Home economia Crisi ? Raccontatelo ad Armani

Crisi ? Raccontatelo ad Armani

11
2
CONDIVIDI

Giusto per riportare nelle giuste dimensioni la crisi che sta colpendo il Brasile pubblicherò nell’immediato una serie di articoli che danno un assaggio di quello che contemporaneamente succede nel mondo . Altrimenti rischiamo di concentrarci sulla pagliuzza e non sulla trave . Non che in Brasile la crisi sia una pagliuzza ma è opportuno fare confronti con quello che succede nel resto del mondo , altrimenti anche i nani sembrano giganti .

Iniziamo con  Armani che a 80 anni ( a proposito ma chi è il suo chirurgo estetico … facciamolo santo ) chiude , causa crisi , la sua sede in Svizzera e la sposta a Milano . Licenzia 40 dipendenti e taglia lo stipendio a quelli ” fedeli ” da 4000 a 1500 euro . 

Dopo 20 anni di permanenza in Svizzera, Armani Swiss Branch lascia la sede di Mendrisio per spostarsi a Milano. Sul ritorno in Italia di quel comparto elvetico di uno dei principali marchi della moda erano circolate, da tempo, indiscrezioni. Oggi la conferma che dei 110 dipendenti di Armani Swiss Branch ne resteranno, a Mendrisio, meno di 10. Una sessantina ha accettato di trasferirsi a Milano, mentre 40 verranno licenziati.

Per coloro che si sono detti disposti a trasferirsi nella Penisola “le condizioni salariali saranno quelle italiane”, ha annunciato la radio pubblica elvetica. Il che significa passare da uno stipendio di circa 4000 euro mensili a non più di 1500. Un bel risparmio per il gruppo italiano che, oltretutto, intende accelerare i tempi dell’abbandono di Mendrisio. Il che avverrà, a quanto pare, tra aprile e maggio. Per tutti i 110 dipendenti, quindi anche per quelli che si sposteranno in Italia, il sindacato sta trattando con la direzione del colosso della moda un piano sociale.

“Che auspichiamo sia adeguato è che tenga in considerazione il forte disagio di cui sono vittime i lavoratori”, spiega a Repubblica.it il sindacalista

Giorgio Fonio, dell’Organizzazione Cristiano Sociale Ticinese, equivalente dell’italiana Cisl. A Mendrisio Armani non produce abbigliamento ma ospita il settore recupero crediti, la logistica e i servizi doganali. Lo stesso fa, nei pressi di Lugano, un altro gigante del lusso come Gucci.


Anche se attento ai tempi , il grande Armani non si lascia influenzare nel business  . Vediamo cosa pensa del Brasile in un brano di una intervista lo scorso anno .

Armani foi a primeira grande grife internacional a abrir uma loja single brand no Brasil, indo na contramão das multimarcas que dominaram os anos 90 no país. A situação do nosso mercado era bastante diferente. O senhor se lembra por que deu tal passo?

Como vê seus clientes brasileiros? Escolhi o Brasil porque o achava – e ainda acho – um país muito internacional e com o maior potencial para business da América Latina. O mercado brasileiro se mostrou muito promissor, receptivo, vital, composto por uma clientela que, assim como todas as populações latinas, possui um grande senso estético. Existe aí uma grande inclinação para a moda e uma pitada saudável de vaidade que nos ajuda a viver melhor, tanto homens quanto mulheres.   

Booking.com
CONDIVIDI

2 Commenti

  1. ogni cosa ha il suo tempo…..perchè non lo dovrebbe avere anche l'Armani nostrano che, peraltro, è un mio modello di riferimento? Ciò che è eterno non innamora mai ciò che termina sì (Confucio).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here