Home alimentazione ” Facciamo l’autentico gelato all’italiana “

” Facciamo l’autentico gelato all’italiana “

17
11
CONDIVIDI

Ho ricevuto durante questi anni innumerevoli mail di lettori che dichiaravano di voler aprire una gelateria artigianale a Natal .

Ho addirittura creato una pagina apposta dedicata al gelato ed alle le gelaterie  : www.vivereinbrasile.com/p/gelateria.html .

Finalmente il mese scorso è stata inaugurata a Natal nel cuore di Ponta Negra la prima gelateria artigianale con tanto di nome e bandiera italiana : Cuore di Panna .
I proprietari Anny e Josè Dias sono  brasiliani fratello e sorella che dopo aver trascorso anni in Italia ad apprendere l’arte del gelato non ci hanno pensato due volte ed hanno aperto Cuore di panna .

Che dire , la fortuna aiuta gli audaci qualità sempre più rara tra noi italiani ! 

Cremoso e suave, o gelato não é apenas uma palavra italiana para sorvete. Os processos de produção, ingredientes e conservação possuem várias diferenças em relação à massa gelada mais popular e tradicional. A gelateria Cuore di Panna – “coração de creme”-, aberta há pouco mais de um mês em Ponta Negra, veio com a proposta de refrescar o verão natalense ao estilo italiano. Aos não iniciados na diversidade cremosa dos gelatos, há uma boa variedade de sabores para conhecer.

 “O gelato é um alimento completo e saudável, à base de produtos naturais e que não leva corantes, aromatizantes, conservantes e gorduras hidrogenadas. As pessoas tomam na Itália em qualquer estação do ano, não importa a temperatura”, explica a proprietária Anny Dias. Ela conheceu a guloseima durante os cinco anos em que morou na Itália. Apaixonada pelos gelatos, Anny levou o irmão José Dias para aprender a fazer a iguaria gelada in loco; durante dois anos ele fez cursos e se aperfeiçoou trabalhando em gelaterias na Itália.

A Cuore di Panna tem mais de 50 receitas na manga, mas diariamente a vitrine conta com 22 sabores que mudam diariamente. Há variedades como chocolate ao leite, doce de leite, coco, flocos, manga, pêra, maracujá, cappuccino, pistache, morango, cookies, mascarpone (queijo) com morango, iogurte com frutas vermelhas, ferrero roche (pasta de avelã com pedaços de waffles), limão siciliano, chocolate branco com maracujá, banana, entre outros. Criações exclusivas da casa também podem ser saboreadas, como o ‘extra black’ (chocolate amargo com 75% de cacau) e o ‘cuore di panni’ (um creme exclusivo). Há copos e casquinhas tamanho P, M e G, e também a opção das caixas de meio e um quilo para levar pra casa.

O gelato ainda conta com umas vantagens adicionais em relação ao sorvete comum. Ele contém em média 50 a 60% menos gordura que o sorvete. Além de ser mais saudável (só usa leite e creme de leite frescos), a quantidade reduzida de gordura do Gelato permite que o degustador sinta melhor o verdadeiro sabor dos ingredientes. A quantidade de açúcar utilizada no gelato também é inferior em comparação ao sorvete. O teor de açúcar no gelato é rigorosamente balanceado com a água, para atuarem como anti-congelantes.

“Na Itália os médicos recomendam gelato para quem está doente. A temperatura dele não é agressivamente gelada como a do sorvete comum”, ressalta Anny. O gelato é mantido e servido em temperaturas mais altas que o sorvete, o que cria a diferença de textura e cremosidade. O sabor do gelato pode ser melhor sentido no céu da boca devido a suavidade de sua temperatura. Por isso a iguaria também funciona em dias frios – e se for o caso, pode-se acrescentar uma calda quente.

Além dos gelatos, a Cuore de Pani também conta com um cardápio típico de café, com crepes feitos na hora, de recheios variados como amêndoa, castanha de caju, banana e canela, e o creme de avelã italiano (quella). Conta ainda com petit gataeu e cafés (da marca italiana Illy) em versões expresso, macchiato e cappuccino.

Serviço: Cuore di Panna Gelato Italiano. Av. Engenheiro Roberto freire, 9028, Ponta Negra (ao lado do Vilarte). Tel.: 3301-3332.



Booking.com
CONDIVIDI

11 Commenti

  1. Antonio la gelateria credo sia una buona idea , e' un attività che già in Italia rende nonostante abbia uno o due mesi di stagione morta in particolar modo nel nord mentre in Brasile può' essere fatta tutto l anno e credo con un ventaglio d offerta più ampio per ciò' che riguarda i gusti, , complimenti per l indicazione, in radiobrasile abbiamo più volte trattatato l argomento riguardante l apertura di attività economiche e mai preso in considerazione quello della gelateria, questo può essere preso d esempio per tutti i lettori interessati al Brasile

    • Ciao Enrico

      grazie per il contributo e complimenti per il Blog che leggo volentieri . Come ho detto nell'articolo molti lettori mi hanno contattato sulla possibilità di aprire una gelateria ma difatti non mi risulta che sia stata aperta nel frattempo alcuna gelateria da italiani qui a Natal .C'è voluta l'intraprendenza di due giovani brasiliani che hanno appreso l'arte del gelato in Italia per poter realizzare questo sogno .

  2. …spero sinceramente che i due ragazzi protagonisti dell'articolo abbiano successo con la loro attivita. Ma a onor del vero (e per non illudere chi volesse con questa attivita trovare l'eldorado in brasile) il gelato artigianale in stile italiano qui in brasile stenta molto ad aver successo. Abito da un paio di anni a Londrina , citta del sud del brasile, e nei maggiori shopping a fronte di 6-7 chioschi di gelati , che qui chiamano italiani ma che in realta sono dei prodotti a due/tre gusti (vaniglia-cioccolato-fragola)realizzati con delle macchine che elaborano un semilavorato dalla qualita e sapore discutibile, le attivita di gelato artigianale o sono assenti o come in un paio di casi recenti sono addirittura state chiuse per mancanza di clienti. Per le informazioni che ho io non è una attivita florida se non svolta magari in localita frequentate da turisti (meglio se italiani). stesso discorso si potrebbe fare a chi pensa di fare successo qui con la tipica pizza italiana. in brasile adorano la pizza ma fatta a loro modo.In conclusione è un dato di fatto che il gelato e la pizza come vengono fatti in italia non hanno uguali nel mondo ma "tutti i gusti sono gusti" ed è complicato pensare di far cambiare , almeno nel breve/medio periodo, abitudini alimentari ben radicate.Come si consiglia spesso in questo blog prima di partire all'avventura meglio venire a scoprire con i propri occhi quale è la realta commerciale di questo paese passandoci almeno un mesetto in vacanza/studio.

    • Tutto vero ! Comunque , ritornando all'articolo i due ragazzi sono brasiliani e pertanto potrebbero apportare al prodotto quelle varianti che lo fanno diventare accettabile ai locali come nel caso della pizza " brasiliana " oppure semplicemente si rivolgono al pubblico dei turisti stranieri che vivono a Ponta Negra .

  3. è vero.. probabilmente cambiare abitudini alimentari radicate da decenni non è cosa facile. ma quando il prodotto che si propone è qualitativamente superiore non c'è dubbio che si tratta solo di superare il periodo critico, ovvero quella fase in cui i consumatori manifestano una naturale diffidenza a tutto ciò che è diverso dal solito.. ma se il solito – come nel caso del gelato – è un prodotto le cui caratteristiche principali sono la scarsa cremosità e l'eccessiva dolcezza che sovrasta il gusto generalmente ricavato dall'uso di sciroppi non naturali, beh… vi assicuro che il successo del nostro gelato è solo questione di tempo.

    • non e' vero che e' solo questione di tempo…un maestro geatiere italiano mio amico mi ha detto che nonostante innumerevoli tentativi d parte di più che illustri gelatai italiani , a Parigi per esempio , (ma mi si dice anche a Londra) citta in cui tutti immaginano possa avere un enorme successo il gelato italiano , non vi e' la cultura del gelato artigianale e che pertanto non riscuote il successo che ci si aspetterebbe… questione di cultura. Invece al contrario in Germania le gelaterie Italiane spopolano!!!

  4. ma quale gelato all'italiana? ma conoscete gli ingredienti dei gelati "classici" che si vendono in qualsiasi gelateria? Porcherie: zucchero bianco, additivi su additivi, latte in polvere liofilizzato, uova liofilizzate, tutto da agricoltura chimica. Dove sta la qualità? Se questo è il gelato all'italiana be non ne potete andare tanto fieri.

    Incominciate ad utilizzare ingredienti biologici, dolificanti naturali (stevia, il malto, la melassa) che non rovinando i denti ed il pancreas. E smettetela di parlare di qualità del cibo dove non esiste!

    Bruno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here