Home News Ed ora tocca alla Spagna

Ed ora tocca alla Spagna

5
1
CONDIVIDI



A tre giorni dalle elezioni spagnole del 20 Novembre il fuoco della speculazione di è spostato sul Paese Iberico dove per la prima volta oggi lo SPREAD ha toccato quota 500 costringendo la BCE ad intervenire . 

CONDIVIDI

1 commento

  1. E mentre anche lo spread della Francia supera 200, succede quello che fino a poco tempo fa pochi avrebbero immaginato.
    Luanda, 17 nov. (TMNews) – L'Angola è "pronta ad aiutare il Portogallo di fronte alla crisi" finanziaria: lo ha dichiarato il presidente angolano José Eduardo Dos Santos che ha ricevuto a Lunada il premier portoghese Pedro Passos Coelho. "Seguiamo con attenzione la crisi finanziaria della zona euro, di cui fa parte il Portogallo: l'Angola è pienamente disponibile ad aiutare il Portogallo ad affrontare la crisi, a beneficio e vantaggio di entrambi i Paesi". La crescita economica dell'ex colonia consente oggi a Luanda di guardare con interesse a investimenti nella vecchia potenza coloniale, indebolita dalla crisi del debito e costretta a privatizzare. "Non ho visto altri casi simili a questo – sottolinea Pedro Seabra, ricercatore dell'Istituto portoghese delle relazioni internazionali (Ipris) – la Tunisia e l'Algeria hanno diverse imprese solide che operano in Europa, ma questo non ha nulla a che vedere con gli investimenti dell'Angola in Portogallo. E sono sicuro che assisteremo a molte acquisizioni di attività portoghesi da parte dell'Angola nel prossimo futuro". L'Angola, ricca di risorse petrolifere, dovrebbe registrare un tasso di crescita del 12%; ha liquidità in cassa proprio mentre Lisbona è costretta a privatizzare, nel rispetto dell'accordo raggiunto a maggio con UE e FMI che prevede la cessione della TAP, dell'Energias de Portugal e della banca Bpn. Secondo le stime di Ipris, gli investimenti angolani in Portogallo sono passati da 1,6 milioni a 116 milioni di euro dal 2002 al 2009 e il 3,8% della capitalizzazione azionaria dalla Borsa di Lisbona è ormai in mani angolane. (fonte Afp)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here