Home italia Preso il mandante dell’omicidio di Enzo Albanese : il pregiudicato romano Pietro...

Preso il mandante dell’omicidio di Enzo Albanese : il pregiudicato romano Pietro Ladogana .

17
2
CONDIVIDI

E’ un pregiudicato romano di 43 anni, Pietro Ladogana, la prima persona a finire in manette per l’omicidio di Enzo Albanese, il cittadino italiano freddato a colpi di pistola il 2 maggio scorso a Natal, nel nord-est del Brasile, dove viveva da ormai otto anni.

Fin dai primi istanti gli inquirenti si erano messi sulle tracce di un cittadino italiano, un uomo con cui la vittima, che aveva fatto degli investimenti nel settore dell’intermediazione immobiliare, aveva avuto dei contrasti per la proprietà di un appartamento.

I killer sono entrati in azione davanti all’abitazione di Albanese, l’hanno freddato ha colpi di pistola e sono fuggiti a bordo di una Corolla facendo perdere le proprie tracce. Esclusa l’ipotesi rapina, le indagini si concentrarono proprio sugli affari del 42enne.

Oggi, all’aeroporto di Fiumicino, è scattato l’arresto di Pietro Ladogana, sospettato di essere il mandante di quell’omicidio. E’ Roma Report a dare un contesto al movente del delitto:

Sullo sfondo una cordata di investitori italiani, tra i quali lo stesso Raffaele Piccolo, che avrebbero acquistato un enorme appezzamento di terra in Brasile con l’obiettivo di costruire circa 2.000 appartamenti. A gestire l’affare inizialmente proprio Ladogana, il quale però sarebbe stato poi sostituito da Enzo Albanese per ragioni ancora al vaglio delle indagini.

Ladogana si sarebbe mostrato fin da subito aggressivo nei confronti di Albanese, arrivando anche a minacciarlo. I militari hanno seguito gli spostamenti dell’uomo e hanno atteso il suo rientro in Italia per far scattare le manette.

L’arresto è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Budoni, insieme ai colleghi del nucleo della Compagnia aeroporti, su ordine della Procura di Nuoro. Le indagini sono ancora in corso e non è escluso che l’interrogatorio di Ladogana possa aiutare a fare maggiore chiarezza sull’accaduto.

Fonte : Crimeblog.it

Booking.com
CONDIVIDI

2 Commenti

  1. Brutto affare perchè potrebbe essere un episodio isolato come spero oppure un importante segnale di quello che sta accadendo in profondità . Sicuramente un duro colpo alla comunità italiana di Natal che dovrà aprire gli occhi per evitare il diffondersi di una potenziale epidemia ben più letale della "dengue " . Complimenti alle forze dell'ordine per la loro rapidità .Speriamo che la giustizia sia altrettanto rapida nel garantire una giusta pena a tutti i partecipanti all'omicidio .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here