Home costo della vita Dilettanti allo sbaraglio ?

Dilettanti allo sbaraglio ?

8
11
CONDIVIDI


Ma dove sono adesso tutti i maghi della finanza che per mesi mi hanno accusato di essere un dilettante perchè avevo previsto un cambio euro/real in discesa ?

Una volta terminato l’effetto speculativo Giappone che aveva indotto molti , ma non il sottoscritto , a predire un cambio a 3 , si è tornati con i piedi per terra anzi nella polvere .Nel frattempo la SELIC è aumentata dall’11,75% al 12,25% con ulteriore tendenza all’aumento entro fine 2011 .
Risultato : coloro che hanno avuto fiducia ed hanno investito subito senza aspettare la risalita dell’euro stanno guadagnando … gli altri rischiano addirittura di perdere i loro risparmi in euro se la Grecia dichiarerà default .
Ed il prossimo anno , con l’inflazione che si stabilizzerà e sicuramente diminuirà, il tasso reale aumenterà ulteriormente anche per chi ha scelto di vivere in Brasile . Nel frattempo la crisi in Europa si acuirà ulteriormente a meno che non scoppi definitivamente il bubbone greco e scatti l’effetto domino con conseguenze devastanti . Mi auguro fortemente che ciò non accada soprattutto per le nostre pensioni.

11 Commenti

  1. Sembrerebbe che ieri il ministro dell'economia brasiliano abbia previsto una possibile svalutazione del real per il foturo per favorire le esportazioni. Mi informero' meglio. La notizia mi e' arrivata da mio cognato, avvocato brasiliano nel settore economico……..speriamo bene.

  2. Caro Anonimo

    scusa ma questo commento mi fa tenerezza . Sappiamo tutti che il Ministro Mantega ha messo in atto da tempo innumerevoli meccanismi per ridurre la rivalutazione del real … e ci è riuscito in parte perchè altrimenti il cambio sarebbe da tempo a 2 o forse meno .

    Il fatto è che l'euro nel frattempo si è " ammalato " di debito e pertanto il rapporto di cambio ne risente .

  3. In effetti bisogna ammettere che, ancora una volta, avevi ragione Antonio e, purtroppo, le quotazioni dei CDS brasiliani raffrontata con quella USA e dei vari PIIGS non lasciano presagire nulla di buono per il futuro. Senza considerare poi gli altri fondamentali economici.
    Io stesso devo fare una transferencia importante la prossima settimana per la mia empresa e non so se valga la pena temporeggiare.
    D'altro canto credo che l'unico mezzo eventualmente a disposizione di Mantega per svalutare il Real e sostenere le esportazioni sia quello di immettere sul mercato iniezioni di valuta tramite il Banco Central, ma con quali ripercussioni sull'inflazione? Mi sembra poco probabile ergo sarà ancora il "mercato" e le sue leggi a farla da padrone.
    E il mercato mi sembra che sia ancora tutto a sfavore dell'euro purtroppo.
    Ci potrà essere qualche estemporaneo rimbalzo in concomitanza di alcuni episodi ma, probabilmente, conviene ancora cambiare oggi a 2,27 piuttosto che a 2,10 domani, o no?
    abraços
    Marcofalco

  4. per Marco …. scusa se mi permetto ma ti rispondo io al posto di Anto …SIIIII!!!!
    In Euro … zone….. prima di dicembre salta tutto … questa volta ne vedremo delle belle o….. delle brutte. Andrè

  5. Mahh… ci sono già abbastanza terroristi economici in giro, e vedo che anche su questo bolg non mancano, io spero che il real non arrivi a livelli troppo alti, atrimenti credo che veramente gli investitori piccoli o grandi che siano e soprattuto il turismo, ne risentiranno in modo pesante, forse … e dico forse questo agevola solo chi è già in brasile e ha investito anni fà. Parliamoci chiaro … prendiamo ad esempio Natal…!! Perchè molti vanno lì in vacanza? per il mare? credo proprio di nò se siamo sinceri il mare a natal non è un gran chè,..anzi!!?!?! per la bellezza del paesaggio? men che meno Natal di certo non ha un paesaggio eccezzionale tanto meno la bellezza della natura. E allora la risposta è sempre la stessa… "Donne" ma se questo è il motivo, solo con quello che costa il viaggio si possono fare vacanze eccezzionali nei paesi dell'est dove ci sono "f" che non hanno nulla da invidiare alle brasiliane… anzi!!! parola di chi ci è stato! comunque questo blog mi piace e oliviero è sicuramente un'ottima persona, ma spero che nelle sue previsioni dell'europa si sbagli, per il bene di tante famiglie che con sacrifici hanno risparmiato qualcosa. Ciao auguri e complimenti per il blog.

  6. Caro Anonimo

    la tua diagnosi è … come dire " eccezziunale veramente " come diceva Abbatantuono .

    Ma per fortuna questi italiani che venivano a Natal esclusivamente per le donne e che pertanto non conoscevano affatto le bellezze del luogo perchè dormivano di giorno ed andavano a puttane di notte sono quasi del tutto spariti .Grazie alla crisi ce ne siamo liberati !

    Pensa che molti confondevano Pontanegra con Natal e la maggior parte non si muoveva dalla Pousada durante l'intero periodo delle vacanze . Poi dicevano di essere stati in Brasile e che a Natal ci sono solo puttane .

    Ebbene posso dirti che i dintorni di Natal hanno spiagge e lagune bellissime e la ventilazione costante assieme alla totate mancanza di stabilimenti inquinanti ( Raffinerie , acciaierie , industrie chimiche in generale ) rende l'aria una delle più salubri del pianeta .

    Per quanto riguarda le vicende in Europa raccontarle non è fare terrorismo anche perchè si tratta di analisi non personali ma scritte da politici e/o economisti ben noti e rispettabili .

    E' proprio per evitare che i nostri sudati risparmi si volatilizzino che bisogna leggere , ascoltare e non mettere la testa sotto la sabbia . Sappiamo come è andata a finire con gli ebrei polacchi che durante la seconda guerra mondiale non credevano che i loro " fratelli " tedeschi potessero fare quello che qualcuno mormorava sottovoce . Alcuni hanno capito e sono scappati , quelli che sono rimasti hanno riempito i treni per Auschwitz .

  7. Grazie al cielo anche a Salvador ci siamo in buona parte liberati delle orde di puttanieri italiani del passato. Che vadano a Kiev e a Bangkok a fare casino, buoni solo a rovinare la reputazione degli italiani all'estero. So io quello che ho dovuto faticare all'inizio per convincere la mia attuale moglie bahiana che io non ero proprio come loro.
    Grazie al cielo questo tipo di turismo è stato ampiamente sostituito con quello interno e argentino che hanno avuto un vero e proprio boom in pochi mesi.
    Per quanto attiene il "terrorismo economico" è ora di finirla con sta storia che chi non crede alle favole del TG1 italiano è un comunista/terrorista. Quello che scriveva Antonio (e anche io) qualche mese fa, nostro malgrado e non con nostro piacere, viene ora confermato da tutti i vertici e gli esponenti politici e economici mondiali (Italia esclusa), incluse le prezzolate società di rating.
    Se Antonio e io facciamo terrorismo, allora oggi lo fanno anche il Telegrafh e il cancelliere inglese che scrivono:
    "Scrive il Telegraph: "Fonti del ministero del Tesoro UK hanno ammesso che il Governo sta mettendo in piedi un piano di emergenza per la bancarotta della Grecia (non salvataggio) dopo essere stati allertati da un ex segretario di stato straniero sul fatto che l'euro non puo' durare". In un dibattito ieri tra i membri del parlamento inglese piu' senior di tutti i partiti e' stato chiesto che il Regno Unito se ne stia fuori da qualsiasi piano di salvataggio per la Grecia e chieda che il paese lasci l'euro."
    Questo mentre si parla di una esposizione delle banche britanniche verso il paese ellenico attorno ai £2,47 miliardi. L'irritazione del Regno Unito per il caso Grecia è malcelata da parecchio. Lo stesso cancelliere George Osborne, dopo aver incontrato i ministri dell'eurozona due notti fa a Lussemburgo, ha ripetuto di non voler vedere il Regno Unito trascinato nell'erogazione di nuovi aiuti per un secondo piano di bailout per Atene."

    Allora chi non ha voluto ammettere tempo fa la realtà del "piattino" che ci stavano cucinando in europa con le politiche neoliberiste mettendo la testa sotto la sabbia, oggi pianga se stesso e prenda atto che nessuno intendeva fare terrorismo di alcun genere.
    Noi altro non siamo che degli osservatori interessati, oltre che amanti del Brasile, che cercano di informarsi.
    Perchè non è sufficiente voler solo scappare ma è necessario anche scegliere, amare e comprendere a fondo il posto che ci ospiterà. Non credo proprio che questo sia un blog dedicato a chi ha voglia di fare del turismo sessuale.
    Marcofalco

  8. Cazzarola… addirittuara Auschwitz e gli ebrei…beh io non ci avrei mai pensato riguardo a questo argomento; comunque potresti avere ragione ma…. sulla bellezza della costa brasiliana … beh.. io non ho visitato molto il brasile ma la costa da fortaleza a natal l'ho visitata praticamente tutta compreso l'interno e… onestamente queste bellezze naturali non le ho viste, perlomeno in quel tratto di costa… abbiamo coste in italia isole comprese e ci sono coste in europa che sono di gran lunga più spettacolari… e sul fatto che la zona si sia liberata degli italiani che vanno a natal per le donne anche qui ho i miei forti dubbi, conosco moltissimi italiani e solo nella mia zona che vanno in brasile per questo, io dico per fortuna del turismo della zona. Per quanto riguarda l'inquinamento …. beh… se parliamo di quello industriale siamo d'accordo ma per quanto riguarda quello organico ho paura che se facciamo qualche analisi nei tratti di mare più cementati e affollati troveremo delle brutte sorprese. Comunque non voglio fare polemiche è giusto scambiare qualche opinione in modo civile nel rispetto delle idee reciproche io continuerò sicuramente a venire in brasile, fino a che il cambio sarà decente, ma se continuerà a salire credo sicuramente che cambierò zona per la gioia di molti che vivono in brasile, considerato quanto hai detto prima.
    Grazie per le due chiacchiere complimenti ancora per il blog.

  9. Anto …. sei spettacolare ….E' proprio per evitare che i nostri sudati risparmi si volatilizzino che bisogna leggere , ascoltare e non mettere la testa sotto la sabbia . Sappiamo come è andata a finire con gli ebrei polacchi che durante la seconda guerra mondiale non credevano che i loro " fratelli " tedeschi potessero fare quello che qualcuno mormorava sottovoce . Alcuni hanno capito e sono scappati , quelli che sono rimasti hanno riempito i treni per Auschwitz .

    Bè !!!! dopo questa frase mitica che imparerò a memoria … vorrei farti notare come ultimamente quelle persone "struzzo" si stiano inacidendo parecchio causa le tue/nostre previsioni ai tempi dette …catastrofiche… ma che giorno dopo giorno prendono forma con nomi, volti, ben noti e delineati. Oggi gli struzzi allora sono a un bivio … infilare la testa ancora più in basso alzando il c…. o tirare su la testa e cominciare a correre con il c…. stretto. Come avevo detto tempo fa … l'euro non mangerà il panettone quest'anno. Andrè

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here