Per motivi economici oppure per amore, forse?
    O forse per scappare da Berlusconi?!
    Ovviamente sto scherzando ma il tema delle motivazioni per emigrare in Brasile è invece importantissimo.
    Vedo e sento molti italiani emigrati che brontolano continuamente facendo sempre raffronti con il paesello di provenienza e recriminando per le cose più assurde.
    Allora mi chiedo perchè sono emigrati, chi glielo ha fatto fare, perchè non tornano indietro. Oppure si tratta solo del gusto di rompere?
    Ho un conoscente italiano che si è congedato 3 anni fa dall'esercito e, dovendo lasciare l'alloggio di servizio decurtando la pensione di 2100 euro al mese con l'affitto, ha pensato bene di sposarsi con una mia amica carioca e trasferirsi nel suo splendido appartamento di 300 mq. ad Ipanema.
    Tutto bene, tranne il fatto che si lamenta continuamente del cibo, della cucina differente, del vino che è caro, delle favelas, della delinquenza, delle autostrade che in Brasile mancano, dei gays, del caldo opprimente ecc.ecc.
    Forse ci sono persone che si innamorano del mito e del sentito dire sul Brasile ma non valutano con razionalità e concretezza il nuovo mondo che si troveranno ad affrontare. Pregi e difetti, basta conoscerli e metterli sui piatti della bilancia e poi vedere dove pende l'ago prima di decidere.
    saluti
    Marco

  10. anche a me piacerebbe vivere in brasile e magari trovare un lavoretto per mantenersi o aprire un ristorantino italiano dato che mi piace cucinare…che mi dite?è fattibile?io lo spero anche perchè ho perso le speranza di un italia migliore!

  11. Porto Alegre capitale di RS, io sono un impresario italiano mi trovo bebe qui a porto Alegre anche se per le istituzioni governative sono paticamente inestitenti , o precarie proprio circa 3 mesi fa un dirigente del banco del brasil banca federale si è appropiato di tutta la mia disponibiltà sulla carta di credito ho sporto denucia alla polizia civile ho incaricato 2 avvocati penali per risolere il problema tramite la giustistia alla data odierna nulla è cambiato . altra cosa prima di partire diffidate dalle assicurazioni italine tipo eurpeassience non danno nessuno servizio ho dovuto denuciare pure loro . ad esempio se ti senyi male ha la febbre loro ti mandano da un medico privato intanto gli devi dare 50.00 euro per farti la visita e li vuole in contanti e subito invece se tu vai ptresso una struttura privata con circa 13.00 real ti fanno la visita ti danno la ricetta per comprare le medicine quindi un consiglio diffidate dalle asaicurazioni italiane rubano solo i soldi e non ptrestano alcuno servizio tutto qello che ho scritto e vero ho tutte le prove denucie senza parole

  12. X Anonimo delle 15:56 di Porto Alegre.
    Sarebbe interessante sapere di più della tua esperienza imprenditoriale di emigrante italiano in Brasile. Di cosa ti occupi? Quali motivazioni ti hanno portato in Brasile? Da quanto tempo? Perchè hai scelto Porto Alegre? etc.etc.
    Non capisco perchè dici che "per le istituzioni governative sono paticamente inestitente o precario". Sei stato vittima di una truffa e, dopo 3 mesi, la giustizia non ti ha ancora dato ragione. OK ma chi ti dice che per un brasiliano sarebbe stato differente?
    C'è forse qualche altro episodio che ti ha portato a queste conclusioni?
    un saluto
    Marco

  13. x marcofalco
    ma lo sai che sei proprio stressante? ma quante c****o di domande fai? perché non ti fai gli affari tuoi? solo perché uno la pensa diversamente da te devi rompere cosí tanto? se l'anonimo ha detto quelle cose avrá avuto le sue ragioni, e non é obbligato a raccontarle in questa sede o a todo mundo. fatti una birra, rilassati e piantala di rompere!

  14. x marcofalco:
    "Ma se uno deve partire dall'Italia per andare al sud del Brasile e trovare lo stesso tipo di persone, la stessa architettura, la stessa natura, gli stessi ritmi di vita, lo stesso cemento e soprattutto lo stesso clima, io dico, ma allora perchè emigrare?" Dato lo spazio esiguo, ho risposto alla tua domande nel mio blog. Spero che Antonio non si offenda per questo 🙂

    x anonimo delle 22:17
    non voglio entrare in questa disputa, ma si potrebbe dire lo stesso di te. Lascia che marcofalco faccia tutte le domande che vuole, non le sta mica facendo a te. Ci sono cose ben peggiori nella vita, quindi prenditi una birra insieme a lui e rilassatevi insieme 🙂

    Um abraços a todos

  15. Vivo in Brasile dal 2002, sono un commercialista senior di roma, ho moglie, e ultima giglia Italiana di 10 anni, non si vive bene a natal, citta' abbandonata, sporca, non strutturata, disorganizzata, senza fogne, senza acqua potabile, con case di pessima qualita, con violenza gratuita, con prostituzione, come del resto in tutta la costa del Brasile, Fortaleza, salvador, Rio, recife, Cabralia etc. belle solo in cartolina, a.. copacabana sulla spiaggia il piccolo fiume che scorre, e' una fogna diretta nel mare.. non immaginate neanche quale e' il vero Brasile, solo nell'interno poca violenza, ma sempre 5000 volte superiore alla europa, inflazione vera 305 anno, cambio bassissimo, costo di vita caro, qualita' di vita, cultura, sanita', etc zero, popolo bellissimo, cortese, gentile Pobre Brasile

  16. Ciao Commercialista senior

    visto che ancora vivi in Brasile mi sapresti dire dove hai scelto di stare ?

    Per quanto riguarda poi Natal dove vivo da due anni ti chiedo ma dove abitavi ? Perchè da quello che racconti pare che ti sia vissuto in uno slum di Calcutta .

    Io abito a Barro Vermelho ed ho altre tre appartamenti tra Pontanegra ed il Centro : tutte hanno l'acqua potabile , tutti hanno il collegamento alla fogna , non il pozzo nero ( IL cosiddetto saneamento basico è sicuramente un problema per molte aree della città , ma considera che Natal quasi non esisteva 50 anni fa ed oggi conta 800 000 abitanti ) , gli appartamenti sono costruiti benissimo ( al contrario delle case popolari ma sottolineo popolari ) e pensa che due dei miei appartamenti sono localizzati in edifici di 23 e 28 anni fa !

    La violenza qui è a livelli ridicoli se paragonata alle altre metropoli brasiliane e comunque concentrata in specifiche aree .

    Cambio bassissimo concordo … ma cosa c'entra questo . E' l'euro che sta cadendo non il real che si valorizza.

    Inflazione alta è vero ma questo oltre ad essere un fenomeno mondiale ed è dovuto all'aumento di consumi di una economia in crescita . Se tu fossi un commerciante qui in Brasile non ti lamenteresti così .In più i rendimenti bancari sono i più alti al mondo e se tu avessi investito qui un poco dei tuoi euro al tempo giusto ( Sei in Brasile dal 2002 ) oggi vivresti di rendita .

    Saluti

  17. stefano ciao otto aprile se compro un appartamento da almeno 70000 euro avro la possibilita di prendere la residenza a natal?

  18. Ciao Stefano

    la residenza è una cosa ed il visto permanente un'altra . L'acquisto di un appartamento richiede solo avere il codice fiscale o CPF e ti consente di avere un tuo indirizzo di residenza in Brasile . Tuttavia sei sempre un turista . Se invece vuoi risiedere stabilmente devi richiedere il visto permanente che è tutta un'altra cosa .

  19. ciao ottoaprile mi chiamo cristiano sono sposato con una brasiliana sto prendendo il visto per vivere in brasile volevo sapere visto che devo vendere il mio appartamento come faccio a portare i soldi in brasile pagando meno tasse possibile ti ringrazio…..

  20. Ciao Cristiano

    questo non è un Blog che insegna a non pagare le tasse o pagarne il meno possibile per quello lascio la parola agli esperti di "offshore ":)

    A parte gli scherzi , una volta ottenuto il visto per matrimonio ed aperto un tuo conto corrente in Brasile DEVI trasferire i tuoi soldi dall'Italia per mezzo di un bonifico internazionale . Chiedi alla banca brasiliana il procedimento da adottare ed i dati di cui avrà bisogno . SE i soldi sono tanti ( oltre 100 000 euro ) negozia il valore del cambio euro/R$ .

    Saluti ed auguri

  21. ciao .. a chi vive in brasile .. io in italia faccio decorazioni e dipinti per pareti . collaboro con arredatori e architetti , io sto tentando una canale per fare qualcosa a salvador , che si fattibile un lavoro del genere.. o meglio tentare per aprirsi ..
    grazie le vostre opinioni sono piacevoli e interesssanti da leggere
    Arianna

  22. X Arianna,
    non ho ben capito in cosa consista il tuo lavoro, immagino che le tue decorazioni si rivolgano ad immobili residenziali. Considerando il boom dell'edilizia di tutti i livelli credo che a Salvador tu abbia buone possibilità.
    Ho conosciuto alcuni italiani che si sono mossi su qualcosa di simile: uno, dopo il classico tentativo andato male con una barraca de praia, da qualche anno ha messo su un'impresa edile con vari dipendenti rispolverando le sua ottime doti di pittore rifinito e puntuale (anche se un pò caro), un altro ha un ristorante ad Itapuà ma poco tempo fa mi ha detto di voler anche aprire un'attività di produzione e vendita di elementi decorativi per la casa in ceramica e terracotta, anche qui rispolverando le conoscenze da ex artigiano italiano, l'ultimo chiuderà a fine anno una storica azienda di falegnameria rifinitissima vicino Roma e, a giugno 2012, si trasferirà con moglie e figli a Salvador per avviare un'attività di disegno, produzione e vendita di accessori per la casa in legno e mobili di qualità sulla estrada do coco.
    I canali e le buone amicizie aiutano ma il più grosso investimento devi farlo su te stessa e le tue capacità.
    boa sorte
    Marco

  23. venite a vivere con 1000 euro in brasile!!!
    sono convinto che dopo 1 mese rientrate di corsa in italia…inziate a pagare un plano de saude perche il sus servizio sanitario brasiliano non funziona quindi devi pagare perche se nel caso hai veramente bisogno e non hai soldi muori!!! secondo punto la sicurezza tutti i giorni ci sono assalti non ce sicurezza terzo punto le cose costano tantissimo in italia mi compreo un 32 pollici con 299 euro in brasile una telivisione mediocre mi costa il doppio..poi appartamenti con condominio elevatissimo delle volte il canone condominiale e piu alto dell affitto, questo perche ci deve essere la sicrezza di un portiere 24 ore.. adseeo facciamo 2 conti 1000 euro uguale a 2200 reais adesso tolgo per 2 persone di 30 anni e un bambino di 5 anni plano de saude medio 500 reais scuola per il bambino 500 al mese affitto 500 reais appartamento piu 300 di condominio le bollette ecc… come si fa a viverte a meno che non andate al nord est vi private di tutto e a vostro rischio e pericolo vi accontentate!!! buona fortuna!!! ps io vivo in brasile evi assicuro che con 2200 reais non ce la faccio e non mangio nei ristoranti ne faccio vita di lusso!!! solo il basico!!!

  24. Caro Anonimo

    ecco perchè la mia proposta è un affare : hai letto il post ? Io offrivo per 500 euro al mese un appartamento arredato all'europea , con il TV 32 pollici che tu giustamente sai che costa tanto già incluso , abbonamento TV con 50 canali , internet wifi , energia elettrica e gas e CONDOMINIO : tutto incluso . Ho dimenticato qualcosa ? Si : aria condizionata in camera da letto , cucina completa con grande frigo e cucina 4 fuochi con forno . Appartamento con sicurezza 24 ore , posto auto , vista mare ed al centro città .
    Lo so che non ci credi … ma grazie a Dio c'è chi ci crede ed invece di scrivere commenti mi ha chiamato e lo ha prenotato ! Grazie a tutti .

  25. Ciao ottoaprile, mi kiamo Isa ho 47 anni sposata cn Marco e ho una bambina di 10 anni ke si kiama Chiara e vivo a Sassari.Ho scoxto da poco questo blog e ti faccio i complimenti e' veramente interessante e ti aiuta a capire la realta' del Brasile cn i suoi pro e contro.Premetto ke lavoro come postina e dopo 25 anni di lavoro il mio stipendio netto e' di 1180 euro, mio marito ne percepisce 1000.Togli spese di mutuo e varie, anke andare a mangiare la pizza diventa un problema.Ma nn e' questo ke mi preoccupa quanto l'assenza totale di qualita' nella nostra vita,cadenzata da stress e stankezza.Ki ne risente maggiormente e' mia figlia ke nn puo' vivere i genitori al meglio…in un Italia ke e' sempre piu'allo sbando.In Brasile la sanita' e la scuola se nn private nn sn buone, invece in Italia sn ottime soprattutto cn i tagli ke lo stato effettua in continuazione.La politica e' corrotta,in Italia vi GARANTISCO neanke un po'!!!!!!!!Domanda finale,si potrebbe pensare a una qualita' di vita migliore in Brasile cn 200000 euro e fam al seguito? NON RICCHEZZA MA QUALITA' DI VITA.

  26. Carissimo Antonio ho bisogno di in aiuto io e il mio ragazzo vorremmo partire per il brasile a natal o in un paese piu sicuro possibile sapendo pultroppo della grande criminalita tra un mese saremo entrambi senza lavoro e in Italia non vogliamo restarci piu.Lui e diplomato come perito elettro teccnico io non o nulla apparte la voglia di fare come ci dovremmo comportare ?

  27. Ciao Teresa

    nelle condizioni in cui ti trovi tu ed il tuo ragazzo il Brasile è l'ultimo posto dove andare .Se proprio vuoi emigrare ti conviene restare in ambito europeo dove avrai meno problemi burocratici e logistici da affrontare .

  28. ciao antonio sono albert e sono 3anni che penso a trasferirmi in brasile (c sono stato in vacanza)ho 1rendita mensile di 900euri che in italia anche con la casa di propieta ti permettono il minimo indispensabile(parlo dell emilia romagna.tu dici che in brasile si campa con questi 900euri?fino al 2005 alcuni amici che stanno la mi dicevano che era possibile nel 2012dicono impossibile.mi hanno distrutto il sogno.e adesso che faccio?

  29. Ciao Alberto

    mio figlio vive a Bologna ed effettivamente con questa somma si vive discretamente da soli . Rispetto al 2005 , vuoi per il cambio , vuoi per l'inflazione le cose sono effettivamente peggiorate , ma tu che vieni qui da turista lo saprai bene . Comunque l'offerta del post è ancora valida : pertanto un test di tre mesi lo potresti fare .

  30. Caro Alberto,
    i tuoi amici non ti hanno distrutto il sogno, ti hanno solo detto la verità. Con 2000 real al mese oggi in Brasile probabilmente fai meno che con 900 euro a Bologna.
    Certo però che avere una rendita vitalizia di 900 euro puà essere una buona base di partenza volendo.
    Che ne diresti di lavorare per arrotondarla? Certo prima bisogna aver chiaro il Brasile dove, quando, perchè, a fare cosa … ed avere almeno un minimo di capitale per partire.
    Vivere di rendita è diventato un lusso per pochissimi.
    Marco

  31. Ciao a tutti, sto x andare a Florianopolis… Non ho problemi economici, ma cerco qualità di vita… Sapete dirmi mediamente x stare bene in € quanto ci vuole al mese? E se si sta realmente bene? Grazie!

    • caro Luigi,
      molto probabilmente io sarò tra quei folli che andrà in Brasile per 1000 euri al mese perchè quello è l'importo della borsa di dottorato.
      Io conosco bene lo stato di Santa Catarina perchè ho iniziato ad andarci nel 2005 per motivi di studio (all'epoca in Balneario Camboriu). A novembre ero di nuovo in Brasile e posso dirti che io ho speso 1000 euro (affitto escluso perchè ero ospite), ma non mi sono fatto mancare niente. Io penso che con 1500 euro tu possa fare una bella vacanza. Comunque Floripa è meravigliosa e ci sono pure locasli di alto livello come anche in Balneario Camboriu.(http://www.youtube.com/watch?v=HdkNR_QG1s4)
      Qualora tu abbia bisogno di assistenza medica ti consiglio di andare solo a pagamento. l'UNIMED è un ottimo ospedale.

  32. Luigi: Grazie mille anonimo, sei stato molto esaustivo! Io il 15 Novembre parto x 1 mese… Poi se c'è possibilità di investimenti credo che ci rimango… L'Italia offre ben poco! Saluti

  33. Salve a tutti sono un ragazzo di 40 anni fra poco parto per il brasile più precisamente per bhaia a ilheus ho preso una pousada in gestione per un anno poi dopo posso decidere se riscattarla oppure no….
    per ora parto solo io con mio padre che farebbe un po da responsabile poi se le cose vanno per il verso giusto dovrei trasferire tuta la famiglia…moglie e due bimbe… visto che in italia gestire un locale come ho io bar focacceria colazioni spuntini veloci e diventato insostenibile per la pressione fiscale quindi sto prendendo un po notizie a destra sinistra e se ne sentono di tutte e di più…..ecco volevo saper un po qualcosa di più da qualcono che ha visitato o soggiornato nello stato di bahia…un po in generale…..GRAZIE

    • Ciao

      se hai scelto Ilheus è perchè evidentemente la conosci . Il fatto di aver poi preso la gestione per un anno con la possibilità di riscatto lascia pensare che hai anche il visto permanente . Perchè non siete più specifici quando fate le domande ?

  34. no purtroppo non lo conosco di persona ho contatti giu che mi tengono informato e ora a marzo vado per fare tutte le cose burocratiche…società..banche etc..etc…da quello che sento sembrerebbe che a livello di turismo e in piena espansione e come zona diciamo che e tranquilla…almeno per sentito dire…cmq si ho un visto permanante perché investitore e visto che mi e' stato proposto dal consolato questa opzione ne ho approfitatto e provo per un anno poi se va guardero' sul da farsi…
    UN TUO PARERE PERSONALE?? GRAZIE….

  35. secondo me prima di accettare avresti dovuto passarci un po di tempo a ilheus e in bahia…spero tu vada giu gia conoscendo le "problematiche" brasiliane ( e il portoghese..) boa sorte! miki

  36. problematiche a livello burocratico??
    spiegati meglio grazie….
    per quanto riguarda il portoghese..qualcosa so poi non e' quello lo scoglio più grosso secondo me…

  37. le problematiche sono in italia che si muore di fame e nonostante che il brasile ha i suoi lati negativi offre possibilità a chi ne ha voglia e a chi puo fare il problema e qui che se rimaniamo qui e sei senza lavoro con famiglia e spese caro mio sei OUT..

    • Ciao Anonimo

      non vorrei che si creassero falsi miti . Anche in Brasile se non hai un capitale iniziale sei completamente OUT . Molti amici italiani che mi scrivono purtroppo non hanno nemmeno i soldi per investire in una impresa che gli garantirebbe oltre al visto permanente anche una attività per sopravvivere .

  38. ma poi dici che il non sapere il portoghese non sia lo scoglio piú grosso secondo me é il principale visto che lavorerai quasi esclusivamente con brasiliani e che se li avrai i tuoi funzionari saranno brasiliani per non parlare di fornitori,commercialista eccetera

  39. giusto ottoaprile posso ritenermi fortunato per quanto riguarda quello…parole sante devo solo sperare e sembrerebbe di si perché sto monitorando la pousada da luglio"che continui a lavorare" ed sta lavorando alla grande per il capitale iniziale non molto ma c'e' l'unico grosso scoglio e' che parto senza famiglia e ho due figlie e una compagna che per ora lascio in italia
    avv. brasiliano che parla italiano…commercialista parla anche l italiano…ecco i fornitori saranno un problema ma di certo non sara quello a dissuadermi anche perché ripeto con tutto rispetto per come dice ottoaprile non ha possibilità di lavorare in brasile PURTROPPO IO AMO L'ITALIA MA LA STANNO PORTANDO AL DEFAULT COMPLETO E FACCIAMO LA FINE DELLA RANA BOLLITA…..

  40. ascoltami carissimo amico ! tu devi andare a rilevare una pousada e non sei mai andato a vederla? ma stiamo scherzando? sei stato in brasile quante volte e per quanto tempo? un consiglio passaci da turiista un anno (3 mesi più tre) per valutare bene la situazione , e dopo magari le tue idee saranno un po più chiare…

  41. Ma tu vivi in brasile?
    Ormai i giochi son fatti un anno fa presto a passare due se va bene e poi vedremmo
    Se t va puoi sempre venire a trovarmi grazie del consiglio la cosa da valutare e in talia che
    Siamo alla frutta caro mio e se non hai un lavoro come dicono dalle nostre parti
    TE MEI DE FAMA……VALUTA BENE QUESTO PIU CHE ALRO….

    • Penso che se anche in italia si sia alla fame le tue scelte sono state un po' troppo avventate, non conosci il posto, non conosci il tipo della tua clientela, non conosci la lingua e ti assicuro che lavorare con i brasiliani non è che sia facilissimo. Capisco che le tue scelte siano state accelerate dal fatto che l'italia sia arrivata alla frutta ma forse era meglio conoscere prima molti altri dettagli…
      L'unica cosa che ti posso dire è augurarti in bocca al lupo!
      Filippo

  42. ciao oliviero,con la mia famiglia a novembre mi trasferiro' vicino campinas perche' finalmente ho trovato lavoro con l'aiuto di mia cugina che vive da anni a pochi chilometri.se posso vorrei chiederti un informazione,dovrei trasferire in questo periodo circa 15.000 euro, anche un po' alla volta.mi sapresti dire quale e' il metodo migliore per avere poche spese,valuta,ecc?
    grazie.
    spero di conoscerti l'anno prossimo,
    abbiamo intenzione di rivedere natal!
    grazie ancora. massimo

    • Ciao Massimo

      il metodo migliore è senza dubbio quello di portare i soldi con te quando verrai con la tua famiglia a Novembre . Considerando che puoi portare in Brasile, senza necessità di dichiarare, valuta straniera equivalente a R$ 10 000 ( Poco più di 3000 euro al cambio attuale ) a testa il gioco è fatto . Gli euro restanti puoi prelevarli comodamente con la carta di credito via via che ti serviranno . Fare dei piccoli bonifici è improponibile per i costi .

    • Infatti concordo al 100% con quanto detto da Antonio, questo è il miglior metodo possibile e meno dispendioso! Io ne ho portati molti di più di 3.000 euro in tasca, a mio rischio e pericolo, ma tutto è andato bene per fortuna ma se vuoi stare tranquillo non prendere esempio da me!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here