Traduzione dal portoghese: Italiano IT Português PT
Home News Cicciolina va in pensione : 3000 euro al mese come ex parlamentare

Cicciolina va in pensione : 3000 euro al mese come ex parlamentare

25
8
CONDIVIDI
Le colpe dei padri ricadono sui figli : italiani beccatevi anche questa  ! 

CONDIVIDI

8 Commenti

  1. Siamo tutti colpevoli della situazione attuale . L'episodio del Post non è molto significativo in termini di danno economico ma rende l'idea della e allegra follia che ha pervaso l'Italia nell'ultimo ventennio . Per questo stanno pagando i nostri figli che non trovano lavoro e pagheremo noi che dopo 30-40 anni di lavoro NON riceveremo la pensione : vedrete . Ed è inutile che pensate di protestare , sarete troppo vecchi e vi mancheranno le forze anche se vi hanno raccontato la favola della eterna giovinezza che giustifica andare il pensione ad oltre 75 anni .

  2. anto in un tuo vecchio post sono stato definito catastrofico …. i miei raccontini del collasso della grecia e morte dell'euro fatti a iniz. anno facevno ridere i miei colleghi … quando dicevo che l'euro e l'unione europea erano una (cagata pazzesca "fantozzi") 10 anni fa tutti sridacchiavano… quando paragonai la situaz. economica precrisi argentina a quella Italiana solo silenzio e risatine sarcastiche … adesso hanno smesso di ridere tutti …
    La borsa da 5 mesi il venerdì crolla ( pochi se ne sono accorti)… il perchè !!? .. bè semplice, molti nel settore sanno che la grecia darà le dimissioni dall'Europa di Sabato per preparare il mercato …dicono … a metà ottobre. Il treponti greco ha detto che non avrà più gli zinzuli per pagare tutti gli statali ecc.. a ottobre ..ecco perchè attendono con ansia l'ultimo aiutino da mamma BCE altrimenti il crollo sarà di sabato … 8 o 15 ottobre ..poi cominceremo a giocare tutti a domino .
    Da cronache marziane 🙂 andrè.
    ps.Cicciolina che prende 3000 banane non mi preoccupa tanto anche perchè i vitaliz. e pensioni suntuose sono stati pensati e realizzati dai padri costituenti .. il fatto direi preoccupante è che una pornostar sia diventata parlamentare e che le sue proposte ..del caz.. erano legata al caz.. e che Berlusconi alla fine ..nei suoi 20 anni di Bunga Bunga al governo non ha fatto altro che dare da bere a una pianta che già era ben attecchita nella realtà politica e italiana.

  3. Povera Italia, povera Europa, ormai credo che non ci sia rimedio al crollo finanziario economico e di valori… Io sono un dipendente Pubblico ho 36 anni…17 anni di contributi… Mi Hanno bloccato gli aumenti per 3 anni, collocato i tornelli per smarcarci entrata ed uscita.. bloccato Assegno funzionale.. adesso aumentano IVA… notizia di questa mattina che "gli interessi passivi per il mutuo non potranno essere più scaricati per intero!""..
    W ITALIA…….

  4. Io non ci vedo nulla di così scandaloso. Sappiamo tutti che i politici sono una classe priviliegiata e non hanno niente a che vedere con noi "comuni mortali". Per esempio io leggo da IL GIONALE che "Ilona Anna Staller che dal 26 novembre, al compimento del suo 60esimo anno di età, incasserà 3.108 euro lordi (poco meno di 2mila euro netti) come ricompensa per i suoi 5 anni passati a Montecitorio… Eugenio Scalfari (3.108 euro al mese), Luciano Benetton (3.108 euro al mese) o Francesco Merloni (9.947 euro al mese)… Alfonso Pecoraro (8.836 euro al mese)? Che dire di ex parlamentari che incassano il vitalizio avendo fatto in Parlamento appena una settimana (come Angelo Pezzana e Piero Craveri, 3.108 euro al mese) o appena 9 sedute (come l’ex leader di Autonomia Operaia Toni Negri, 3.108 euro al mese pure lui)? Che dire di Giuseppe Gambale che iniziò a incassare il vitalizio parlamentare nel 2006, quando aveva 42 anni o di Rino Piscitelli che a 47 anni ha messo in sicurezza per il resto della sua vita un assegno da 7.959 euro al mese? Che dire dell’ex segretario di Rifondazione Franco Giordano, pensionato a 50 anni con 6.203 euro al mese o del leghista Dario Galli che a 51 anni cumula la pensione da senatore, lo stipendio da presidente della provincia di Varese e un gettone da consigliere d’amministrazione Finmeccanica? Che dire di Oliviero Diliberto che ha cominciato a prendere 7.959 euro al mese a 51 anni o di Pietro Folena che ha cominciato a incassarne 8.836 quando ne aveva 50?
    Se ci si indigna (e ci si indigna) perché Cicciolina cumulerà la sua rendita da ex parlamentare con gli incassi delle sue attività hard, che dire allora di quelli come Cossutta che cumula i 9.604 euro da ex senatore con la pensione Inps maturata grazie ai benefici della legge Mosca? Che dire di Prodi che cumula la pensione da ex parlamentare con altre due per un totale di 14mila euro al mese o di Giuliano Amato che ai 9mila euro da ex deputato somma 22mila euro come ex professore universitario per un totale di 31mila euro al mese, salvo poi andare in giro a chiedere sacrifici agli italiani?"

    Quindi la nostra vecchia amata Cicciolina non è niente a confronto di altri parlamentari. E poi parliamoci chiaro: pensate veramente che questa situazione è solo italiana. Pensate che Tiririca non riceverà niente in cambio quando avrà finito come deputato federale? Non siamo gli unici a fare cagate.

  5. La follia e' cominciata negli anni ottanta;tutti, ma proprio tutti, hanno pensato di mantenere il consenso favorendo baby pensioni, assunzioni in massa non giustificate in enti pubblici (tutti sappiamo come funzionano bene Poste ed Inps, per fare due esempi), permettendo che una regione avesse piu' guardie forestali dell'intero Canada,e lasciando campo libero ai partiti su tutta la linea,in special modo all'interno dei consigli di amministrazione delle societa' pubbliche.
    Ma altrettanto si potrebbe dire dei nostri mitici industriali "privati", bravi a scaricare sui contribuenti i problemi e portare all'estero gli utili.
    L'elezione della Staller fu una forma di protesta,discutibile , ma un primo segnale che la gente trovava i politici degni di essere affiancati in parlamento da una star del porno.
    Questo andazzo non poteva che terminare con la fine della contrapposizione tra i due blocchi,susseguente alla caduta del Muro.
    Oggi pensare di porre dei rimedi e' molto difficile, si preferiscono pannicelli caldi e mazzate su chi non si puo' difendere (se non fuggendo)
    Stefano

  6. X Anonimo delle 08:39,
    Questa storia del "mal comune mezzo gaudio" proprio non mi convince, anzi per dirla tutta mi sembra proprio l'inizio della fine.
    Il fatto che tutti rubano NON giustifica che anche io possa rubare.
    Ma soprattutto il fatto che moltissimi italiani come te non si scandalizzino più di niente (e così facendo ammettono e avallano tutto) è alla base del male sociale e del fallimento italiano.
    E' proprio per questo, come scrive giustamente Stefano, che a noi che non possiamo difenderci non rimane che fuggire.
    Il Brasile avrà anche eletto Tiririca (che comunque non è un manifesto mafioso malfattore puttaniere corruttore) ma sta dimostrando che a volte qualcuno deve anche dimettersi se si dimostra indegno (o presunto tale).
    Vorrei ricordare che nell'art.54 della Costituzione italiana è stato scritto (non da me o da qualche sedicente toga rossa):
    "Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il DOVERE di adempierle con disciplina ed ONORE, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge."
    Marcofalco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here