Home immobili La zanzara che fa paura al gigante americano . Olimpiadi 2016 senza...

La zanzara che fa paura al gigante americano . Olimpiadi 2016 senza Stati Uniti ?

14
20
CONDIVIDI

La paura del virus Zika rischia seriamente di ridimensionare il livello tecnico dei Giochi olimpici. Il rischio infatti è di avere un numero importante di defezioni addirittura nella formazione degli Usa, il colosso che dal 1992 in poi (a Seul 1988 primeggiarono i sovietici) ha sempre occupato il primo posto del medagliere, eccezion fatta per l’edizione del 2008 a Pechino, quando la parte del leone la fecero i padroni di casa della Cina.

Gli atleti statunitensi avranno infatti libera scelta se andare o meno a Rio. In base a quanto riportano alcuni media Usa, i vertici del comitato olimpico statunitense, nel corso di una conference call con i responsabili di tutte le federazioni sportive, avrebbero infatti dato la possibilità agli atleti di rifiutare la convocazione nel caso non se la sentissero. All’origine della direttiva, la preoccupazione degli atleti americani per la loro salute a causa del virus Zika.  “E’ una decisione personale”, conferma il tutto  Anthony Fauci, direttore della divisione per le malattie infettive dell’Istituto Nazionale per la salute americano.

“Stiamo monitorando la situazione insieme alle autorità sanitarie statunitensi e in contatto costante con il Comitato olimpico internazionale, con gli organizzatori di Rio 2016 e con l’Organizzazine mondiale della sanità”, ha commentato al Time Patrick Sandusky, uno dei portavoce del comitato olimpico statunitense. “Stiamo anche lavorando con specialisti delle malattie infettive ed esperti in malattie tropicali per fare ogni passo necessario per garantire che le nostre delegazioni e tutti coloro che viaggiano con il Team Usa siano consapevoli delle raccomandazioni delle autorità sanitarie riguardo al viaggio in Brasile”.

Le conseguenze tecniche di queste defezioni sono immaginabili, ma quel che è peggio, non è da escludere un effetto domino, con altri paesi di primissimo livello sportivo che potrebbero adottare la stessa decisione. Ma il danno all’orizzonte, per il Brasile, è anche e soprattutto

economico. I Giochi, ma anche l’imminente Carnevale di Rio, rischiano di essere snobbati anche dal punto di vista del turismo. Non va infatti dimenticato che l’epidemia, trasmessa dalle punture di zanzara, potrebbe essere la causa di rare malattie del feto. Intanto il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, chiederà al Congresso di stanziare 1,8 miliardi di dollari per cure e profilassi. Troppo tardi per salvare i Giochi?

Fonte : La Repubblica


Booking.com

20 Commenti

    • concordo con marcofalco! complimenti bella foto. devo però evidenziare che il bimbo tenuto in braccio dovrebbe avere circa 50 anni tenuto conto della data che Zweig ha pronunciato la famosa frase. il Brasile è in ritardo, non trovate? Che sia un Paese del futuro non ho dubbi, ma quando?

    • concordo con marcofalco! complimenti bella foto. devo però evidenziare che il bimbo tenuto in braccio dovrebbe avere circa 50 anni tenuto conto della data che Zweig ha pronunciato la famosa frase. il Brasile è in ritardo, non trovate? Che sia un Paese del futuro non ho dubbi, ma quando?

  1. Insomma, per i mondiali ci fu un'enorme campagna denigratoria per i ritardi nella realizzazione delle opere e per l'allarme sicurezza, ora per il Carnevale e per le Olimpiadi c'è stato prima lo scandalo per la presenza di colibatteri nella bahia di Guanabara e ora questo "allarme Zica".
    Tutti fattori che hanno avuto un eco enorme a livello di media internazionali, proprio a ridosso di eventi importanti per il Brasile, e che hanno comportato numerosissime disdette da parte di turisti occidentali.
    Ora se da un lato è innegabile l'esistenza di questi problemi, dall'altro non mi sembra neppure che siano di entità tale da superare, per importanza attribuita, le stragi di civili in Siria o altri eventi internazionali fautori di migliaia di morti, mentre le agenzie di stampa internazionali ci hanno riempito moltissime prime pagine, addirittura asserendo che il virus Zica potrebbe essere peggio del virus Ebola che ha prodotto decine di migliaia di morti in Africa.
    Bah …. a me qualcosa suona strano … ripeto, mio suocero ha avuto il virus Zica a 70 anni e ha comportato solo un po' di stanchezza nelle gambe e si è curato assumendo vitamina B. L'incidenza sui feti è ancora da provare (forse 40 decessi in tutto?) e comunque il virus si conosceva già dal 1948.
    Di cosa stiamo parlando allora?
    Vedrete che gli atleti americani non mancheranno di andare a fare il solito pieno di medaglie a Rio de Janeiro, tanto più se ci saranno le tribune vuote e la valuta pregiata non sarà entrata nel Brasile ricchissimo di materie prime.

    • concordo totalmente. trattasi di depistaggio al quale partecipa anche l'Europa per coprire i morti e le magagne dei rifugiati. E poi…… io non dimentico la fine di Falcone e Borsellino per come è avvenuta e perchè è avvenuta. Altro che zanzare. Confermo anche che ho trascorso 22 giorni in gennaio con Dengue: 3 litri di acqua al giorno, 4 re di sonno in piu' al giorno (mi si chiudevano gli occhi, mal di testa per i primo 3 giorni accompagnato da febbre a 38……ora sono in spiaggia.

    • Anonimo sei fuori strada. vivo l'unica vita che il buon Dio mi ha regalato e non approfondisco mai nulla perchè tutto è provvisorio in ogni parte del mondo. se vuoi possiamo riparlarne fra 100 anni. che ne dici?

    • Undo non era a te la risposta, ma se pensi che dengue o zika siano sciocchezze quindi oms e simile siano degli incompetenti complottisti è meglio si rimandare da qui a un secolo.
      Per il resto allora anche spendere quattrini per fare la vaccinazione antinfluenzale in Italia è uno spreco..per non parlare poi di rosolia o toxoplasmosi

    • sul discuterne tra 100 anni concordo (visto che l'ho proposto io). il problema gentile Anonimo è che: ci saremo ancora noi 2 tra 100 anni? Probabilmente no o probabilmente ne discuteremo nell'aldilà (se esiste). Buone cose.

  2. insomma la Realta` non e` mai quella che appare, quella Ufficiale,c`e` sempre qualche cattivone che muove i fili dietro,che inventa malattie, che inventa notizie, che gomblotta .Una mente sana capisce, analizza ,discerne realta`e finzione usando le proprie esperienze e competenze . Questa gente triste,i dietrologi-complottisti,sono quasi sempre vittime di ossessioni personali , manie di persecuzione,creduloni patologici .Internet sta diventando una zanzara che diffonde ignoranza. Il Brasile e` un paese caldo per meta`senza fogne e acqua corrente,pieno di monnezza, la casa ideale dei mosquitos ,per questo abbonda di malattie endemiche tipo zika,dengue,chikungunya etc.. anche il mio gatto lo capisce. Infatti hanno messo in strada il 60 % dell`esercito per metterci una pezza.Questa e` la verita oggettiva.Ma il santone-malato ci dira` che non e` cosi,che non c`abbiamo capito nulla e inventa l`asino che vola e purtroppo a tanti piace credere agli asini che volano.

  3. Tal di Zika è pericoloso per la microcefalia non perchè si stà a letto con la febbre per una settimana come per la dengue (che di per può uccidere che ha già altri problemi di salute e se del tipo emorragico uccide).

    La chikungunya non l'ho ancora "provata" ma viste le tragiche condizioni sanitarie del Brasile penso che non tarderò molto ad averla…vi racconterò !!

    P.S. la dengue l'ho avuta due volte e a differenza di altri non mi è piaciuto per niente.

    Comunque non si capisce perchè sia stato schierato l'esercito per combattere la dengue…visto che la larva si riproduce in acque avrebbe dovuto essere di competenza della Marina, e una volta che il mosquito ha preso il volo della Forza Aerea…Bah !!

    Francesco

    • Approfitto del simpatico commento di Francesco per spezzare una lancia a favore del mosquito che a mio parere è solo il capro espiatorio della faccenda .Mettetevi nei panni del mosquito nato libero e sano e con la condizione , impostagli dalla natura , di nutrirsi di sangue .Ebbene morde un umano portatore del virus e si infetta ! Il mosquito si infetta dagli uomini NON è il contrario . Se non ci fossero individui ammalati il mosquito non darebbe alcun fastidio . E' ovvio che è anche vero il contrario ma mentre per l'uomo è possibile sviluppare un vaccino non è altrettanto possibile sterminare l'Aedes Aegipty o qualunque altro insetto . A proposto mi fa ridere la propaganda televisiva che dice " è solo un mosquito " ! Gli insetti cari signori esistevano milioni di anni prima di noi e continueranno dopo la nostra estinzione !

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here