Home italia Attenzione ai segnali

Attenzione ai segnali

10
3
CONDIVIDI

E’ meno di un mese che è iniziato il 2012 , l’ultimo , secondo i Maya , ed i segnali negativi non cessano di susseguirsi .. almeno per noi italiani .Quasi in contemporanea al  declassamento dell’Italia da parte della Agenzia di rating  Standard& Poor , arriva il naufragio della più grande nave da crociera italiana in un modo a dir poco imbarazzante . ” Come può uno scoglio arginare il mare ” cantava il grande Battisti in una sua splendida canzone , ebbene non può ma con l’aiuto della  persona giusta  uno scoglio può fare la sua bella figura come testimonia la foto del naufragio della Costa Concordia .

Alcuni non tardano a legare i due eventi , ipotizzando addirittura un complotto internazionale dove il nome della nave , Concordia sarebbe addirittura  emblematico del naufragio della Concordia europea .
Poco dopo , sull’onda della manovra di austerity promossa dal premier  Supermario ,  esplode la rivolta dei Forconi , movimento popolare che nasce in Sicilia e che risale la penisola come una cancrena lungo la gamba dello stivale . 

Alcuni pensano che dietro ai “forconi” ci siano forze occulte che tendono a destabilizzare il Paese . La rivolta si estende ai TIR che bloccano il traffico merci in Campania e fa anche il primo morto : un manifestante travolto ed ucciso da una autista di TIR tedesca , dicono spaventata  dalla manifestazione . Il giorno prima sulla versione on line del noto quotidiano  tedesco ” Spiegel online ” il columnist Jan Fleischhauer  spiegava  che l’affondamento del Concordia poteva solo riuscire ad un capitano italiano , con un capitano tedesco non sarebbe mai successo . Mai dire mai .

Ma i segnali non finiscono qui , e prima che il mese di Gennaio si congedi ecco che un vecchio ” amico ” dell’ Italia ci manda i suoi saluti , una bella pacca sulla spalla , il terremoto . Certo si tratta giusto di un avvertimento , qualche calcinaccio qui , una bella crepa là , giusto per non dimenticare che di disgrazie o vogliamo chiamarle ” piaghe ” di biblica memoria ce ne sono ancora tante ! 

3 Commenti

  1. Tragendia Costa Concordia, 32 morti, aspettando il processo il Comandante Francesco Schettino torna libero, revocati gli arresti domiciliari. A sei mesi dalla tragedia, ecco però spuntare il memoriale che Schettino ha inviato al proprio avvocato.
    «È stato il mio fiuto, il mestiere, il saper riconoscere il mare a farmi fare quella sterzata repentina a dritta (…) Nessuno, fino a quel momento, mi aveva avvisato che avevamo superato il punto di accostata fissato sulla rotta. Per fortuna ho visto della schiumetta bianca sulla mia sinistra. È stato un segno che mi ha fatto dare ordine di virare a dritta, per puro istinto (…) in quel momento una mano divina si è sicuramente posata sulla mia testa. Se avessi continuato su quella rotta, avremmo colpito lo scoglio con la prua. Sarebbe stata un'ecatombe (…)
    Subito dopo l'incidente, avrei potuto affermare: "Ma dove mi avete fatto sbattere? Cosa mi avete fatto combinare?". Ma non sono un codardo, in quel momento bisognava essere lucidi, la priorità non era individuare i colpevoli, ma agire, senza perdere la calma (…) La scelta definitiva che oserei definire solenne (è stata quella) di portare la nave su un basso fondale, per evitare che affondasse (…) Ho creato le condizioni ottimali per salvare tutti».

    [Fonte: Corriere della Sera]

    Sembra che al termine del processo Schettino scriverà un libro che certamente avrà successo, poi inizierà le comparse a pagamento nei talk show italiani e, probabilmente, date le evidenti doti innate, si prospetta un futuro da parlamentare con tutti i benefit del caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here