Home immobili Il processo di inpeachment della Presidente Dilma ci sarà : 180 gg...

Il processo di inpeachment della Presidente Dilma ci sarà : 180 gg per il verdetto

15
6
CONDIVIDI

LULA  ESONERATO ASSIEME A 27   MINISTRI DEL GOVERNO DILMA 

O Diário Oficial desta quinta-feira (12) traz a publicação da exoneração do ex-presidente Luiz Inácio Lula da Silva do cargo de ministro-chefe da Casa Civil pela presidente Dilma Rousseff e de 27 ministros . Os despachos datam de 11 de maio.

O senado aprovou nesta quinta-feira, por 55 votos a 22, o afastamento temporário de Dilma da Presidência e abertura de processo de impeachment contra ela, que deve durar até 180 dias. A sessão começou na manhã de quarta

Na lista de exonerações também constam os nomes de diversos servidores de alto escalão da Presidência e dos ministérios. Não constam desta edição apenas os nomes dos ministros Alexandre Tombini (Banco Central), Emília Maria Curi (Ciência e Tecnologia), Armando Monteiro Neto (Desenvolvimento) e José Agenor Álvares (Saúde).

CONDIVIDI

6 Commenti

  1. Tutto questo è un bene o un male per il Brasile? Favorevoli o contrari?
    Secondo me a questo punto sarebbero più giuste e appropriate nuove elezioni democratiche immediate. Aspettare questi 180 giorni senza un governo (o un governo non eletto) a chi serve?

    • nuove elezioni? guarda che si presentano sempre gli stessi e non cambia veramente nulla. invece ora sono costretti a "fare qualcosa" per un paio di anni poi cadranno quasi tutti nel baratro "lava jato" ed intanto in questi 2 anni dovrebbe formarsi una nuova generazione politica, se ce la fanno.

  2. se il problema del Brasile fossero Dilma e il PT io sarei il primo a chiederne la destituzione.
    Quello che mi chiedo e se chi viene dopo, come ad esempio l'attuale Presidente pro tempore Temer, corrotto conclamato, sarà meglio o peggio?
    Mi risulta comunque difficile comprendere come un Presidente eletto meno di 2 anni fa con libere elezioni NON condannato e NON invischiato in processi giudiziari possa essere destituito dal Parlamento senza che si ritorni subito a votare.
    Questa "vacatio" in cui governa chi non è stato eletto e/o chi non avrebbe mai vinto le elezioni a chi giova? Al popolo forse? Sarà Temer in grado di risolvere qualche problema reale e immediato della gente comune?
    Boh….

    • Come gia' detto Temer lo hanno votato assiema alla Dilma!
      Tutto cambia perche' nulla cambi e il popolo contento aspetta che "tudo volte ao normal" ovvero che torni l' illusione di eterna felicita' precedente.
      Concordo con te che la logica sarebbe proprio elezioni anticipate, ma le loro regole in questo caso non lo consentono..ah purtroppo anche in Italia governa uno mai eletto!

    • Il Brasile è di fronte ad un bivio, indipendentemente dalle figure politiche che lo rappresentano (male). Primo cammino: governo allargato con piu' tecnici (e oggi ci sono) anche se legati a qualche partito. Temer deve fare come ha fatto Monti in Italia……deve fare 3 riforme che faranno male (2 anni) se ce la fanno il Brasile riparte. Secondo cammino: elezioni a breve perchè la sinistra scnederà in strada e perchè faranno una opposizione dura (ma non di merito) alle riforme……Temer convoca nuove elezioni e….oplà il Brasile torna nelle mani dei soliti corrotti e rapidamente diverrà un 2° Venezuela provocando un "olocausto" in tempi brevi e inimmaginabile ai piu'. Non c'è alternativa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here