Home lavoro Sto cercando un lavoro dipendente in Brasile , cosa devo fare ?

Sto cercando un lavoro dipendente in Brasile , cosa devo fare ?

19
0
CONDIVIDI

Continuano ad arrivarmi e-mail di italiani che mi chiedono un aiuto per lavorare in Brasile . Premesso che non siamo una Agenzia di collocamento ( Ammesso che ne esistano ancora ! ) voglio ancora una volta chiarire ai miei connazionali che venire in Brasile per svolgere una attività di lavoro dipendente è , oltre che svantaggioso per i bassi salari , praticamente impossibile se non si possiede una qualificazione particolare .

Pur riconoscendo la mancanza di bravi artigiani è purtroppo impossibile trovare lavoro come muratori , falegnami , camerieri , ecc .Il motivo è che il  Brasile , come molti altri paesi ,adotta misure atte a per preservare le opportunità di lavoro ai cittadini brasiliani. In questo senso la normativa in vigore richiede che la richiesta del visto temporaneo a favore di un lavoratore straniero possa essere presentata solo se l’impresa provi che almeno 2/3 del proprio personale e del totale della propria busta paga sia composto da lavoratori brasiliani. Tale proporzione potrà essere ridotta soltanto con un’autorizzazione governativa ed in particolari circostanze (estrazione della pietra, minerari, attività correlate, ad esempio).

Per concedere tale riduzione di proporzione, il Dipartimento del Lavoro ed il Dipartimento di Statistica della Previdenza Sociale devono verificare l’ impossibilità di manodopera brasiliana idonea a svolgere il lavoro in questione. Ai fini di cui sopra nel computo dei 2/3, possono essere inclusi gli stranieri che risiedono in Brasile da più di dieci anni e che abbiano un coniuge o figli brasiliani. Esistono attività ristrette ai nati nel Paese od ai cittadini brasiliani in genere (ad esempio, i comandanti di navi mercantili battenti bandiera brasiliana).

Il lavoratore brasiliano ha, inoltre, diritto a ricevere un salario non inferiore a quello pagato ad uno straniero che esegua la stessa mansione, eccetto in alcune circostanze particolari previste dalla legge.

Quando risulti necessario licenziare un lavoratore, lo straniero deve essere licenziato prima del brasiliano che esegua la stessa mansione.
I cittadini portoghesi in Brasile usufruiscono degli stessi diritti dei brasiliani, salvo per i posti di lavoro riservati esclusivamente ai nati in Brasile.

Permessi di Soggiorno e di Lavoro

Lo straniero che abbia contratto di lavoro a tempo determinato con società brasiliana dovrà attestare la sua qualifica ed esperienza professionale, che devono essere compatibili con l’attività per la quale è stato designato.

Tale attestazione sarà presentata al Ministero del Lavoro brasiliano, dalla Società richiedente l’emissione del visto, a mezzo di diplomi, certificati o attestazioni rilasciate da Enti o società presso cui lo straniero abbia svolto la sua attività, rispettando i seguenti requisiti:


1) Pregressa esperienza biennale nello svolgimento di una professione qualificante, a partire dalla data di conclusione degli studi superiori che l’abbiano abilitato all’esercizio della sua professione

2) Pregressa esperienza triennale nello svolgimento di professione di media importanza, con per lo meno 9 anni di scuola;

I documenti redatti in lingua estera dovranno essere legalizzati presso gli Uffici Consolari brasiliani, ed in seguito tradotti in Brasile da traduttore giurato.

La richiesta di manodopera straniera dovrà essere giustificata dalla società richiedente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here