Home italia Weidmann “I cittadini devono sopportare le conseguenze delle loro decisioni “

Weidmann “I cittadini devono sopportare le conseguenze delle loro decisioni “

14
1
CONDIVIDI

Un avvertimento forte e chiaro : se l’Italia smetterà di proseguire sulla via delle riforme, dovrà trarne le conseguenze sul piano economico, senza sperare in aiuti della Banca Centrale Europea.


La severa messa in guardia arriva in un’intervista al settimanale ‘Focus’ da parte del presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, secondo il quale “se in Italia protagonisti importanti della politica discutono di una marcia indietro sulle riforme o addirittura sull’uscita dell’Italia dall’euro e come conseguenza aumenta lo spread dei titoli italiani, allora ciò non può e non deve essere un motivo per interventi della banca centrale”.

Weidmann sottolinea che ogni Paese è responsabile delle sue azioni, per questo “una completa garanzia o un finanziamento della banca centrale sono per questo motivo escluse in base ai trattati”.



Il presidente della Buba lancia come ultimo ammonimento che “i cittadini ed il governo decidono sulla linea della politica nazionale e devono sopportarne le conseguenze”.

CONDIVIDI

1 commento

  1. Il signor so-tutto-io weidmann, che si vuole anteporre a draghi, bce e governo italiano, dovrebbe tener presente che l'Italia è il terzo paese contributore alle costosissime strutture europee, incluso fondo salva stati. Finge anche di non sapere che con la recente approvazione del fiscal compact l'Italia, dopo aver perso la sovranità monetaria, ha anche perso autonomia decisionale economica e finanziaria. Siamo un paese a sovranità molto limitata e democrazia latente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here