Home attualità Il Made in Italy vende !

Il Made in Italy vende !

6
5
CONDIVIDI

Purtroppo non è uno scherzo , è un bar che hanno  appeno aperto a Londra 

CONDIVIDI

5 Commenti

  1. Berlusconi è veramente un grande!! Da lavoro a tutti! ahhaah!!

    Sono tornato 1 settimana fa dal Brasile, paese bellissimo e unico ma l'ho trovato un pò caro.
    Per capirci:è possibile pagare un autobus 2,5 Reaels?? mi sembra un po eccessivo per un paese de sud america.
    Allora mi chiedo, ok lo sviluppo economico ok l'industrializzazione del paese…ma se uno stipendio medio è di 800 Reales non dovremmo parlare anche di inflazione??
    In ogni caso esperienza di 20 giorni veramente unica.
    Ciao a tutti e complimenti per il blog

  2. Si è vero, l'inflazione sta diventando una "piaga" molto fastidiosa in Brasile, specie per le classi meno abienti. Noi europei non ci siamo più abituati a questo fenomeno, almeno non in certi termini.
    Il problema più forte infatti lo sta generando l'inflazione dei prezzi dei generi alimentari, specie quelli di uso più comune. Per quanto riguarda gli autobus i prezzi elevati sono dovuti alla privatizzazione selvaggia dei servizi che oprta alla formazione di veri e propri cartelli.
    Il costo della vita in Brasile si è notevolmente accresciuto negli ultimi 12 mesi, tanto dal costringere molti nostri connazionali residenti a fare dei tagli di budget anche dolorosi.
    I conteggi fatti a suo tempo da Antonio forse andrebbero rivisti.
    Marcofalco

  3. Visto da Sao Paulo il problema del costo della vita molto alto e' senza dubbio attuale.
    Per i brasiliani che hanno vissuto gli anni ottanta, quando l'arrivo dello stipendio costringeva ad andare subito a fare acquisti, l'attuale inflazione e' molto piu' sotto controllo(e lo e' veramente, SOLO 6,5% annuo,ufficiale), ma le differenze di costo tra una visita e l'altra non ammettono dubbi.
    Per molti aspetti Sao Paulo e' il perfetto prototipo della globalizzazione: c'e' tutto ma non per tutti.
    L'autobus a 2,90 reais (un carro bestiame), una pizza a 50 reais ( e puo' salire a oltre 100) sono solo esempi.
    E' vero che i salari sono molto cresciuti, ma e' anche vero che il numero di persone che guadagnano un salario minimo o poco piu' e' enorme.
    Non e' facile cambiare tutto in poco tempo, molti progressi sono stati fatti, molti altri seguiranno nel tempo.
    Se il governo brasiliano investira' in infrastrutture (il vero tallone d'Achille del paese), il futuro non puo' che essere roseo.
    Stefano

  4. Sperando che nessuno si offenda, ma questa è davvero carina

    Un tizio entra in un bar supertecnologico per bere qualcosa. Il barista è un robot e gli chiede qual è il suo quoziente d' intelligenza:
    “150”è la risposta.
    Allora il robot gli serve un whisky di malto di 16 anni, e inizia a parlargli del riscaldamento del globo, dell’interdipendenza ambientale, di problemi di meccanica quantistica, nanotecnologie ecc…

    L’uomo incuriosito decide di testare ancora il robot.

    Ritorna il giorno dopo ed il robot, gli domanda qual è il suo quoziente
    d'intelligenza: L'uomo risponde “90”
    Allora il robot gli serve una birra, e inizia a parlargli di calcio, di
    donne, dei suoi piatti preferiti ecc..
    Sempre più intrigato, il tizio ritorna ancora nel bar il giorno dopo, ed il
    robot gli richiede qual è il suo quoziente d'intelligenza":
    Il tizio risponde “40”
    Allora il robot gli serve un bicchiere di Tavernello e poi gli chiede:
    Allora, si vota per Berlusconi anche stavolta, eh?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here