Home alimentazione Come vivere in Brasile con 1000 euro al mese

Come vivere in Brasile con 1000 euro al mese

68


Esiste una domanda repressa di persone che vorrebbero vivere in Brasile , anche solo per un periodo di sei mesi , ma che hanno una limitata disponibilità economica . Molti mi chiedono se possono vivere con 1000 euro al mese .

Solitamente la risposta è negativa soprattutto se ci riferiamo ad uno standard di vita europeo . Esistono infatti case che possono essere affittate a 250-300 euro al mese ma si trovano in località generalmente poco sicure ed hanno un livello di rifiniture pessimo .

Per questo motivo ho deciso di sperimentare una soluzione diversa :affittare un appartamento nel centro storico di Natal , ristrutturato a livello europeo . Trovandosi al centro non si ha necessità di noleggiare un’automobile e nei dintorni esistono numerosi ristoranti di buon livello dove si mangia a buffet a 5,5 R$ pranzo + succo di frutta .
L’idea è di offrire un pacchetto che consenta di vivere dignitosamente con 1000 euro al mese assumendo di vivere come turista e non come residente . Il motivo di questa scelta è che non si incorre in una serie di problemi burocratici e logistici cui va incontro il residente . Iniziando dal Plano di Saude , basta infatti acquistare assieme al biglietto aereo anche la relativa assicurazione sanitaria ed il gioco è fatto.
L’utilizzo di una carta prepagata consente di semplificare al massimo pagamenti e ritiro di contanti . L’appartamento oltre ad essere dotato di TV LCD 32 pollici con connessione cavo possiede anche Internet wifi consentendo di effettuare tutte le operazioni bancarie direttamente da casa .
Ebbene il suddetto appartamento esiste e può essere prenotato per un anno a 400 euro/mese . per sei mesi a 450 euro/mese o mensilmente a 500 euro/mese . I dettagli li trovate sul sito http://janeladopotengi.blogspot.com/.
Mangiando nei ristoranti indicati spendete circa 75 euro al mese , anche raddoppiando per comprare frutta , verdura e quant’ altro arrivate a 150 euro al mese che sommati ai 450 dell’affitto sono 600 euro . Ve ne restano ancora 400 per prendere l’omnibus e andare a mare , bere una birra gelata osservando il passeggio sul lungomare , …

68 Commenti

  1. ciao .. a chi vive in brasile .. io in italia faccio decorazioni e dipinti per pareti . collaboro con arredatori e architetti , io sto tentando una canale per fare qualcosa a salvador , che si fattibile un lavoro del genere.. o meglio tentare per aprirsi ..
    grazie le vostre opinioni sono piacevoli e interesssanti da leggere
    Arianna

  2. Ciao Cristiano

    questo non è un Blog che insegna a non pagare le tasse o pagarne il meno possibile per quello lascio la parola agli esperti di "offshore ":)

    A parte gli scherzi , una volta ottenuto il visto per matrimonio ed aperto un tuo conto corrente in Brasile DEVI trasferire i tuoi soldi dall'Italia per mezzo di un bonifico internazionale . Chiedi alla banca brasiliana il procedimento da adottare ed i dati di cui avrà bisogno . SE i soldi sono tanti ( oltre 100 000 euro ) negozia il valore del cambio euro/R$ .

    Saluti ed auguri

  3. ciao ottoaprile mi chiamo cristiano sono sposato con una brasiliana sto prendendo il visto per vivere in brasile volevo sapere visto che devo vendere il mio appartamento come faccio a portare i soldi in brasile pagando meno tasse possibile ti ringrazio…..

  4. Ciao Stefano

    la residenza è una cosa ed il visto permanente un'altra . L'acquisto di un appartamento richiede solo avere il codice fiscale o CPF e ti consente di avere un tuo indirizzo di residenza in Brasile . Tuttavia sei sempre un turista . Se invece vuoi risiedere stabilmente devi richiedere il visto permanente che è tutta un'altra cosa .

  5. stefano ciao otto aprile se compro un appartamento da almeno 70000 euro avro la possibilita di prendere la residenza a natal?

  6. Ciao Commercialista senior

    visto che ancora vivi in Brasile mi sapresti dire dove hai scelto di stare ?

    Per quanto riguarda poi Natal dove vivo da due anni ti chiedo ma dove abitavi ? Perchè da quello che racconti pare che ti sia vissuto in uno slum di Calcutta .

    Io abito a Barro Vermelho ed ho altre tre appartamenti tra Pontanegra ed il Centro : tutte hanno l'acqua potabile , tutti hanno il collegamento alla fogna , non il pozzo nero ( IL cosiddetto saneamento basico è sicuramente un problema per molte aree della città , ma considera che Natal quasi non esisteva 50 anni fa ed oggi conta 800 000 abitanti ) , gli appartamenti sono costruiti benissimo ( al contrario delle case popolari ma sottolineo popolari ) e pensa che due dei miei appartamenti sono localizzati in edifici di 23 e 28 anni fa !

    La violenza qui è a livelli ridicoli se paragonata alle altre metropoli brasiliane e comunque concentrata in specifiche aree .

    Cambio bassissimo concordo … ma cosa c'entra questo . E' l'euro che sta cadendo non il real che si valorizza.

    Inflazione alta è vero ma questo oltre ad essere un fenomeno mondiale ed è dovuto all'aumento di consumi di una economia in crescita . Se tu fossi un commerciante qui in Brasile non ti lamenteresti così .In più i rendimenti bancari sono i più alti al mondo e se tu avessi investito qui un poco dei tuoi euro al tempo giusto ( Sei in Brasile dal 2002 ) oggi vivresti di rendita .

    Saluti

  7. Vivo in Brasile dal 2002, sono un commercialista senior di roma, ho moglie, e ultima giglia Italiana di 10 anni, non si vive bene a natal, citta' abbandonata, sporca, non strutturata, disorganizzata, senza fogne, senza acqua potabile, con case di pessima qualita, con violenza gratuita, con prostituzione, come del resto in tutta la costa del Brasile, Fortaleza, salvador, Rio, recife, Cabralia etc. belle solo in cartolina, a.. copacabana sulla spiaggia il piccolo fiume che scorre, e' una fogna diretta nel mare.. non immaginate neanche quale e' il vero Brasile, solo nell'interno poca violenza, ma sempre 5000 volte superiore alla europa, inflazione vera 305 anno, cambio bassissimo, costo di vita caro, qualita' di vita, cultura, sanita', etc zero, popolo bellissimo, cortese, gentile Pobre Brasile

  8. x marcofalco:
    "Ma se uno deve partire dall'Italia per andare al sud del Brasile e trovare lo stesso tipo di persone, la stessa architettura, la stessa natura, gli stessi ritmi di vita, lo stesso cemento e soprattutto lo stesso clima, io dico, ma allora perchè emigrare?" Dato lo spazio esiguo, ho risposto alla tua domande nel mio blog. Spero che Antonio non si offenda per questo 🙂

    x anonimo delle 22:17
    non voglio entrare in questa disputa, ma si potrebbe dire lo stesso di te. Lascia che marcofalco faccia tutte le domande che vuole, non le sta mica facendo a te. Ci sono cose ben peggiori nella vita, quindi prenditi una birra insieme a lui e rilassatevi insieme 🙂

    Um abraços a todos

  9. x marcofalco
    ma lo sai che sei proprio stressante? ma quante c****o di domande fai? perché non ti fai gli affari tuoi? solo perché uno la pensa diversamente da te devi rompere cosí tanto? se l'anonimo ha detto quelle cose avrá avuto le sue ragioni, e non é obbligato a raccontarle in questa sede o a todo mundo. fatti una birra, rilassati e piantala di rompere!

  10. X Anonimo delle 15:56 di Porto Alegre.
    Sarebbe interessante sapere di più della tua esperienza imprenditoriale di emigrante italiano in Brasile. Di cosa ti occupi? Quali motivazioni ti hanno portato in Brasile? Da quanto tempo? Perchè hai scelto Porto Alegre? etc.etc.
    Non capisco perchè dici che "per le istituzioni governative sono paticamente inestitente o precario". Sei stato vittima di una truffa e, dopo 3 mesi, la giustizia non ti ha ancora dato ragione. OK ma chi ti dice che per un brasiliano sarebbe stato differente?
    C'è forse qualche altro episodio che ti ha portato a queste conclusioni?
    un saluto
    Marco

  11. Porto Alegre capitale di RS, io sono un impresario italiano mi trovo bebe qui a porto Alegre anche se per le istituzioni governative sono paticamente inestitenti , o precarie proprio circa 3 mesi fa un dirigente del banco del brasil banca federale si è appropiato di tutta la mia disponibiltà sulla carta di credito ho sporto denucia alla polizia civile ho incaricato 2 avvocati penali per risolere il problema tramite la giustistia alla data odierna nulla è cambiato . altra cosa prima di partire diffidate dalle assicurazioni italine tipo eurpeassience non danno nessuno servizio ho dovuto denuciare pure loro . ad esempio se ti senyi male ha la febbre loro ti mandano da un medico privato intanto gli devi dare 50.00 euro per farti la visita e li vuole in contanti e subito invece se tu vai ptresso una struttura privata con circa 13.00 real ti fanno la visita ti danno la ricetta per comprare le medicine quindi un consiglio diffidate dalle asaicurazioni italiane rubano solo i soldi e non ptrestano alcuno servizio tutto qello che ho scritto e vero ho tutte le prove denucie senza parole

  12. anche a me piacerebbe vivere in brasile e magari trovare un lavoretto per mantenersi o aprire un ristorantino italiano dato che mi piace cucinare…che mi dite?è fattibile?io lo spero anche perchè ho perso le speranza di un italia migliore!

  13. Ma se uno deve partire dall'Italia per andare al sud del Brasile e trovare lo stesso tipo di persone, la stessa architettura, la stessa natura, gli stessi ritmi di vita, lo stesso cemento e soprattutto lo stesso clima, io dico, ma allora perchè emigrare?
    Per motivi economici oppure per amore, forse?
    O forse per scappare da Berlusconi?!
    Ovviamente sto scherzando ma il tema delle motivazioni per emigrare in Brasile è invece importantissimo.
    Vedo e sento molti italiani emigrati che brontolano continuamente facendo sempre raffronti con il paesello di provenienza e recriminando per le cose più assurde.
    Allora mi chiedo perchè sono emigrati, chi glielo ha fatto fare, perchè non tornano indietro. Oppure si tratta solo del gusto di rompere?
    Ho un conoscente italiano che si è congedato 3 anni fa dall'esercito e, dovendo lasciare l'alloggio di servizio decurtando la pensione di 2100 euro al mese con l'affitto, ha pensato bene di sposarsi con una mia amica carioca e trasferirsi nel suo splendido appartamento di 300 mq. ad Ipanema.
    Tutto bene, tranne il fatto che si lamenta continuamente del cibo, della cucina differente, del vino che è caro, delle favelas, della delinquenza, delle autostrade che in Brasile mancano, dei gays, del caldo opprimente ecc.ecc.
    Forse ci sono persone che si innamorano del mito e del sentito dire sul Brasile ma non valutano con razionalità e concretezza il nuovo mondo che si troveranno ad affrontare. Pregi e difetti, basta conoscerli e metterli sui piatti della bilancia e poi vedere dove pende l'ago prima di decidere.
    saluti
    Marco

  14. Guarda,io sono di Porto Alegre (sud Brasile) e almeno qui si sta benissimo con 1000 euro pari (R$ 2.200,00) mi sa…le cose non costano così tanto,forse perchè non è una città turistica come Rio,Salvador,Natal…Sì è vero che non abbiamo tutte queste bellezze naturali,ma si sta bene lo stesso. Dicono che a Florianopolis è ancora meglio,è una città che si sta svilupando in fretta e sopratutto è molto afascinate,le persone sono più belle ed educate,il clima è quasi come in Italia,le spiagge sono fantastiche,la criminalità non è così grande come a Rio,Sao Paulo,Salvador,Recife…Beh!!! Insomma io preferisco il sud Brasile da vivere. Scusatemi il mio itaiano maccheronico. Hehehe.

    • Salve sarei molto interessato a venire a vivere li a porto alegre.
      da quello che leggo,con i sopracitati 1000€ è possibile vivere dignitosamente?
      Gli affiti quanto costano mensilmente di media?

  15. In effetti un rendimento del 4,8% annuo è relativamente basso considerando che la popança rende almeno il 6,5% netto senza tanti grattacapi. Evidentemente si confida più nella rivalutazione immobiliare nel medio/lungo termine.
    Infine ritengo che un affitto di 400 euro/mese, quindi R$880, compreso condominio e magari acqua, sia molto molto a buon mercato, quindi più che onesto.
    saluti
    Marco

  16. Caro Anonimo

    come ho detto altre volte , vivendo da turista tutto è possibile ma da residente le cose non sono come tu pensi .

    Non voglio ripetere sempre le stesse cose e pertanto provare per credere .

  17. Ciao, visito spesso questo blog, e tutti quelli che parlano del brasile in generale, mi, piacerebbe, riuscira a lasciare l'italia e trasferirmi, magari a Natal, io qui in italia, quando avevo il lavoro, guadagnavo circa 1000 euro, e riuscivo a viverci, e pagavo anche il mutuo dell appartamento,, io penso che si riesca a vivere a Natal anche con molto meno, visto che non serve pagare il riscaldamento, e l'abbigliamento, è ridotto ai minimi termini, ciabatte e bermuda.

  18. 500 euro al mese,in un posto di mare in un paese meravigioso come il Brasile,non sono tanti,considerando che qui in Italia,si pagano anche 500 euro a settimana in un posto di mare…se potessi volerei a Natal…
    ma chissà…mai dire mai
    Buona settimana Maria

  19. Caro Anonimo delle 16:33

    salti a delle conclusioni senza pensare .

    1) Il Pacchetto NON è destinato a che ha un reddito di 1000 euro al mese ma a chi VUOLE spendere solo 1000 euro al mese per la sua vacanza in Brasile .

    2) L'offerta è estremamente conveniente per chi conosce bene il Brasile .Tieni presente che il solo condomino , la TV via cavo ed internet pesano mensilmente 400R$ che sottratti all'affitto di 1000 R$( 450 euro ) al mese fanno 600 R$ effettivi.

    Ora l'appartamento in questione costa 150000 R$ e pertanto 600 R$ rappresentano il 4,8% del capitale che è il minimo che un immobile deve rendere . ( Qui al Nordeste la media è almeno il 7% per immobili residenziali )

    Adesso rispondi : tu lo affitteresti per quanto se fossi il proprietario . Ti pubblicherò solo se risponderai in modo non anonimo .

  20. Ciao Antonio .

    Vengo spesso a visitare il tuo sito anche se non lascio commenti ( Sono Antonio quello dell'IRAQ costruttore in passato di centrali elettriche ricordi ..)
    Buona idea questa di affittare al centro , quando farò un salto a Natal senz'altro ti contatterò anche se il mio soggiorno non mi permetterà di stare un mese intero.

    Non ti faccio i complimenti per il blog perchè il Blog se li fa da solo , è ben fatto e molto seguito , indice di un equivocabile qualità Italiana che ci contraddistingue .

    BUONA DOMENICA …

  21. ciao e complimenti per il blog
    infatti molti vogliono trasferirsi in brasile per fare una vita da turista e permettersi ogni vizio
    e credo che 1000 euro siano forse anche pochi,
    per me sarebbe bello vivere in brasile con una vita semplice (anche meno viziosa di quella che posso permettermi qui in italia…)senza il bisogno di dover lavorare con i ritmi sempre piu' pesanti di lavoro e con la paura di poter perdere il lavoro…il brasile e il paese delle opportunita'…credo molto in questo paese …
    ciao e ancora complimenti per il tuo blog

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here