Home News Il lucro del Santander cresce del 31% in Brasile

Il lucro del Santander cresce del 31% in Brasile

15
1
CONDIVIDI


Che il Brasile fosse l’Eldorado delle Banche lo si sapeva già ed i risultati del Banco Santander sono li a ricordarcelo .

Quest’ anno infatti la Banca ha ridotto i suoi guadagni a livello mondiale del’8,5% fermandosi a “soli ” 11,3 miliardi di dollari ma in America Latina al contrario c’è stata una crescita del 25% con un picco in Brasile del 31% .
Tanto per avere un termine di paragone il lucro generato in Brasile nel 2010 rappresenta il 25% del totale del Santander contro il 15% generato in Spagna. Lo scorso anno la Spagna rappresentava il 26% mentre il Brasile il 20% .

CONDIVIDI

1 commento

  1. Questo perchè le banche in Brasile possono beneficiare di una larga "forbice" tra i tassi attivi e passivi e stanno collocando sul mercato dei conti cosiddetti "a pacchetto" (pacotes o cestas de serviços) con tariffe mensili che arrivano anche a diverse decine di R$, quindi molto care. In Italia queste tipologie di conti hanno costi inferiori che oscillano tra i 2 e gli 8 euro al mese in base al numero di servizi inclusi. In Europa i costi si riducono ancora di più. Insomma possiamo dire che la concorrenza tra banche in Brasile ancora non ha portato grossi vantaggi per gli utenti in termini di costi anche se a volte i servizi prestati sono più efficienti che all'estero. La crescente domanda del mercato per ora sta solo ingrassando i conti economici delle banche (e i conti correnti dei banchieri amici dei politici). La scorsa settimana per un TED fatto il Banco do Brasil mi ha addebitato ben R$13,50 di spese! Vale la pena dire però che in Brasile tutte le banche sono obbligate a mettere a disposizione della clientela una "cesta de serviços basicos" completamente gratuiti. Per chi non avesse particolari esigenze di servizi (come blocchetto assegni o elevato numero di operazioni mensili) può chiedere, in sede di apertura del conto, di aderire a questa tipologia di prodotti gratuiti.
    abraços
    Marco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here