Home alimentazione Lontano fisicamente ma vicino ad dolore della famiglia Guida

Lontano fisicamente ma vicino ad dolore della famiglia Guida

6
0
CONDIVIDI



Oggi è un giorno di lutto per la mia città natale Ercolano : due lavoratori del mare padre e figlio hanno perso la vita ed i loro corpi ancora dispersi nell’affondamento del loro peschereccio . 


Mi associo ai cittadini di Ercolano nell’esprimere il mio cordoglio ai familiari .


Il sindaco ha sospeso i festeggiamenti civili in occasione della Madonna Assunta .

(ANSA) – PORTICI (NAPOLI), 12 AGO – A ventiquattro ore dall’incidente del peschereccio ‘Giovanni Padre’, nelle acque del mare di Ischia proseguono le ricerche per ritrovare i due marinai dispersi, Vincenzo e Alfonso Guida, padre e figlio, di Ercolano (Napoli).

Un gruppo di pescatori, una ventina, amici dei Guida, che hanno le imbarcazioni al Porto del Granatello di Portici (Napoli) in queste ore si e’ riunito al Municipio ed e’ a colloquio col sindaco, Vincenzo Strazzullo. Parlano di una tragedia che poteva essere evitata, chiedono piu’ sicurezza in mare. Nelle loro parole traspare il dolore e lo sconforto mentre la speranza di trovare in vita i due colleghi col passare dei minuti diventa piu’ flebile.

”Il mare e’ la nostra vita e chiediamo che per noi ci siano piu’ tutele – racconta un giovane marinaio – Paghiamo il gasolio, abbiamo spese da affrontare per dar da mangiare alle nostre famiglie”. Il pensiero e’ rivolto sempre ai Guida e dal gruppo dei pescatori si leva una richiesta pressante: ”Vogliamo che al piu’ presto le istituzioni autorizzino la discesa in mare di un macchinario dotato di ogni strumento per scandagliare il fondo marino e ritrovare i due nostri colleghi. Non e’ giusto perdere la vita in questo modo”.

Tra i pescatori c’e’ anche Paolo, uno dei primi a prestare soccorso e a trarre in salvo Vincenzo Birra, 33enne, capobarca anch’egli di Ercolano che ieri mattina era sul ‘Giovanni Padre’.

”Ero a pochi metri dall’imbarcazione quando l’ho vista precipitare fino a scomparire sott’acqua – racconta Paolo – Ho visto la nave proseguire. Ho dato l’allarme alla Capitaneria di Porto. Insieme ad altri marinai che erano con le barche nei pressi siamo riusciti a sollevare Vincenzo Birra. Dei due marinai non si e’ piu’ saputo nulla”.

Intanto il sindaco Vincenzo Strazzullo si stringe al dolore della famiglia e in queste ore sollecita tutti gli interventi possibili per recuperare i due concittadini dispersi. ”Che si faccia tutto il possibile – spiega Strazzullo – Il mare era la loro vita”. Al momento il sindaco sta valutando l’eventualita’ di annullare i festeggiamenti civili in programma il 15 agosto in onore della Madonna Assunta.




Booking.com
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here