Home hotel Olimpiadi di Rio :gli australiani chiedono un idraulico , Il prefetto di...

Olimpiadi di Rio :gli australiani chiedono un idraulico , Il prefetto di Rio vuole mandargli un canguro !

9
10
CONDIVIDI



Gli australiani protestano e decidono di restare in hotel sino a che tutti i problemi non saranno risolti . Esilarante la risposta di Paes ,  prefetto di Rio:

O prefeito Eduardo Paes disse que considera legítimas as reclamações e que botaria até cangurus para deixar os australianos mais felizes.
“Vamos fazer os australianos se sentirem em casa. Estou quase botando um canguru aqui na frente para pular na frente deles aqui (…) Mas as reclamações são legítimas. Eles fizeram grandes Jogos em Sidney, e vamos devolver essa recepção a eles”, disse Paes, segundo “O Globo”.
O diretor de comunicação australiano Mike Tancred, rebateu: “Não precisamos de cangurus, precisamos de encanadores para dar conta dos vários lagos que encontramos nos apartamentos” disse, à “Folha”.

Mancano undici giorni ai Giochi di Rio, ma la situazione è caotica al villaggio olimpico. La “casa” degli atleti ha aperto i battenti, ma non è pronta. “Parte degli appartamenti è in ritardo -ammette il comitato organizzatore -, operai continueranno a lavorare 24 ore al giorno per risolvere i problemi”. Coinvolta anche la spedizione italiana, costretta ad appaltare lavori in proprio per completare la sua palazzina, ma alcuni Paesi -che non sono proprio entrati- stanno ancora peggio. “Altri atleti -aggiunge Rio 2016- saranno piazzati nei locali pronti sebbene non destinati al loro Paese”.

“Tra le zone incomplete del Villaggio Olimpico di Rio – conferma il Capo Missione del Coni, Carlo Mornati – ci sono anche alcuni appartamenti della palazzina 20, quella destinata all’Italia, che da alcuni giorni vedono al lavoro squadre di operai, elettricisti, idraulici e muratori. Lavori appositamente appaltati con urgenza dal Coni in loco per far sì che le condizioni di alloggio degli atleti azzurri possano essere messe al più presto nella normalità”. Mornati ha aggiunto: “Desidero ringraziare Anna Riccardi e la squadra del Coni che in questi primi giorni hanno dovuto affrontare imprevedibili e pesanti situazioni d’emergenza. Chiedo alle atlete e agli atleti la massima collaborazione e comprensione soprattutto fino a quando il Villaggio non sarà completato”.

 Dal punto di vista australiano la situazione è ancora più pesante: “Il villaggio è inabitabile, le condizioni sono pessime, ci sono problemi dal punto di vista idraulico, elettrico e del gas”, recita una nota del comitato olimpico. “I nostri atleti, alcuni dei quali arriveranno domani, inizialmente staranno in albergo – continua la nota -: qui nelle stanze del villaggio ci sono docce e sanitari che non funzionano e allagamenti”.


Booking.com
CONDIVIDI

10 Commenti

  1. l'ospitalità e la diplomazia "carioca" è leggendaria. evidente che hanno la pancia troppo piena da quanto il buon Dio ha donato loro in termini di ambiente. scortesi, maleducati ed arroganti oltre che farabutti….ecco come sono i "carioca", da sempre.

    • Anche se in Italia la parola "carioca " è usata come sinonimo di brasiliano non è così . Carioca è l'appellativo dato agli abitanti di Rio de Janeiro , come soteropolitano quello degli abitanti di Salvador , ecc

    • Il Carioca è il nativo/residente di Rio de Janeiro capitale. Io che vivo in Cabo Frio, sempre nello stato di Rio de Janeiro, non sono e ne mi sento un "carioca" ma vengo definito "litoraneo". I Brasiliani nulla hanno a che vedere con i "carioca" e la loro proverbiale fama di disorganizzati capaci però di vivere alle spalle degli altri.

    • Per molti italiani "Carioca" è una famosa marca di pennarelli colorati e basta.
      Devo dire che la mia personale esperienza con gli abitanti di Rio non è stata però così negativa ….. ma io sono un po' di parte perché per me Rio è maravilhosa.

  2. Le Olimpiadi sono molto piu' "mondiali" del mondiale di calcio, si preannuncia una vergogna in mondovisione! Undo tu sicuro ci hai girato nella baia di Giuanabara, hai visto che roba! E per fortuna che non e' epoca di pioggia, ma il Lambro negli anni 70 80 era piu' salubre!Intanto le compagnie aeree da ottobre stanno riducendo drasticamente gli operativi con taglio di voli e di capacita'…

    • Guanabara è una fogna a cielo aperto. una vergogna tutta "carioca"! nulla a che vedere con il Lambro che fino a Triuggio è sia balneabile che pescoso e poi verso Monza fino al Po è niente altro che un fiume inquinato come tanti altri in Italia industrializzata. Guanabara nulla ha di industrializzato intorno……tutto dire! Che dire poi di città famose e turistiche come Paraty e Angras do Reis (RJ) che non hanno esgoto canalizado (fogne) ed è tutto a cielo aperto con rigagnoli puzzolenti, inguardabili e tossici…..poveri turisti, altro che Olimpiadi si troveranno le narici putride.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here