Home costo della vita Le nuove regole della Poupança

Le nuove regole della Poupança

21
20
CONDIVIDI
E’ ufficiale , a partire già da oggi mudano le regole del libretto di risparmio o come è meglio conosciuto in Brasile : Poupança .

La riduzione  della SELIC a valori inferiori al 9% potrebbe infatti spingere i risparmiatori ad abbandonare i BOT a favore del libretto di risparmio . In tal modo il Governo avrebbe difficoltà a gestire il pagamento del debito pubblico ed  ecco la ragione della riforma che di fatti rende la Poupança meno interessante quando la SELIC  scende a valori di 8,5% o meno ( Vedere la tabella di lato ) .

C’erano altri modi per risolvere il problema ? In molti credono di si . La SELIC scende affinchè si riduca lo SPREAD bancario ovvero la differenza tra il tasso a cui le banche vendono il denaro e quello a cui lo comprano  al fine di stimolare l’economia . Il ragionamento è : se le banche pagano meno il denaro allora lo presteranno anche a meno ed i consumi  saranno favoriti . Tuttavia lo stesso risultato si potrebbe ottenere imponendo un limite allo SPREAD bancario , abbassandolo per decreto visto che i tassi in molti casi sono usurari ! Il Governo invece sembra aver scelto la strada più ” comoda ” agendo sul risparmio dei  “poveri ” . 

Indipendentemente da tutto ciò resta il fatto che questa manovra apre la strada ad ulteriori e sostanziosi abbassamenti della SELIC il che , per chi vive di rendita finanziaria è un vero tzunami . Le soluzioni non sono semplici . Una potrebbe essere quella di spostare parte degli investimenti in azioni che potenzialmente possono dare un rendimento molto maggiore in cambio però di una volatilità che non tutti sono disposti ad accettare . Risparmiatori con un profilo di rischio basso difficilmente faranno questa scelta . Per loro quindi si aprono le porte dell’investimento a tasso fisso per eccellenza : il mattone .

I brasiliani credono nell’investimento immobiliare sia esso mattone o terreno ne sono testimoni gli innumerevoli condomini orizzontali ( Condomini chiusi di villette ) venduti al 100% e dove esistono solo i lotti di terreno senza nessuna casa . Sono i BOT brasiliani zero coupon ( non rendono nulla se non alla vendita ) oppure la grande quantità di appartamenti offerti sul mercato apparentemente senza motivo .




Un fatto è certo , se realmente la SELIC dovesse cadere ai livelli ipotizzati allora una grande quantità di denaro potrebbe migrare in cerca di miglior destino . Staremo a vedere .


Booking.com

20 Commenti

  1. COME AL SOLITO PRESTARE SOLDI AGLI STATI E ALLE BANCHE NON PREMIA!!6% DI INTERESSI REALI, DOPO IL PRIMO SGAMBETTO DELLE TASSE, SIGNIFICA ALLINEARSI ALL'INFLAZIONE REALE E GUADAGNARE BOLLE DI SAPONE. MOLTO MEGLIO L'INVESTIMENTO NEL SETTORE IMMOBILIARE,DOVE ESSO NON SIA GIA' ARRIVATO A LIVELLI EUROPEI.SEMPRE PIU' DIFFICILE, OVUNQUE E NON SOLO IN ITALIA!!ALLE NOTIZIE GRIGIE SULLA CADUTA DELLA SELIC, COME SEMPRE, E' SEGUITO UN PICCOLO MA ACCATTIVANTE RIBASSO DEL REAL. E' UN GIOCO DI SPECCHI CHE CONOSCO,L'IMPORTANTE E' CAPIRE QUESTI MOVIMENTI TIPICAMENTE BRASILIANI E "SABER DAR UM JEITINHO"!!COME AVEVO PRECEDENTEMENTE DETTO, RIMANE PREOCCUPANTE UNA POTENZIALE FRENATA DELLA CAPACITA' DI ATTRAZIONE CAPITALI ESTERI DA PARTE DEL BRASILE. CON UNA PREVEDIBILE "BOLHA IMOBILIAR" SUBITO DOPO LA COPA 2014 E UNA DISCESA DEI RENDIMENTI BANCARI, SENZA TENER CONTO DEL PROGRESSIVO AUMENTO DELL'INDEBITAMENTO INTERNO PRO CAPITE,C'E' DA CHIEDERSI SE DOPO I GOALS DELLA SELECAO SARA' FINITO IL QUINDICENNIO DI CRESCITA. SPERO CHE QUESTO NON AVVENGA, ABITANDO IN BRASILE, MA SECONDO ALCUNI ANALISTI NEL 2014 INIZIERA' UNA FASE DIVERSA NELL'ECONOMIA VERDEORO. INDOVINARE E' IMPOSSIBILE, FICAR DE OLHO E' DOVEROSO!!
    MAGARI NEL FRATTEMPO L'ITALIA SARA' GIA' ANDATA IN DEFAULT E NEL 2014 VENDO TUTTO E TORNO IN ITALIA DOVE GLI APPARTAMENTI COSTERANNO 4 SOLDI COME QUANDO SONO ARRIVATO IN BRASILE. VALIGIA SEMPRE PRONTA E OCCHIO FINTO DORMIENTE DA CIVETTA, CON LA GLOBALIZZAZIONE BISOGNA IMPARARE E SAPERSI SPOSTARE DI CONTINENTE IN BASE ALLE FASI STORICHE E AI CICLI ECONOMICI!!CHI SI SIEDE IN POLTRONA PRENDE BATOSTE!!

    CORDIALMENTE GINO

    • Ciao Gino

      concordo in parte . Mi sembra però alquanto riduttivo scegliere il posto dove vivere in base al costo degli appartamenti . Già ora esistono posti dove le case costano meno che in Brasile senza attendere il default dell'Italia 🙂 Il fatto è che proprio con con la globalizzazione non c'è scampo , le batoste le prenderemo comunque pertanto già da tempo ho deciso che è meglio essere povero stando al caldo che al freddo ( Ho vissuto 7 anni in posti con -20° d'inverno ).

      Um abraço

    • Gino, concordo in massima parte con quanto hai scritto ma mi spieghi come fai a reinventarti ogni volta un'attività della quale vivere spostandoti da un continente all'altro periodicamente? Io sto sudando le famose "7 camicie" per reinventarmi un lavoro qui in Brasile dopo 26 anni da bancario in Italia, non so tu.
      Sei un artigiano, un commerciante o cosa?
      Tieni presente che un eventuale (secondo me molto probabile) default dell'Italia comporterebbe quasi sicuramente il mancato pagamento delle pensioni (caso fossi pensionato).
      Vorrei solo aggiungere che ritengo inverosimile un ulteriore grosso decremento della SELIC senza un sostanziale analogo decremento del tasso di inflazione che permane tutt'ora elevato. Un'eccessiva diminuzione dei tassi, oltre a fare molti potenti-scontenti, potrebbe favorire la spinta inflattiva che è il peggior male in economia e questo Mantega lo sa bene.
      abraços
      Marco

    • CARO MARCO,
      IN 18 ANNI DI BRASILE HO FATTO DI TUTTO, OGGI HO UNA ATTIVITA' COMMERCIALE IN UN CENTRO COMMERCIALE MA QUANDO SONO ARRIVATO MI SONO APPOGGIATO AI FAMOSI 3 PILASTRI AI QUALI GLI ITALIANI IN TERRA BRASILIS AMANO APPOGGIARSI: CDB IN BANCA, ACQUISTO IMMOBILI,TURISMO. NEGLI ULTIMI ANNI HO CAPITO CHE SAREBBE CAMBIATO TUTTO; HO VISTO CON I MIEI OCCHI CHE CON LE BANCHE I TASSI SONO DESTINATI A SCENDERE A PERCENTUALI EUROPEE(RENDIMENTO=INFLAZIONE DICHIARATA), CHE COMPRARE E RIVENDERE IMMOBILI E' UNO SCHERZO FINITO PERCHE' IL BOOM IMMOBILIARE HA RESO INACCESSIBILE PURE QUESTO SEGMENTO, E IN ULTIMO HO ASSISTITO ALLA MORIA DEI TURISTI ITALIANI CAUSA FALLIMENTO DELLO STIVALE….HO RICHIUSO I SOGNI NEL CASSETTO E LAVORO COME E PIU' DI PRIMA PERCHE' QUI HANNO RESO TUTTO MOLTO PIU' IMPEGNATIVO.PENTITO? MAI!!MA DISILLUSO CERTAMENTE PERCHE'SECONDO ME IL BRASILE STA SBAGLIANDO POLITICHE ECONOMICHE A DANNO DI UNA DANNATA MANIA AUTOPROPAGANDISTICA.PARLARE TROPPO DI BOOM HA RINCOGLIONITO TUTTI, PER PRIMI I BRASILIANI CHE SI SONO MESSI A FARE GLI AMERICANI SENZA AVERE LA POTENZA ECONOMICA E POLITICA AMERICANA ALLE SPALLE. E'UNA SBORNIA CHE HA CONTAGIATO TUTTI E CHE, MIA MODESTA OPINIONE, SARA' L'AUTOGOL PIU' FAMOSO DELLA COPA 2014!!LE BANCHE BRASILIANE SONO DIVENTATE UN RIFUGIO TEMPORANEO PER CAPITALI INTERNAZIONALI,UN SALVADANAIO USA E GETTA PER GROSSI GRUPPI FINANZIARI E RISPARMIATORI STRANIERI; CHI VUOI CHE VADA PIU' A METTERE SOLDI IN PANCIA ALLE BANCHE VERDEORO SAPENDO CHE I RENDIMENTI AL 6% A MALAPENA COPRONO GLI SBALZI DEL MERCATO DEL CAMBIO?COSA SIGNIFICA AVERE UN UNIVERSO BANCARIO CHE VENDE DENARO A TASSI IMPENSABILI ALTROVE E CHE LO COMPRA A COSTI MININI?ATTENZIONE CHE LE BANCHE BRASILIANE NON SONO MICA CONTROLLATE DA BRASILIANI, QUESTO DILMA E' MEGLIO CHE SE LO METTA IN TESTA PERCHE'SENZA "L'INDUSTRIA BANCARIA" IL BRASILE RITORNA AD UN ISOLAZIONISMO CHE NON PUO' GEOPOLITICAMENTE E FINANZIARIAMENTE PERMETTERSI!!
      ANCHE DAL PUNTO DI VISTA BUROCRATICO C'E'STATA UNA INCOMPRENSIBILE ACCELLERAZIONE DEL GRADO DI SPOCCHIA BRASILIANO; PERCHE' RENDERE ALZARE NOTEVOLMENTE LA SOGLIA PER IL VISTO PENSIONATI?PERCHE' LIMITARE IL PERIODO DI 6 MESI DI PERMANENZA TURISTICA?PERCHE' ALZARE L'ASTICELLA PER LA RIHIESTA DEL VISTO PER INVESTITORI?QUINDI IN UN DECENNIO E' TUDO BELEZA?HANNO FATTO DEL BRASILE LA NUOVA NORVEGIA E NON HANNO PIU' BISOGNO DI NESSUNO?IO CONTINUO A NON CAPIRE COSA SI SIANO MESSI IN TESTA DA QUESTE PARTI!!SPERIAMO CHE, COME DICE ANTONIO, LO SCAMPATO FREDDO CI CONSOLI IN ETERNO!!
      IL SOLE BELLISSIMO DEL NORDESTE E LA MUSICA MI CONSOLANO DI TANTI MOMENTI DI INCAZZATURA INDIMENTICABILE!!
      TUDO BELEZA?TOMARA!!

      CORDIALMENTE

      GINO

    • Ciao Gino

      bellissima la teoria dei tre pilastri : CDB , immobiliare e turismo . Sicuramente questa struttura si è un poco " enfraquecida " ma non dimentichiamo che la SELIC per un periodo è arrivata anche ad 8,75% per poi risalire rapidamente ad oltre il 12 % . Non sempre le previsioni si avverano .
      Circa l'immobiliare non sono daccordo perchè qui si continua a vendere anche se la componente straniera si è notevolmente ridotta se non sparita .
      Il turismo dipende dalle zone . La caduta del turismo straniero a Natal a favore di altre città come Fortaleza , lo commentavo ieri sera con una immobiliarista , è dovuto principalmente alla chiusura forzata voluta dalla prefetta verde Micarla de Souza appoggiata da molti movimenti evangelici di tutte , dico tutte , le discoteche che affollavano l'Orla di Ponta Negra e che nel bene e nel male attiravano turisti e curiosi a migliaia . A partire dal 2006 sono partiti alla carica polizia ed investigatori ed hanno chiuso i locali ed in alcuni casi incarcerato i proprietari per traffico di droga e sfruttamento della prostituzione . Risultato : l'orla è stata ripulita dai turisti buoni e cattivi ed oggi è preda del degrado ( Marciapiedi inesistenti , fogne che scolano direttamente in spiaggia ,… )poichè le autorità di governo non hanno costruito nulla in alternativa.
      Comunque concordo sulla tua decisione di investire in una attività che ti consenta di tenerti agganciato alla inflazione anche se preferisco sempre stare nei panni di chi ti ha affittato il locale che alla fine è quello che guadagna di più con uno sforzo minimo . Per il resto il clima di Natal mi ripaga di qualunque incazzatura 🙂

    • salve,
      è stata wilma a far cadere il turisno straniero,o meglio il sexo tourisno,all' epoca micarla non era neppure prefeita,al comune c' era carlos eduardo,in verità non c' entrano neppure le pressioni degli evangelici,che a natal non hanno un gran peso politico,come invece a rio od in altri stati;agli inizi del 2006 l' orla era un grande postribolo a cielo aperto,avvilente,disgustoso e vergognoso,la goccia che fece traboccare il vaso fu una reportagem da globo(il degrado attuale è molto meglio del degrado di allora,tutta la città era indignata e avvilita),wilma prese l iniziativa,ma col consenso di tutti gli organi anche della prefeitura;anche carlos eduardo,un buon sindaco,a mio parere il miglior politico potiguar dopo Vivaldo Costa,non fece nulla per il turisno,hanno scelto di puntare sul turismo interno,per il resto natal è una città di dipend. pubblici e servizi indipendenti dal turismo,rosalba stà facendo ancor meno,tanto è che ramzi elali si è dimesso da poco dalla setur,ramzi era la persona migliore per la secreteria,ha ritenuto migliore tornare al suo business.Io vivo tra rio e l' europa,ma la famiglia di mia moglie è potiguar,conosco molto bene fatti e persone del rn,per il natalense ponta negra e pipa sono sempre stati mondi a parte,ma i condomini stanno continuando a crescere,inbruttendo natal ma dando la possibilità di lavorare e guadagnare,semplicemente dovete lavorare coi brasiliani,è anche meglio,chi dal sud aposentado,ma anche ancora in pista,si è trasferito a natal sono persone con un grande potere acquisitivo,che non ne possono più della violenza di rio o dello stress di sao paulo,abituati ad un alto tenore di vita e richiedono servizi adeguati,che ancora non la città non riesce ad offrire loro(anche io quando staccherò la spina sarò un residente di natal!!!!e vi assicuro che il bras lo conosco bene,sono qua dall' 87),alcuni commenti che leggo sulla città sono denigratori ed infondati,forse conoscono poco altre realtà del brasile;chi costruisce a natal mi dice che vende,con un alvo differente,appunto,i brasiliani.
      micarla è osteggiata perchè non appartiene agli alves od ai maia,anche questo spiega molte cose sui disservizi attuali,vedremo se tornerà carlos eduardo,anche se è pdt o psb non ricordo,qua cambiano sempre,lui è un alves quindi la nacchina della prefeitura dovrebbe ripartire.

    • Hai ragione a proposito di Micarla . all'epoca c'era Wilma de Faria comunque MIcarla non si fatta mancare nulla . A proposito degli evangelici hai seguito la vicenda Micarla ed il gruppo Diante do trono ?

    • no questa non la sapevo,ma il superfaturamento e/o show inesistenti è "paixao national",lo fanno ovunque,se a quello ti riferisci,è uno dei tanti schemi per saccheggiare i cofres pubblici;a natal 6 o 7 anni fà scoprirono il "foliaduto" di carlos faria,si mise in tasca pure lui qualche milioncino…

      le congregazioni evangeliche rispondono bene alle esigenze spirituali del brasiliano,perciò stanno superando i cattolici;sono una revisione più"accettabile",se non del Candomblè,dell' Umbanda,il rapporto diretto(immanente)con la Divinità,gli stati di trance…stò scrivendo molto sumariamente,tempo fà scrissi un post,era tra quelli su schettino e la nave,più articolato,appunto,sul senso religioso dei brasiliani rispetto a quello degli occidentali…ma il tuo bellissimo blog si occupa di altri argomenti,quindi non lo riprendo

  2. Ciao Antonio, sono Simone…ci eravamo sentiti in precedenza tramite email…io continuo a seguirvi ed a tenermi aggiornato delle evoluzioni.
    Posso dirvi sinceramente che la situazione in Brasile è ottimamente superiore a quella Italiana nonostante le lamentele..qui è una discesa rapida continua..quali 6%…7% di interessi..godeteveli più possibile…
    E sopratutto chi si adatta a lavorare li in qualche settore da quello che ho capito non deve certo imbattersi alle burocrazie italiane che ti frenano sempre più…compagnie elettriche…gas..richieste in comune…di quelle perdite di tempo e denaro fuori misura…tanto per stimolare il povero imprenditore….
    Appena posso scappo da questa situazione…ormai i pesci grandi arrivano a divorare i più piccoli…
    Buon sole e buon lavoro a tutti…ciao..

  3. SONO ANDATO VIA DA FORTALEZA 3 ANNI FA, COME A NATAL TURISMO STRANIERO IN CALO.GLI ITALIANI E GLI SPAGNOLI ERANO I GRUPPI DOMINANTI, SOPRATUTTO GLI ITALIANI, LA CRISI EUROPEA E GLI ASSURDI COSTI DI UNA VACANZA DA QUESTE PARTI HANNO DIMEZZATO LA LORO PRESENZA.COME A NATAL, ANCHE A FORTALEZA IL POTERE POLITICO LOCALE HA INTRAPRESO UNA FALSA OPERA DI MORALIZZAZIONE;L'OBIETTIVO E' BUTTARE FUMO NEGLI OCCHI PER INCARCERARE 4 SFRUTTATORI SESSUALI E QUALCHE GESTORE DI LOCALE NON IN REGOLA PER POI RIAPPROPRIARSI DI ZONE QUALE IRACEMA E COMINCIARE UNA NUOVA SPECULAZIONE IMMOBILIARE!!A QUESTO SI AGGIUNGA IL LIVELLO INFIMO DEGLI ITALIANI IN TRASFERTA, COCAINOMANI E DEBOSCIATI DI TUTTE LE ETA',ED ECCO CHE IL TURISMO NELLA CAPITALE CEARENSE E' ANDATO ANCH'ESSO…A PUTTANE!!

    CORDIALMENTE GINO

    • OME A NATAL, ANCHE A FORTALEZA IL POTERE POLITICO LOCALE HA INTRAPRESO UNA FALSA OPERA DI MORALIZZAZIONE;L'OBIETTIVO E' BUTTARE FUMO NEGLI OCCHI PER INCARCERARE 4 SFRUTTATORI SESSUALI E QUALCHE GESTORE DI LOCALE NON IN REGOLA PER POI

      di fortaleza non sò niente,ma,su natal ribadisco quello che scrissi ieri,quel tipo di turismo non era più accettato da nessuno,non ci fu nessun altro disegno dietro se non quello dell' indignazione e della decenza.Niente falsa opera,ripeto,l' orla era un grande postribolo a cielo aperto,se tu avessi abitato là non credo che ne saresti stato felice o indifferente.

      Sulla selic,spero che non scenda più di tanto,mi sorprenderebbe molto, non condivido i pessimismi di gino,comunque col tempo ci si immunizza agli alti e bassi più imprevedibili,dal real a 4 al real a 1 al novo real o al real-cruzado(questi ultimi 2 è una battuta!!!),e si agisce di conseguenza,inutile fare previsioni a lungo termine

  4. Premesso che manco da moltissimo tempo sia da Fortaleza che da Natal, essendomi stabilito a Salvador, vi chiedo ma il turismo interno non ha sostituito quello europeo lì? In altre località nordestine, come in europa, io vedo pieno di brasiliani in vacanza.
    saluti
    Marco

    • scusa ma non capisco,perchè questa ritrosia nel proporsi ai brasiliani,non mi riferisco tanto a te,ma già lessi di molti con remore,tra la tipologia di turista che descriveva gino sopra e una famiglia bras. di classe A dove cavi di più?

    • Nessuno degli operatori turistici italiani che conosco ha alcuna remora nel proporsi o accogliere il turismo brasiliano , piuttosto alcuni non sono preparati ad accogliere il turista brasiliano che è molto più esigente ed attento di quello italiano a cui eravamo abituati ( Preciso : quelli che arrivavano qui ) .
      La ragione è che il paulista o il mineiro arrivano a Natal generalmente con la famiglia al completo , chiedono confort ( letto grande ), buoni ristoranti , luoghi da visitare ,sono attentissimi alla distanza tra l'hotel e la spiaggia ,ecc. In passato eravamo abituati al turista italiano , single la cui unica richiesta era la distanza dai locali notturni e se esistevano problemi di sicurezza .

    • ad Arraial d'Ajuda (Bahia), un tempo mecca hippy, il turismo è composto al 90% da famiglie brasiliane e per la parte restante da compagnie o famiglie argentine.

  5. Buongiorno.
    Ho effettuato ieri il bonifoco per integrare il capitale della mia baby impresa Brasiliana che mi aiuterà a richiedere anche il visto permanente qua in Brasile. Spero di poter chiudere il cambio a 2,50-2,52 ,dato che ultimamente non si vedeno più oscillazioni che arrivino al 2,62 come tempo fà.
    Quando sarà tutto a posto,ritornerò in italia per aspettare di timbrare il mio visto permanente.
    Lunedì credo ritornerò in banca per portare dei documenti e chiederò come investire il capitale,che comunque rimarrà praticamente inutilizzato per 3-4 mesi sicuramente.
    Amici mi hanno suggerito di investire in CDB (crediti deposito bancario)vincolando parte della somma che può essere comunque liberata automaticamente all'utilizzo.
    Vi che suggerite?
    Abraço
    C.

  6. Ciao Bintar, i CDB indicizzati al DI (deposito interbancario paragonabile al nostro euribor) offrono un rendimento netto leggermente superiore alla poupança per cifre superiori a 100 mila real a condizione che la percentuale di retrocessione dei DI sia almeno del 92/95%. Ad esempio su una cifra di questo tipo l'HSBC offre il 98% di retrocessione. Metti in concorrenza le varie banche della tua città.
    Puoi disinvestirli quando vuoi anche parzialmente dopo 30 giorni dalla sottoscrizine (prima pagheresti lo IOF che è caro). Più tempo li lasci investiti a maggiore è il risparmio fiscale.
    abraço
    Marco

  7. Entrando in Brasile con "visto turistico" che voi sappiate è possibile aprire un conto poupança
    conjunto con cittadino brasiliano ??

    Francesco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here