Home italia In vigore da Agosto le nuove regole di legalizzazione dei documenti .

In vigore da Agosto le nuove regole di legalizzazione dei documenti .

20
0
CONDIVIDI
La Gazzetta ufficiale brasiliana ha pubblicato il decreto del Presidente della Repubblica che modifica il processo per ottenere la cittadinanza italiana per i discendenti nati in Brasile. Gli strumenti necessari per attuare l’Apostilla (legalizzazione di documenti esteri) della Convenzione dell’Aia, depositata dal Brasile nello scorso dicembre, estingue la fase di legalizzazione da parte delle rappresentanze diplomatiche straniere di documenti necessari per ottenere la doppia cittadinanza – come per esempio certificati di nascita o di matrimonio.
“L’importanza dell’entrata in vigore della Convenzione dell’Aia in Brasile è quello di facilitare e accelerare l’elaborazione dei documenti stranieri, riducendo al minimo i costi per tutti i cittadini e le imprese che hanno bisogno di tutelare i loro diritti”, ha detto il segretario nazionale di Giustizia, Beto Vasconcelos.
In vigore da agosto 2016
Attualmente, per avere validità all’estero, i documenti brasiliani, come in tutti i Paesi del mondo,  devono seguire un processo di legalizzazione, che richiede una serie di passaggi burocratici, in varie fasi e in diverse sedi, come per esempio la legalizzazione da parte del Ministero degli Esteri o il Consolato italiano in cui si richiede l’atto.
La convenzione è stata firmata da Brasilia nell’anno della sua stipula, ma è stata accantonata dal Congresso parlamentare lo scorso luglio, dopo che aveva ricevuto l’approvazione del Senato. Nel mese di dicembre scorso, il Ministero degli Esteri ha presentato richiesta per attuarla. Ora l’accordo è stato promulgato dal Presidente ed entrerà in vigore il 14 agosto 2016.
Il provvedimento andrà a vantaggio anche delle transazioni commerciali, legali ed educative, concentrando in un’unica apostilla tutte le informazioni necessarie per convalidare un documento in un’altra nazione che fa parte del patto, tra cui l’Italia. 
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here